FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Sakazuki" è un articolo completo ed esauriente!

Sakazuki, noto anche come Akainu, è l'attuale grand'ammiraglio della Marina.

Aspetto Modifica

Sakazuki è un uomo incredibilmente alto. Ha dei corti capelli neri e un viso squadrato con i tratti molto pronunciati. Quando era un ammiraglio portava il classico berretto della Marina, una camicia a motivi floreali sbottonata, una divisa color cremisi decorata con una rosa rossa all'occhiello sinistro, la classica giacca degli ufficiali di alto rango della Marina appoggiata sulle spalle e dei pantaloni rossi. Inoltre indossava dei guanti e delle scarpe nere.

Ha un tatuaggio di colore viola sul lato sinistro del petto e sul braccio che contiene numerosi fiori azzurri. Ha i bordi a forma di fiamma e si estende dalla spalla sinistra fino al suo fianco coprendo parte della schiena e le costole. Ha un altro tatuaggio più piccolo a forma di spada nera sulla spalla destra. I suoi occhi sono marroni.

Durante il salto temporale si è fatto crescere i baffi e il pizzetto e sembra abbia iniziato a fumare dei sigari. Indossa poi un completo doppiopetto bianco con la stessa camicia che indossava due anni prima. Ha inoltre alcune cicatrici sulla parte destra del volto e sul collo dovute allo scontro con Kuzan, in cui ha perso anche una parte dell'orecchio destro.

Da bambino, Sakazuki indossava degli abiti logori e un berretto sulla testa con scritto il kanji "giustizia". Inoltre portava con sé un pugnale.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Akainu spietato

Akainu uccide un marine disertore.

Sakazuki crede fermamente nella giustizia radicale[3] ed è spietato quando la applica, come dimostrato durante la guerra per la supremazia. Nonostante questo, a volte riesce a trattenersi, risparmiando Jewelry Bonney e il suo equipaggio dopo averli catturati, così come Aokiji dopo averlo sconfitto al termine di un duello durato dieci giorni per la posizione di grand'ammiraglio.

Le sue forti convinzioni lo hanno portato a distruggere la nave che evacuava i civili di Ohara per via della piccolissima possibilità che uno degli archeologi incriminati si potesse essere nascosto a bordo. Infatti, secondo la sua logica, se anche uno solo di essi fosse riuscito a fuggire, la missione sarebbe stata un fallimento. Ha un atteggiamento talmente estremista che non ci pensa due volte ad uccidere chi non condivide il suo punto di vista, compresi gli stessi marine, colpevoli di disonorare la Marina.

Caesar Clown inoltre sosteneva che i suoi studi sulle armi di distruzione di massa avrebbero trovato il favore di Sakazuki.

Nonostante la sua alta carica all'interno dell'organizzazione, durante la guerra per la supremazia non si è fatto scrupoli a ricorrere a metodi sleali, come ingannare i propri nemici mettendoli uno contro l'altro, seguendo l'ordine di Sengoku.

Al contrario di alcuni dei suoi colleghi, non prova nessuna stima nei confronti dei grandi pirati, come dimostrato con Barbabianca. Crede inoltre che i figli ereditino le colpe dei padri e per questo ha giurato che né Ace né Rufy sarebbero usciti vivi da Marineford.

Relazioni Modifica

Marina Modifica

In qualità di grand'ammiraglio, Sakazuki ha il comando di tutti i marine. Tuttavia, nel corso della guerra per la supremazia, ha dimostrato di non farsi scrupoli ad eliminare coloro che ritiene disonorino la Marina, sebbene suoi stessi subordinati. D'altra parte i marine lo temono e lo rispettano molto.

Kuzan Modifica

Quando Sengoku si dimise, Kuzan si oppose fermamente alla promozione di Akainu come grand'ammiraglio e scelse di combatterlo per ottenere tale posizione. Dopo avere vinto, Sakazuki decise però di risparmiare la vita di Aokiji. Tuttavia quest'ultimo preferì abbandonare la Marina piuttosto che diventare un suo sottoposto.[4]

Monkey D. Garp Modifica

Non ha mostrato nessuna simpatia per il suo collega Garp, in quanto la sua discendenza comprende Dragon e Rufy. Garp a sua volta ha cercato di scagliarsi contro di lui quando ha ucciso Ace, salvo essere fermato da Sengoku, al quale rivela che se non lo avesse tenuto fermo avrebbe ucciso Sakazuki.

