FANDOM


I Pirati di Barbabianca erano una delle ciurme più forti al mondo. Il loro capitano, Barbabianca, era stato una delle pochissime persone a riuscire a tenere testa a Gol D. Roger in combattimento. In seguito alla guerra per chiudere i conti, la ciurma si scioglie.

Jolly Roger Modifica

Il Jolly Roger dei Pirati di Barbabianca consisteva in un teschio con i baffi caratteristici del capitano, posto su una croce fatta di ossa incrociate.

All'inizio, al posto della croce era presente un manji. Tuttavia, poiché un manji è molto simile ad una svastica, Oda successivamente ha cambiato il simbolo nella sua versione attuale sotto suggerimento dei suoi editori.[1]

I Pirati di Barbabianca avevano anche un Jolly Roger secondario che sembrava essere una versione semplificata del primo, consistente in una croce dotata di un paio di baffi come quelli del capitano. Questo simbolo non è presente sulle bandiere, ma molti membri di alto rango ce l'hanno tatuato sul corpo, come Marco, Curiel ed Atomos. Altri portano quel simbolo sui loro vestiti, come Bramenko, Speed Jil e Rakuyou.

Galleria Modifica

Forza Modifica

Barbabianca era un imperatore, uno dei quattro pirati più potenti al mondo, e ciò contribuiva notevolmente a fare di questo equipaggio una delle ciurme più forti. La ciurma era divisa in sedici divisioni, ognuna delle quali era comandata da un sottoposto di Barbabianca. Ognuno di essi è un pirata fortissimo[2] ed aveva il comando su cento uomini. Tutti i comandanti avevano inoltre lo stesso grado fra loro ed il numero di divisione comandata da essi non rappresenta il loro grado di forza.[3] In totale, la ciurma era così composta da milleseicentodiciassette uomini.[4] La ciurma ha anche sconfitto più volte i Pirati di picche con grande facilità, sebbene fosse una ciurma capitanata da Ace, uno dei più forti pirati emergenti. In seguito, la ciurma si è unita ai pirati di Barbabianca, aumentando così la forza dell'equipaggio.

In passato la ciurma poteva contare tra i propri membri anche Cane-tempesta e Gatto-vipera, due potenti visoni in grado dunque di emanare scariche elettriche e trasformarsi guardando la luna.

Anche Bagy, un pirata solitamente incurante delle persone che gli stanno attorno, si è rifiutato di attaccare Ace mentre quest'ultimo dormiva per paura di incorrere nell'ira di Barbabianca, dato che ha potuto vederlo personalmente in azione ai tempi della gavetta con i Pirati di Roger.[5] Un'altra dimostrazione della forza della ciurma è il fatto che il Governo Mondiale sia dovuto ricorrere a tutte le proprie forze, compresa la Flotta dei sette, per potere affrontare l'equipaggio e i suoi alleati alla pari. La cattura di Ace da parte di Teach inoltre, è stato un evento talmente rilevante da garantire a quest'ultimo l'ingresso nella Flotta dei sette pur non avendo nessuna taglia sulla sua testa.[6]

Comandanti attaccano

I comandanti delle divisioni di Barbabianca vanno alla carica.

Una regola che valeva sulle navi di Barbabianca è che chi trovava un frutto del diavolo era libero di mangiarlo. Per potersi impossessare del Dark Dark che aveva trovato Satch infatti, Teach è stato costretto ad uccidere il suo compagno.[7] Alcuni dei componenti di questa ciurma già possiedono i poteri dei frutti del diavolo, come Marco, Ace e Jaws. In ogni caso, anche coloro che non possiedono alcun potere, come Vista e Curiel, hanno dimostrato di potere affrontare alla pari dei membri della Flotta dei sette, tra cui rispettivamente Drakul Mihawk, il più forte spadaccino del mondo, e Gekko Moria. Alcuni di loro sanno controllare l'Ambizione e il capitano è capace di utilizzarla in tutte e tre le sue forme.

Sengoku ha inoltre affermato che, grazie ai poteri del suo frutto, Barbabianca era in grado di distruggere il mondo intero. Tuttavia, durante la guerra per la supremazia, i Pirati di Barbabianca hanno subito numerose perdite: molte delle loro navi, tra cui la Moby Dick, sono state affondate, moltissimi membri di minore rilievo hanno perso la vita ed alcuni comandanti sono stati feriti gravemente. Inoltre, verso la fine della guerra, l'ammiraglio Akainu è riuscito a colpire mortalmente Ace ed i Pirati di Barbanera hanno attaccato Barbabianca, già ferito gravemente, uccidendolo. Nonostante queste perdite, i Pirati di Barbabianca rimanevano, come sottolineato dagli astri di saggezza, una delle ciurme più potenti.[8]

I Pirati di Barbabianca avevano un cameratismo che raggiunge un livello estremamente alto. Barbabianca considerava infatti ogni membro della ciurma come un figlio ed era intenzionato a vendicare la loro morte, motivo per cui la maggior parte dei pirati evitava di attaccarli anche se ne aveva la possibilità. Questa regola era valida soprattutto nel caso in cui era uno di essi ad uccidere un compagno.

