FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Vista" è un articolo completo ed esauriente!

Vista è un pirata. In passato era il comandante della 5ª divisione dei Pirati di Barbabianca.

Aspetto Modifica

Vista bambino

Vista da bambino.

Vista è un uomo alto e muscoloso, con un fisico imponente e piuttosto abbronzato. Porta dei baffi neri e ricci e ha costantemente un cilindro blu scuro sulla testa. I suoi capelli sono mori e ricci e porta anche un orecchino per ciascun orecchio. Indossa una camicia blu scuro scollata, che rivela il suo petto villoso, con un motivo a strisce color diamante vicino alla parte superiore. Indossa anche un mantello colorato come la camicia e un paio di guanti bianchi. Porta anche un paio di pantaloni azzurri con una cintura, che ha attaccati due foderi per spada, uno per ogni lato. Utilizza due sciabole, una per mano.

Durante il flashback di Ace, Vista appare con i capelli più corti e vestito diversamente, ma aveva già i baffi e il cilindro. Non indossava però i guanti ed era molto più snello e meno muscoloso di come è attualmente.

Carattere Modifica

Come tutti i comandanti della ciurma, Vista è molto fedele a Barbabianca. Nonostante la sua fama sembra essere molto modesto ed è anche particolarmente voglioso di misurarsi in battaglia, dato che si è detto felice di potere incrociare le spade con Drakul Mihawk, il migliore spadaccino del mondo.

Relazioni Modifica

Yasop Modifica

In passato successe qualcosa tra loro due, ma non se ne conoscono i dettagli.[1]

Forza e abilità Modifica

Vista combatte

Vista affronta Mihawk.

Quando era uno dei comandanti della ciurma, aveva autorità su un gran numero di subordinati. Inoltre possiede una notevole esperienza, considerato che fa parte della ciurma fin dai tempi di Gol D. Roger. È anche uno spadaccino molto famoso, dato che è stato subito riconosciuto da un individuo del calibro di Mihawk durante la loro battaglia.[2] Inoltre viene considerato come il più forte spadaccino della ciurma, tanto che lo stesso Marco era fiducioso del fatto che sarebbe riuscito a proteggere Rufy dagli attacchi del membro della Flotta dei sette.

La sua forza è inoltre tale da potere combattere alla pari con lo stesso Mihawk, nonostante quest'ultimo venga considerato il più forte spadaccino del mondo.

Insieme ad altri pirati ha anche combattuto contro il viceammiraglio Ronse.[3] Inoltre non ha avuto alcuna esitazione ad attaccare, insieme a Marco, l'ammiraglio Sakazuki. Altro fattore che segnala la sua forza è che Vista, pur avendo combattuto contro dei membri della Flotta dei sette e dei marine di alto rango, non ha subito ferite particolarmente gravi alla fine della guerra.

Capacità fisiche Modifica

Vista ha dimostrato di possedere una buona forza fisica e degli ottimi riflessi, tanto da intercettare immediatamente l'attacco di Mihawk prima che potesse colpire Rufy. È stato anche in grado di deviare un fendente di un'ascia gigante e tagliare le palle di cannone a mezz'aria senza alcun problema.

Ambizione Modifica

Vista è in grado di utilizzare l'Ambizione dell'armatura, con la quale ha tentato di colpire l'ammiraglio Sakazuki.[4]

Armi Modifica

Vista brandisce una coppia di sciabole pressoché uguali, con l'impugnatura blu, riposte in due foderi posti ai suoi fianchi e attaccati ad una cintura.

Vista è uno spadaccino molto abile, essendo stato in grado di tenere testa a Mihawk per un certo lasso di tempo, apparentemente senza rimanere sulla difensiva.

Storia Modifica

Passato Modifica

Vent'anni prima dell'inizio della narrazione, Vista era presente quando Shiki salì a bordo della Moby Dick per parlare dei suoi piani a Newgate.[5]

Quando Ace entra a fare parte della ciurma, Vista appare divertito nel vedere i continui ed inutili tentativi del ragazzo di assassinare Barbabianca.

Saga di Marineford Modifica

Ronse e Vista

Vista ad altri pirati affrontano Ronse.

Vista è tra i Pirati di Barbabianca che attaccano i marine poco dopo che Aokiji ha congelato la baia. In seguito devia un colpo d'ascia sferrato dal viceammiraglio Ronse con le sue spade.

Successivamente Marco gli chiede di aiutare Rufy, così Vista blocca con le sue sciabole la Yoru di Mihawk e lo affronta in un duello. Quando scendono in campo i Pacifista, Vista e Drakul Mihawk rimandano il loro scontro per evitare gli attacchi dei cyborg.[6] Poco dopo, come il resto dei suoi compagni, rimane scioccato quando Squardo trafigge Barbabianca con la sua spada.[7]

In seguito sale sulla nave che ha fatto irruzione nella piazza e rimane sconvolto quando vede Marco e Jaws sconfitti dagli ammiragli. Quando Barbabianca ordina a Vista e ai suoi compagni di proteggere Rufy, in modo da permettergli di arrivare al patibolo, lo spadaccino taglia alcune palle di cannone indirizzate al ragazzo e lo incita a proseguire. Quando Ace, liberato, inizia a combattere a fianco di Rufy, Vista commenta che il lavoro di squadra tra i due fratelli è incredibile.

Marco e Vista colpiscono Akainu

Vista e Marco attaccano Akainu.

Successivamente rimane scioccato, insieme a Marco e Atomos, quando Akainu trafigge Ace con il suo pugno di magma. Subito dopo lo si vede insieme a Marco attaccare l'ammiraglio per allontanarlo da Ace, rammaricandosi di non avere potuto difendere il compagno.

Quando Barbabianca viene e ucciso dai Pirati di Barbanera, rimane senza parole per l'accaduto e si infuria con Teach. Successivamente, i Pirati di Barbabianca continuano a difendere Rufy dagli attacchi di Akainu, desiderosi di proteggere il ragazzo. Con l'arrivo di Shanks e Sengoku che dichiara la fine della guerra, Vista cessa di combattere.

Saga dopo la guerra Modifica

Insieme al resto della flotta di Barbabianca e ai Pirati del Rosso, partecipa ai funerali di Ace e Newgate sull'isola natale di quest'ultimo, nel Nuovo Mondo.[8]

Salto temporale Modifica

Un anno dopo, Vista e i restanti membri dei Pirati di Barbabianca si scontrano con i Pirati di Barbanera, ma vengono sconfitti e così iniziano a vivere nell'ombra.[9]

Differenze tra manga e anime Modifica

Saga di Marineford Modifica

Nell'anime devia alcuni proiettili indirizzati ad alcuni suoi compagni in fuga.

Note

Navigazione Modifica