Issho Modifica

Sakazuki ha un rapporto travagliato anche con Fujitora. Prima di Dressrosa, si fidava di lui al punto da mandarlo a sconfiggere l'alleanza composta da Rufy e Law, fiducioso che avrebbe catturato entrambi. Tuttavia, dopo il suo gesto di inchinarsi davanti a Riku Dold III, si è infuriato con l'ammiraglio al punto da vietargli di mettere piede in qualsiasi base della Marina fino a quando non avrà portato la testa dei due pirati.

Governo Mondiale Modifica

Sakazuki è molto leale al Governo Mondiale, esattamente come gli altri marine. Tuttavia non esita a recarsi dagli astri di saggezza per criticarli nel caso dovesse essere contrario ad alcune delle loro decisioni.

Nemici Modifica

Monkey D. Rufy Modifica

Sakazuki considera Rufy una grande minaccia per il futuro per via della sua discendenza, in quanto è il figlio di Dragon, cosa a lui nota già prima che Sengoku lo rivelasse durante la battaglia per la supremazia. Per questo motivo, dopo avere ucciso Ace, lo ha inseguito insistentemente sostenendo il fatto che non lo avrebbe mai lasciato uscire vivo da Marineford. A tale fine ha ignorato tutte le minacce circostanti concentrandosi unicamente su di lui.

Forza e abilità Modifica

Kuzan vs Sakazuki

Sakazuki affronta Kuzan.

In qualità di grand'ammiraglio, Sakazuki ha autorità su tutta la Marina. Ha anche il diritto di invocare un Buster Call su ogni isola che ritiene essere una minaccia per il Governo Mondiale e può concedere questo privilegio anche agli agenti governativi che non dispongono di tale potere. I suoi unici superiori sono Kong e gli astri di saggezza.

Il fatto stesso che il Governo Mondiale abbia voluto che Sakazuki succedesse a Sengoku sottolinea come abbia piena fiducia in lui. Infatti, a detta di Jinbe, la Marina è diventata un'organizzazione molto più potente sotto il comando di Sakazuki, nonostante le dimissioni di Sengoku, Garp e Kuzan.[4]

La sua reputazione di marine spietato lo rende temuto e conosciuto tra le figure più note e forti del Nuovo Mondo. Infatti, quando Van Ooger l'ha avvistato a bordo di una nave della Marina che si stava avvicinando, Barbanera ha immediatamente ordinato la fuga, nonostante avesse recentemente acquisito il potere del frutto Gura Gura ed avesse rafforzato la sua ciurma con molti evasi dal sesto livello di Impel Down.[5]

Sakazuki è anche un abile manipolatore, tanto da utilizzare, durante la battaglia di Marineford, la devozione di Ace per Barbabianca a suo vantaggio. In questa occasione ha infatti insultato quest'ultimo in modo da provocare il pirata e fargli smettere di fuggire.

È stato anche in grado di combattere alla pari contro Kuzan e infliggergli numerose ferite, uscendone vincitore dopo un estenuante combattimento protratto per ben dieci giorni.[4]

La sua forza è tale da riuscire inizialmente a combattere alla pari con Barbabianca in persona, riuscendo persino a ferirlo in due occasioni. Ha anche ucciso Ace con un solo pugno e ha combattuto da solo contro tutti i comandanti dei Pirati di Barbabianca contemporaneamente. Lo stesso Jinbe, un membro della Flotta dei sette con una taglia di 250.000.000 Simbolo Berry, ha ammesso di non potere tenere testa all'ammiraglio per più di qualche secondo. Inoltre, dopo averlo gravemente ferito con un pugno, Sakazuki stesso ha affermato che se l'avesse colpito con maggiore precisione sarebbe morto in un istante.[6] Persino Marco, braccio destro di Barbabianca, non è riuscito a tenere testa all'ammiraglio per molto tempo, fallendo inoltre nel tentativo di colpirlo a sorpresa insieme a Vista. Ha anche sconfitto con facilità individui del calibro di Ivankov e Curiel.