Affiliati Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere flotta di Barbabianca

In aggiunta alle sedici divisioni della ciurma principale, i Pirati di Barbabianca potevano contare sull'appoggio di quarantatré altre ciurme subordinate che costituivano la flotta di Barbabianca, con le quali si era stretta una relazione di tipo padre-figlio.

Territori controllati Modifica

I Pirati di Barbabianca avevano il controllo su numerosi territori che grazie alla loro protezione potevano godere di pace e sicurezza. Tuttavia, in seguito alla guerra per chiudere i conti, molti di essi sono stati conquistati dai Pirati di Barbanera.

Relazioni Modifica

Alleati Modifica

Jinbe visitava spesso la nave di Barbabianca e nutriva un debito di gratitudine verso l'imperatore per avere salvato la sua isola dai saccheggi degli altri pirati. Per questo motivo si considerava un suo alleato.

Rivali Modifica

La ciurma era la storica rivale dei Pirati di Roger, ma nonostante ciò le due ciurme hanno maturato una profonda stima l'una per l'altra. A dimostrazione di ciò, Shanks, che in passato ha fatto parte della ciurma di Roger, ha aiutato l'equipaggio di Barbabianca a fuggire da Marineford ponendo fine alla guerra per la supremazia e recuperando i corpi senza vita di Ace e Barbabianca, in modo da garantirgli un funerale onorevole. Per tale azione, Marco e i superstiti della ciurma gli sono molto riconoscenti.

Nemici Modifica

Come tutte le altre ciurme, erano in competizione con gli altri pirati e ricercati dalla Marina. Tra tutti i loro nemici, in particolare si distinguono i Pirati di Barbanera, diretti responsabili della guerra per la supremazia e della morte di Barbabianca.

Membri Modifica

Pirati di Barbabianca (sciolti)

Comandanti

Equipaggio

Storia Modifica

Passato Modifica

Barbabianca isola uomini-pesce

Barbabianca difende l'isola degli uomini-pesce.

I Pirati di Barbabianca erano un ciurma leggendaria già prima dell'inizio della grande era della pirateria. Si dice che il loro capitano, Edward Newgate, sia stato l'unico ad avere combattuto alla pari con il re dei pirati, Gol D. Roger. Conquistarono numerosi territori del Nuovo Mondo e circa vent'anni prima dell'inizio della narrazione, Barbabianca dichiarò che l'isola degli uomini-pesce sarebbe stata sotto la sua protezione. A causa della sua immensa potenza e fama, quest'ultimo si guadagnò il titolo di imperatore. In seguito l'equipaggio si alleò con numerose ciurme pirata.

Barbabianca sbarcò a Wa con la sua ciurma e reclutò Kozuki Oden. Anni dopo incontrò Ace mentre quest'ultimo stava affrontando Jinbe da cinque giorni, allo scopo di prendere la testa dell'imperatore. Quest'ultimo decise invece di farlo diventare un membro del suo equipaggio.

Un giorno, Raccoon e la sua ciurma entrarono nel territorio di Barbabianca e mangiarono in un locale per poi fuggire senza pagare. Poco dopo, la loro nave venne intercettata da alcuni Pirati di Barbabianca guidati da Ace e Satch. Dopo essere stato sconfitto, Raccoon venne afferrato da Teach che lo scaraventò a terra; appena i nemici si distrassero, il capitano sparò a quest'ultimo, che quindi lo calpestò ripetutamente.[9]

In seguito, Ace scoprì che Oliva, nonostante Barbabianca glielo avesse vietato, si dedicava al traffico di schiavi; per questo fece in modo che venisse arrestato.[9]

Successivamente, Teach uccise Satch per impossessarsi del frutto Dark Dark, da lui trovato, ed abbandonò la nave.

Saga di Alabasta Modifica

Ace, durante la ricerca di Barbanera, decide di fermarsi per una settimana per incontrare suo fratello. Dopo avere distrutto senza sforzo una flotta di navi della Baroque Works, Ace porge al fratello una Vivre Card, in modo che i due possano incontrarsi ancora in futuro.

Saga di Jaya Modifica

Barbabianca straccia un missiva da parte di Shanks, affermando che se il Rosso ha qualcosa da dirgli deve presentarsi di persona.

Saga dopo Enies Lobby Modifica

Quando i due imperatori si incontrano faccia a faccia, discutono della caccia di Ace a Barbanera e non trovandosi d'accordo si colpiscono a vicenda. Lo scontro provocato dal contrasto fra il bisento di Barbabianca e la spada di Shanks divide in due il cielo.

Tempo dopo, Ace raggiunge Barbanera a Banaro. I due si affrontano ed il primo viene sconfitto.

