FANDOM


Van Der Decken IX è un uomo-pesce di tipo squalo testa di toro e l'ottavo discendente del leggendario Van Der Decken. È il capitano dei Pirati volanti.

Aspetto Modifica

Van Der Decken IX giovane

Van Der Decken IX da giovane.

Ha un fisico bizzarro caratterizzato da una pelle di colore grigio scuro e con i capelli neri ondulati a punta simili a saette, i baffi pettinati in modo simile e un pizzetto ispido sotto il mento. Ha denti aguzzi, il naso sottile e sembra che abbia la testa allo stesso livello delle spalle. Indossa un cappello da cowboy giallo con una fascia viola. Ha quattro gambe e le dita palmate tipiche degli uomini-pesce. Indossa inoltre un mantello giallo, una camicia bianca, una salopette verde oliva e porta una collana fatta di pietre. Sulla mano destra porta un guanto rosso.

In passato indossava una maglia a maniche lunghe bianca e rossa a righe orizzontali e una salopette marrone. Calzava stivali marroni e indossava un cappello bianco con una fascia arancione. Inoltre non aveva il pizzetto.

Carattere Modifica

Tiene spesso le braccia incrociate all'altezza del petto tenendo due dita di entrambe le mani disposte in segno di vittoria e dal modo in cui parla sembra un poeta. È ossessionato dai tesori, tanto da volere distruggere le navi che tentano di raggiungere l'isola degli uomini-pesce per impadronirsi delle ricchezze che trasportano; inoltre quando scoprì che la principessa Shirahoshi era l'arma ancestrale Poseidon decise di volerla sposare per controllare quel potere e collezionare tesori.

Decken è un tipo molto formale, come quando si presenta a Hody Jones. Inoltre non vuole essere un subordinato di qualcuno, che è la ragione per il quale non si è unito ai Pirati di Arlong, ma è disposto a stringere un'alleanza con chi condivide un obiettivo simile al suo, a patto che venga trattato come un suo pari.

L'ossessione per Shirahoshi lo porta ad agire in maniera avventata e a fare un passo di troppo rispetto alla situazione in cui si trova, come scrivere gli inviti di nozze prima ancora di chiedere la mano alla principessa, per poi rendersi conto che non ha amici da invitare o apostrofando Nettuno "padre" prima del matrimonio con la sirena.

È fortemente convinto che il modo migliore per risolvere un problema sia la violenza, tanto che, seppure follemente innamorato della principessa Shirahoshi, è disposto ad ucciderla in caso di rifiuto solo per dimostrarle il suo amore, lanciandole contro asce o addirittura l'arca Noah.

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

Decken ha un equipaggio fedele: Wadatsumi esegue alla lettera ogni suo comando, mentre il resto della ciurma spesso lo acclama ed applaude. Tuttavia quando la Noah si sta per scagliare sull'isola egli ignora le richieste d'aiuto di Wadatsumi e lo considera un sacrificio.

Nemici Modifica

Shirahoshi Modifica

È follemente innamorato dalla principessa sirena, tanto da inviarle lettere, regali e proposte di matrimonio anche minacciose. Ha deciso di sposarla dopo avere osservato la sua capacità di comunicare con i Re del mare, un'abilità che apparteneva alla leggendaria principessa sirena che i suoi antenati hanno cercato per secoli. Quando si rende conto che la sirena non ricambia il suo amore, Decken dimentica il matrimonio e tenta di ucciderla scagliandole contro un'arca intera.

Hody Jones Modifica

Decken stringe un'alleanza con lui in quanto capitano dei Nuovi pirati uomini-pesce per potersi avvicinare alla principessa, nonostante il loro obiettivo finale non sia lo stesso. Dopo che essere stato respinto dalla sirena, Decken decide di distruggere l'intera isola per vendicarsi di lei, ma ciò va in contrasto con l'obiettivo di Hody Jones di diventare re; per questo quest'ultimo lo trafigge con il suo tridente, ferendolo gravemente.