Possiede una grande forza di volontà, tanto da resistere all'Ambizione del re di Rufy durante la guerra per la supremazia, sebbene al tempo Rufy non fosse in grado di controllarla.

Capacità fisiche Modifica

Possiede una resistenza fuori dal comune, come dimostrato quando è riuscito a rialzarsi dopo avere subito due colpi di Barbabianca potenziati dal frutto Gura Gura, sebbene il secondo dei due è stato abbastanza potente da fare crollare alcuni edifici dell'isola. La sua resistenza si nota anche dal numero di nemici che ha affrontato in battaglia, arrivando ad affrontare in sequenza numerosi comandanti dei Pirati di Barbabianca, due membri della Flotta dei sette e due rivoluzionari senza mostrare segni di affaticamento.

Anche la sua forza fisica è incredibile, tanto da fermare il bisento di Barbabianca con una sola gamba.[7] Ha inoltre un udito molto acuto, poiché è stato in grado di captare l'attività subacquea della ciurma di Barbabianca durante la guerra per la supremazia.[8]

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Magma Magma
Magma Magma

Akainu trasforma il suo corpo in magma.

Sakazuki ha mangiato il frutto Magma Magma di tipo Rogia che gli dona la capacità di trasformare il corpo in magma e di produrne enormi quantità. Come tutti coloro che possiedono un frutto Rogia, Sakazuki può fare in modo che gli attacchi fisici gli passino attraverso senza subire danni e può essere ferito solo con l'uso dell'Ambizione dell'armatura.

Il frutto Magma Magma è inoltre superiore al frutto Foco Foco di Ace, in quanto il calore del magma è superiore a quello del fuoco. Questo fatto gli ha infatti permesso di ustionarlo e in seguito ucciderlo con un solo pugno. Il possesso di questo frutto lo rende in grado di affrontare e sconfiggere gente del calibro di Ivankov e Jinbe senza il minimo sforzo. Durante i dieci giorni di battaglia a Punk Hazard contro Aokiji, la potenza di questo frutto ha contribuito a cambiare per sempre il clima dell'isola.

Ambizione Modifica

Durante la guerra di Marineford, Sakazuki ha utilizzato l'Ambizione dell'armatura, assieme a quella degli altri due ammiragli, per bloccare un attacco di Barbabianca diretto verso il patibolo su cui si trovava Ace.[9]

Armi Modifica

Da bambino utilizzava un pugnale.[10]

Storia Modifica

Passato Modifica

Quando i marine vennero a sapere che i Pirati di Roger e i Pirati del Leone dorato si stavano per affrontare, Sakazuki si trovava a Marineford, in compagnia di Garp, Kuzan, Sauro e Tsuru.[11]

Durante il Buster Call di Ohara, Sakazuki era uno dei cinque viceammiragli incaricati di eseguire il bombardamento. In quest'occasione ordinò l'affondamento della nave carica di civili, sostenendo che alcuni archeologi potevano trovarsi a bordo e che era necessario distruggerla per essere sicuri che il male fosse stato estirpato.

Saga di Marineford Modifica

Akainu iceberg

Akainu si prepara a distruggere un immenso iceberg.

Akainu e gli altri ammiragli si posizionano sotto alla piattaforma in attesa dell'esecuzione di Ace.

Successivamente distrugge un gigantesco iceberg che Jaws ha appena lanciato verso la squadra dei giganti della Marina. In seguito all'attacco, l'ammiraglio fa cadere un pioggia di meteore vulcaniche che distruggono una delle navi di Barbabianca.

Si imbatte poi in un ufficiale della Marina spaventato e desideroso di fuggire perché preoccupato di morire e di lasciare orfana la sua famiglia, che uccide brutalmente per la sua codardia. Riceve poi un rapporto tramite lumacofono che sostiene che i preparativi per il piano stabilito da Sengoku sono pronti. Quando Rufy arriva a Marineford con i prigionieri di Impel Down, Sakazuki commenta che, essendo il figlio di Dragon, va eliminato ad ogni costo.

Squardo e Akainu

Akainu incontra Squardo.