Saga di Impel Down Modifica

Ventitré navi della Marina che pattugliano la Moby Dick vengono distrutte da Barbabianca.[10] Quest'ultimo fa poi sbarcare le tre infermiere della ciurma prima di andare a combattere a Marineford, poiché pronto a morire. Le tre cercano di fermarlo in lacrime, ma senza successo.[11]

Saga di Marineford Modifica

Pirati di barbabianca attaccano

I Pirati di Barbabianca attaccano.

Dopo essere stato sconfitto, Ace viene consegnato alla Marina e condannato a morte. Per impedirlo, i Pirati di Barbabianca e le sue quarantatré ciurme alleate si presentano a Marineford ed ingaggiano battaglia con i centomila marine e i cinque membri della Flotta dei sette presenti. Nel bel mezzo degli scontri, giungono in loro aiuto gli evasi da Impel Down, tra cui Crocodile, Jinbe, Emporio Ivankov e Rufy.

Con il proseguire della battaglia, la Moby Dick viene affondata da Akainu che fa piovere enormi lapilli vulcanici sulla baia. Molti Pirati di Barbabianca e molti dei loro alleati perdono la vita; alcuni dei comandanti vengono feriti gravemente, come Marco per mano di Kizaru, Jaws per mano di Aokiji e Curiel per mano di Akainu. Lo stesso Barbabianca viene prima trafitto a tradimento da Squardo, ingannato da Akainu, e poi viene ferito gravemente da quest'ultimo e da vari altri ufficiali della Marina.

Barbabianca vs Ciurma Barbanera

Barbabianca viene ucciso dai Pirati di Barbanera.

Nel frattempo Ace viene liberato, ma perde la vita poco dopo per mano di Akainu. Barbabianca poi cade vittima dei Pirati di Barbanera che lo attaccano con numerosi colpi di pistola. Il resto dei Pirati di Barbabianca si prepara a proteggere Rufy dai furiosi attacchi della Marina.

All'arrivo dei Pirati del Rosso, Shanks impone la fine delle ostilità, poiché i marine hanno raggiunto il loro obiettivo e ogni scontro ulteriore sarebbe sangue versato inutilmente.

Saga dopo la guerra Modifica

I corpi di Ace e di Barbabianca vengono presi affinché gli sia data degna sepoltura sull'isola natale di quest'ultimo, situata nel Nuovo Mondo.

Subito dopo la guerra, molti dei territori sotto la protezione di Barbabianca vengono conquistati da altre ciurme pirata.

Salto temporale Modifica

Un anno dopo la guerra per la supremazia, i restanti membri dei Pirati di Barbabianca, guidati da Marco, affrontano la ciurma di Barbanera nella guerra per chiudere i conti. Alla fine però vengono sconfitti e da quel momento iniziano a vivere nell'ombra.

Barbanera conquista molti territori un tempo appartenuti a Barbabianca prendendo il suo posto come imperatore, mentre Big Mom mette le mani sull'isola degli uomini-pesce. Inoltre Edward Weeble, convinto di essere il figlio biologico di Newgate, inizia a dare la caccia ai membri superstiti della ciurma e ai loro alleati.

Navi Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Moby Dick

La nave principale della della ciurma era la Moby Dick, la cui polena era costituita dal muso di una balena bianca. Era tenuta in grandissima considerazione da tutti i Pirati di Barbabianca, in modo molto simile a come i Pirati di Cappello di paglia amano le loro navi.

La ciurma possedeva almeno altre quattro navi identiche, ma un po' più piccole e con la polena blu. Almeno una di esse era dotata di pale motrici.

Differenze tra manga e anime Modifica

Forza Modifica

Nell'anime, Momonga afferma come i Pirati di Barbabianca siano in assoluto la ciurma più forte del mondo.[12]

Territori controllati Modifica

La ciurma aveva il controllo su Hand. In seguito, l'isola è finita sotto il controllo di Bilić, che ne è diventato il tiranno.

Note

  1. Shounen Jump #50, 2006
  2. Vol. 57capitolo 562 ed episodio 471, Jinbe lo afferma.
  3. SBS del volume 59.
  4. One Piece Yellow: Grand Elements.
  5. Vol. 25capitolo 233 ed episodio 151, Bagy parla di Barbabianca e della sua ciurma.
  6. Vol. 49capitolo 474 ed episodio 369, Gekko Moria ed Orso Bartholomew discutono sul nuovo ingresso di Teach nell'organizzazione.
  7. Vol. 45capitolo 440 ed episodio 325, Teach affronta Ace.
  8. Vol. 60capitolo 594 ed episodio 511, gli astri di saggezza affermano come Marco e i rimanenti Pirati di Barbabianca siano gli unici assieme agli altri tre imperatori in grado di fermare Teach.
  9. 9,0 9,1 One Piece Magazine Vol. 2.
  10. Vol. 54capitolo 523 ed episodio 417, un marine riferisce l'accaduto a Sengoku.
  11. SBS del volume 76.
  12. Episodio 434.

Navigazione Modifica