FANDOM


Sally Qualcunietta è la regina del regno di Goa.

Aspetto Modifica

È alta e magra ed ha un naso a punta e lunghi capelli ondulati biondi. Indossa un abito giallo molto elegante e raffinato.

Carattere Modifica

Sembra essere meno pretenziosa degli altri nobili di Goa. Ciononostante è comunque cattiva quanto suo marito Stelly.[1] Quando quest'ultimo dice a Garp, irritato, che farebbe bene a ricordare di essere un suo suddito in quanto proveniente da Dawn, lei lo appoggia in pieno e si infastidisce dell'insolenza dimostrata dal marine.[2]

Relazioni Modifica

Stelly Modifica

Sally Qualcunietta è la moglie di Stelly.

Forza e abilità Modifica

In qualità di regina di Goa, ha autorità sui sudditi del regno.

Storia Modifica

Passato Modifica

Nacque nella famiglia reale. In un periodo imprecisato Sally divenne la moglie di Stelly.

Salto temporale Modifica

Quasi dopo due anni dalla guerra per la supremazia, in seguito alla misteriosa morte del re e del principe ereditario, diventa la regina del regno di Goa.[3]

Saga di Zo Modifica

Sally e Stelly alloggiano in un hotel di Rogue Town riservato ai regnanti diretti al Reverie.

Saga del Reverie Modifica

I reali di Goa arrivano al Red Port e Stelly va incontro a Garp, dandogli ordini poiché lo considera un suo suddito e chiedendogli aiuto per diventare un nobile mondiale. Rimasto spaventato dal viceammiraglio, che lo insulta più volte, viene approcciato da Nettuno; Sally e suo marito svengono così dalla paura alla vista degli uomini-pesce.

Successivamente, i due salgono su una bondola per raggiungere Marijoa. I reali di Goa, del palazzo del drago, Roshwan, Ballywood, Tajine e Shishano arrivano all'entrata di Marijoa, scendono dalla bondola e si incamminano per una lunga scalinata e poi per un marciapiede mobile.

Curiosità Modifica

  • Quando un fan ha chiesto se il suo nome fosse un riferimento a Maria Antonietta (マリー・アントワネット), Oda ha rivelato che in realtà si tratta di un personaggio talmente antipatico che non voleva perdere troppo tempo a sceglierle un nome, perciò le diede il primo che gli venne in mente.[1]

Note

Navigazione Modifica