Mentre la battaglia infuria, Akainu incontra Squardo e mette in atto il piano di Sengoku, facendo credere al pirata che Barbabianca abbia tradito i suoi alleati e barattato le loro vite per quella di Ace e rivelandogli anche la vera identità di quest'ultimo. Per dimostrare le sue parole, gli rivela che i Pacifista attaccheranno tutti i pirati presenti nella baia eccetto i Pirati di Barbabianca. Gli offre così la possibilità di salvare se stesso e la sua ciurma in cambio della morte di Newgate. A causa del suo profondo odio per Gol D. Roger, che uccise la sua prima ciurma, Squardo ascolta Sakazuki e attacca Barbabianca trafiggendolo in pieno petto con la sua spada.

Barbabianca sopravvive al colpo ed infuriato per l'inganno effettuato ai danni di uno dei suoi "figli" si scatena in prima persona. Molti marine vengono così travolti dalle onde sismiche, ma quando esse raggiungono il patibolo su cui si trova Ace vengono fermate da Akainu, Aokiji e Kizaru, i quali utilizzano l'Ambizione dell'armatura per proteggere la struttura.

Sakazuki colpisce Barbabianca

Akainu colpisce Barbabianca con un pugno.

Dopo che il muro d'acciaio è stato sollevato intorno alla baia, Akainu inizia a fare piovere sul ghiaccio numerosissime meteore vulcaniche, in modo da sciogliere il ghiaccio e far mancare ai pirati il loro unico appoggio. Tale tattica si rivela molto efficace, in quanto le meteore riescono a colpire molti nemici e fanno colare a picco la Moby Dick. In seguito, quando Rufy riesce a scavalcare il muro ed atterra proprio davanti ai tre ammiragli, Akainu afferma come il ragazzo sia un tipo molto audace, essendo il figlio di Dragon. Quando anche i Pirati di Barbabianca raggiungono la piazza, il loro capitano comincia a sferrare colpi col suo bisento costringendo l'ammiraglio ad intervenire in prima persona per impedirgli di radere al suolo l'isola.

All'improvviso Newgate si porta una mano al petto dolorante e tossisce sangue. Akainu sfrutta al meglio l'occasione assestandogli un pugno di magma sul petto. Poi permette ad altri marine di colpirlo a loro volta con spade e proiettili, ferendolo ulteriormente.

Akainu Ace

Akainu uccide Ace.

Quando Ace viene liberato, Akainu osserva il pirata fuggire assieme al fratello e tenta di fermarli insultando Barbabianca per provocare Ace. Quest'ultimo rinuncia alla fuga e attacca Akainu senza successo, ustionandosi; il marine rivela così che il suo magma può soffocare il fuoco di Ace ed è quindi in grado di ferire il ragazzo nonostante la sua intangibilità.

Allora Akainu, dopo avere deriso Ace, si prepara ad uccidere Rufy sotto i suoi occhi, ma il pirata si intromette venendo lui stesso ucciso dal marine che lo trapassa con un pugno. Tuttavia, dopo averlo colpito, decide di portare a compimento l'opera uccidendo anche suo fratello Rufy. Ciò però gli viene impedito da Marco, che blocca l'attacco e permette a Jinbe di portare via Rufy in stato di shock, ordinando a tutti i componenti della sua ciurma di proteggere il ragazzo ad ogni costo.

Barbabianca colpisce Akainu

Barbabianca attacca Akainu.

Infuriato per la morte di Ace, Barbabianca attacca Akainu, colpendolo da dietro con un pugno potenziato dal frutto Gura Gura. L'ammiraglio, rialzatosi, attacca il pirata riuscendo a distruggerli metà del volto. Tuttavia Barbabianca riesce a colpire il marine con un altro attacco devastante che lo fa precipitare in un cratere.

Akainu però, scavandosi un tunnel sotterraneo, scioglie il terreno con il magma e riesce a riapparire davanti a Jinbe mentre sta cercando di portare Rufy su una nave per la fuga. Akainu chiede poi a Jinbe di consegnargli il ragazzo, il quale rifiuta affermando che lo proteggerà con la sua stessa vita. Sakazuki si prepara allora ad attaccarlo, ma viene interrotto da Ivankov, con il quale ingaggia battaglia. Tuttavia quest'ultimo viene rapidamente sconfitto, così come il suo subordinato Inazuma. Sakazuki continua allora ad inseguire Jinbe e Rufy.

L'uomo-pesce cerca così di saltare e gettarsi in acqua in modo da riuscire a seminarli, ma Aokiji congela nuovamente il mare. Akainu lo raggiunge poi in aria e, una volta saltato sopra di lui, lo trapassa con un pugno talmente forte da ferire gravemente anche Rufy.

I due precipitano così sulla lastra di ghiaccio sottostante e mentre l'ammiraglio si prepara a finirli una volta per tutte, Crocodile interviene attaccandolo, togliendo dalla sua portata i due fuggitivi. Akainu si trova così di fronte al membro della Flotta dei sette e ai comandanti dei Pirati di Barbabianca, intenzionati a proteggere Rufy.

Shanks Akainu

Shanks salva Kobi da Akainu.

Sakazuki riesce però a rimanere illeso anche da quest'ultimo confronto. In seguito sconfigge Curiel, che giace a terra gravemente ustionato. Riprende poi il suo inseguimento e mentre sta per attaccare il pirata successivo, Kobi si intromette con la speranza di fare cessare le ostilità. L'ammiraglio, infastidito, si prepara ad ucciderlo, ma viene prontamente fermato da Shanks, giunto a Marineford per porre fine alla guerra.

Dopo un breve scambio di frasi con Shanks, Sengoku ordina la fine delle ostilità e Akainu obbedisce, nonostante sia contrariato.

Saga dopo la guerra Modifica

Akainu Bonney

Akainu cattura Bonney.

Poco tempo dopo Barbanera cattura Bonney e la sua ciurma, proponendo al Governo Mondiale di consegnarglieli in cambio di una nave. La Marina però non accetta e invia Akainu a bordo di una corazzata per dirigersi al luogo dello scambio. Barbanera ordina così la fuga ai suoi uomini, lasciando indietro i prigionieri. Quando Akainu trova Bonney, le confessa che il Governo Mondiale si è molto preoccupato per la sua sparizione.

Salto temporale Modifica

Sakazuki viene proposto dagli astri di saggezza come nuovo grand'ammiraglio, mentre Aokiji da Kong, su consiglio di Sengoku. I due così si affrontano a Punk Hazard per stabilire chi otterrà tale titolo. La battaglia dura dieci giorni ed è così dura da modificare permanentemente il clima dell'isola. Alla fine Akainu esce vittorioso dal duello, mentre il collega abbandona la Marina non volendo sottostare ai suoi ordini.

Diventato grand'ammiraglio, Sakazuki decide di spostare il quartier generale della Marina da Marineford al Nuovo Mondo per contrastare direttamente gli imperatori, scambiandolo con la base G-1.

Saga di Dressrosa Modifica

Sakazuki e astri

Sakazuki si incontra con gli astri di saggezza.

Quando Do Flamingo abbandona la Flotta dei sette, Sakazuki indice una riunione con i marine di alto rango per decidere come comportarsi. Inoltre, poiché ha letto sui giornali dell'alleanza tra Rufy e Law, invia l'ammiraglio Fujitora ad occuparsi dei due, consapevole che i due super novellini si stanno dirigendo a Dressrosa.

Più tardi comunica a quest'ultimo, tramite lumacofono, che il rapporto sulle dimissioni di Do Flamingo è falso, ammettendo anche che l'intera situazione lo esaspera e che si recherà dai cinque astri di saggezza per fare chiarezza. Giunto a Marijoa, critica questi ultimi per avere diffuso la notizia delle false dimissioni di Do Flamingo, ma a quel punto viene informato che proprio quest'ultimo è stato sconfitto da Rufy.

Venuto a sapere che Fujitora si è inchinato davanti a Riku Dold III per chiedere scusa a nome del Governo Mondiale, Sakazuki contatta l'ammiraglio rimproverandolo per il suo gesto. Inoltre lo minaccia sostenendo che se non gli avesse portato le teste di Rufy e Law non avrebbe più potuto mettere piede in una base della Marina.

Saga del Reverie Modifica

Mentre legge le ultime notizie su Rufy, Sakazuki viene informato del fatto che una ciurma pirata ha attaccato la nave del regno di Lulusia, che il re è salvo ma che la principessa è stata rapita; ciò lo irrita molto.

Gli viene comunicato da T-Bone che Fujitora è a Marijoa e si infuria poiché aveva ordinato all'ammiraglio di non fare ritorno in alcuna base della Marina finché non avesse eliminato Rufy e Law. Contatta così Ryokugyu, al quale ordina di allontanare Fujitora.

I marine intercettano una comunicazione tra Big Mom e Kaido e si allarmano; Borsalino si propone per intervenire, ma Sakazuki gli dice di aspettare poiché non sanno quanto siano forti i samurai di Wa.

Differenze tra manga e anime Modifica

Passato Modifica

Nel dodicesimo film viene rivelato che Sakazuki è stato addestrato da Zephyr.[12]

Saga di Marineford Modifica

Nell'anime, viene mostrato lo scontro fra Ivankov e l'ammiraglio Akainu, il quale lo mette al tappeto e riprende ad inseguire Jinbe e Rufy.

Speciale TV 8 Modifica

La Flotta dei sette viene convocata per fronteggiare Byrnndi World al quartier generale della Marina, mentre sta venendo ricostruito a seguito della guerra per la supremazia ed è in corso il suo trasferimento nel Nuovo Mondo. Qui Sakazuki, Borsalino, Tsuru e Brandnew discutono di cosa possa accadere se World si alleasse con qualche pirata e di come venne catturato trent'anni prima. Il grand'ammiraglio ordina poi di preparare le navi da guerra.

Dopo essersi imbarcato su una di esse, raggiunge la Groseade e un marine gli riferisce che su di essa qualcuno sta cercando di dire loro qualcosa a gesti. Sakazuki non se ne preoccupa e dà ordine di bombardare la nave, contro la quale lancia numerosi pugni di magma. In seguito osserva World sorreggere a mani nude l'enorme cannone di cui dispone la Groseade e sparare una cannonata su cui usa i suoi poteri; tuttavia Mihawk interviene e con un fendente la trancia in due. Sakazuki riprende poi a colpire la nave nemica finché essa non esplode con il suo equipaggio a bordo.

Film 12 Modifica

Partecipa alla riunione per discutere della minaccia rappresentata da Zephyr.

Film 13 Modifica

Sakazuki riceve Hattori e Rob Lucci nel suo ufficio. In seguito si irrita alla richiesta di quest'ultimo di inviare dieci navi da guerra a Gran Tesoro.[13]

Curiosità Modifica

  • L'aspetto di Sakazuki è ispirato a quello del famoso attore giapponese Bunta Sugawara. Anche il suo nome sembra essere apparentemente basato sui tre famosi film di Bunta Sugawara, i quali hanno tutti e tre il nome "Sakazuki" nel titolo. Inoltre il compleanno del personaggio è identico a quello dell'attore.[14]
  • Il suo soprannome, come quello degli altri ammiragli, è basato sulla leggenda di Momotarō. Quest'ultimo incontra un fagiano, una scimmia e un cane che diventano suoi amici e lo accompagnano nel suo viaggio.
  • Sakazuki è il primo personaggio ad avere avuto due diversi doppiatori.
  • In una SBS viene rappresentato il suo aspetto se fosse donna.[15]
  • In un'intervista, Eiichiro Oda ha affermato che, se Sakazuki dovesse diventare il protagonista, sarebbe talmente forte da finire la serie entro un anno.

Note

  1. SBS del volume 59.
  2. Volume 1000.
  3. SBS del volume 64.
  4. 4,0 4,1 4,2 Vol. 66capitolo 650 ed episodio 570, Jinbe riferisce ai Pirati di Cappello di paglia cosa è successo durante il salto temporale.
  5. Vol. 61capitolo 595 ed episodio 513, Barbanera ordina alla ciurma di ritirarsi, non sentendosi pronto ad affrontare Sakazuki.
  6. Vol. 59capitolo 578 ed episodio 487, Sakazuki ferisce gravemente Jinbe.
  7. Vol. 58capitolo 567 ed episodio 476, Akainu affronta Barbabianca.
  8. Vol. 56capitolo 551 ed episodio 460.
  9. Vol. 58capitolo 564 ed episodio 473, Barbabianca attacca il patibolo.
  10. SBS del volume 65.
  11. Vol. 0capitolo 0 ed episodio 0.
  12. One Piece film: Z.
  13. One Piece film: Gold.
  14. SBS del volume 57.
  15. SBS del volume 87.

Navigazione Modifica