Forza e abilità Modifica

Manifesto Van Der Decken IX

Il manifesto che avverte di stargli alla larga.

Van Der Decken IX è l'ottavo discendente del leggendario pirata malvagio Van Der Decken e il capitano dell'Olandese volante, di conseguenza ha autorità sulla sua ciurma. Come uomo-pesce può respirare sott'acqua e ha una forza e una resistenza dieci volte superiori a quelle di un comune umano; ha infatti recuperato velocemente le forze quando è stato scaraventato a terra da Rufy ed è riuscito a sopravvivere dopo essere stato trafitto da Hody. Avendo ingerito un frutto del diavolo non è in grado di nuotare.

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Centro Centro
Centro Centro

Il potere di Decken in azione.

Ha mangiato il frutto del diavolo Centro Centro di tipo Paramisha, che gli permette di lanciare un oggetto contro un bersaglio prestabilito a patto che sia stato memorizzato precedentemente con il tocco di una mano. Può usare questi poteri per lanciare un oggetto verso un obiettivo e, se di dimensioni adeguate, anche sfruttarlo come mezzo di trasporto. Decken considera questo potere una maledizione poiché, nonostante egli sia un uomo-pesce, non può muoversi negli abissi marini senza essere protetto da qualche tipo di rivestimento.

Armi Modifica

Van Der Decken IX ha un grande arsenale di armi a sua disposizione che utilizza per lo più in combinazione con i suoi poteri. Principalmente usa asce a doppio taglio come armi da scagliare con i suoi poteri e asce comuni per combattere corpo a corpo.

Quando Hacchan lo infastidisce gli lancia contro un pugnale e un gran numero di frecce. Contro la torre dal guscio granitico scaglia anche mazze e spade, inoltre ha anche un coltello nascosto in ciascuno dei suoi sandali anteriori.

In passato portava dietro alla schiena un fucile a canna lunga.

Storia Modifica

Passato Modifica

Decken tocca Shirahoshi

Decken registra Shirahoshi come bersaglio.

Van Der Decken IX divenne capitano dell'Olandese volante e formò un equipaggio con lo scopo di rubare i tesori delle navi che cercavano di raggiungere l'isola degli uomini-pesce.

Arlong gli propose di unirsi al suo equipaggio, ma Decken rifiutò perché non voleva essere il subordinato di nessuno.

Un giorno Myosgard naufragò sull'isola degli uomini-pesce e la principessa sirena richiamò con il suo potere i Re del mare. Decken capì che lei era la leggendaria Poseidon, ricercata da tutti i suoi antenati, perciò decise di sposarla per fare si che quel potere cadesse nelle sue mani, in modo da usarlo per accumulare ricchezze.

In seguito all'assassinio della regina Otohime memorizzò come bersaglio la principessa Shirahoshi; da allora coprì quella mano con un guanto e non la lavò più per evitare di cancellare la memorizzazione. Da quel momento iniziò a mandare lettere con proposte di matrimonio alla principessa, ma non avendo risposta iniziò a scagliarle addosso le sue armi. In questo modo impedì alla sirena di partecipare al funerale della madre poiché chiusa nella torre dal guscio granitico della reggia per la sua stessa incolumità. Le azioni di Decken terrorizzarono la principessa e fecero arrabbiare suo padre. L'esercito del palazzo del drago rispose alle minacce dell'uomo-pesce facendone un ricercato.

Saga dell'isola degli uomini-pesce Modifica

Quando la Thousand Sunny raggiunge i settemila metri di profondità, Van Der Decken IX ordina a Wadatsumi di distruggerla, tuttavia quest'ultimo viene fermato da Seppy. Subito dopo il vulcano sottomarino inizia ad eruttare, così Decken ordina al suo compagno di trainare l'Olandese volante per salvare l'intero equipaggio.

In seguito chiede a Wadatsumi quanto tempo sia passato da quando ha iniziato a proporsi come sposo di Shirahoshi e poi accusa Nettuno, colpevole di avere già previsto un matrimonio per la figlia politicamente favorevole. Egli commenta quanto sia doloroso, pensando che siano reciprocamente innamorati, essere divisi. Brandisce poi un'ascia a doppia lama e la lancia verso la sirena, dicendo che egli non troverà mai un'altra donna come lei e che il destino della sua amata è il matrimonio o la morte.

In seguito giunge nel quartiere degli uomini-pesce nei pressi di Noah per stringere un'alleanza con Hody Jones e la sua ciurma, con l'obiettivo di sconfiggere l'esercito di Nettuno e ottenere il controllo dell'isola.

All'improvviso Hacchan si presenta di fronte a loro, per cercare di fare desistere i due capitani dall'idea di attuare il colpo di Stato. Per tutta risposta Decken tocca con la mano sinistra Hacchan, rendendolo un suo bersaglio, per poi colpirlo con un coltello; a quel punto il polpo tenta di scappare, ma Decken non mostra compassione e gli scaglia contro una grande quantità di frecce.

Verso il palazzo del drago

Van Der Decken IX assalta la reggia di Nettuno.

Poco dopo il piano di conquista del regno ha inizio e Decken scaglia gli umani resi schiavi da Hody Jones verso il palazzo del drago, in modo che essi possano aprire il passaggio che collega l'edificio all'isola degli uomini-pesce. Il piano va a buon fine e le due ciurme fanno il loro ingresso nel palazzo del drago. Decken viene accusato da Nettuno di essere il responsabile della scomparsa inspiegabile di sua figlia, ma egli lo nega. Comprendendo che il suo obiettivo non si trova più in quel luogo, Decken si lancia all'inseguimento della principessa in groppa ad un grosso corallo attivato dalla sua abilità. Dopo averla raggiunta le chiede di sposarlo; all'ennesimo rifiuto cerca di ucciderla con un'ascia, che però viene fermata da Rufy. Il pirata inoltre tramortisce Decken e se ne va con la sirena. Dopo avere ripreso i sensi, Decken ritorna nel distretto degli uomini-pesce e usa i suoi poteri sulla gigantesca arca Noah, scagliandola verso la principessa che si trova a piazza Gyoncorde, per spazzarla via una volta per tutte assieme all'isola.

Decken trafitto da Hody Jones

Decken trafitto da Hody Jones.

Appena la sirena vede la Noah venire verso di lei inizia a nuotare verso la superficie per cercare di salvare gli abitanti dell'isola. Hody, irritato dal tradimento di Decken, si dirige verso il ponte dell'arca con l'intento di ucciderlo per annullare i poteri del suo frutto del diavolo e lasciare cadere la Noah sull'isola, in modo tale da completare finalmente la sua vendetta contro coloro che vogliono vivere assieme agli umani. Decken viene trafitto da Hody con il suo tridente, ma riesce a toccarlo con la mano sinistra, memorizzandolo come bersaglio. A quel punto lancia un'ascia contro Hody e cerca di colpirlo con le lame nascoste nei suoi sandali; il suo ex alleato riesce ad evitare tutti i suoi attacchi e si fa scudo con lo stesso Decken dell'ascia lanciato proprio da quest'ultimo, per poi lasciarlo precipitare sul ponte dell'arca. Dopo essere finito all'interno della Noah, il capitano dei Pirati volanti, gravemente ferito, cerca di scagliare un altro attacco verso Hody Jones, ma scivola e sbattendo la testa perde i sensi, lasciando così involontariamente cadere l'arca verso l'isola.

In seguito viene rinchiuso a vita nelle prigioni del palazzo del drago assieme agli ufficiali dei Nuovi pirati uomini-pesce.

Differenze tra manga e anime Modifica

Nel manga la sua pelle è arancione, mentre nell'anime è grigia.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale