FANDOM


Bozza Questo articolo non è aggiornato!

"Nami" era completo, ma per via delle ultime novità potrebbe avere bisogno di essere aggiornato! Aiutaci a migliorarlo!

Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Nami" è un articolo completo ed esauriente!

Passato Modifica

Bellmer salva Nami e Nojiko

Nami viene salvata da Bellmer.

Nami è un'orfana trovata da Bellmer, una marine, al termine di una battaglia tra la Marina e dei pirati. La donna decise di adottare la neonata assieme ad un'altra bambina, di due anni più grande di Nami, chiamata Nojiko; il trio, pur non avendo legami di sangue, formava una vera e propria famiglia.

Già da bambina, Nami sviluppò una grande passione per il disegno di carte nautiche e desiderò disegnare la "mappa del mondo" nella quale sarebbero state raffigurate tutte le rotte e le isole esistenti. Purtroppo le finanze di Bellmer erano piuttosto ridotte e ciò impedì spesso alla bambina di acquistare il materiale necessario per inseguire il suo sogno; Nami decise così di tentare diversi furti per ottenere libri sulla navigazione ma venne sempre fermata da Genzo, il sindaco del villaggio, il quale tentò spesso di convincere la bambina che l'atto di rubare era un reato che non avrebbe dovuto compiere. Bellmer rimproverò spesso Nami per i suoi furti ma elogiò la bambina quando lei le mostrò i primi disegni delle cartine che realizzava. L'unica fonte di sopravvivenza della famiglia era il vasto campo di mandarini che possedeva Bellmer e che continuò a coltivare con cura con l'aiuto delle due bambine.

Un anno dopo, il prezzo dei mandarini calò parecchio perché ne arrivò una grossa fornitura. Bellmer decise di sfamarsi solamente dei mandarini del suo campo lasciando alle due bambine le cibarie più nutrienti. Un giorno Bellmer regalò a Nami un vestito usato precedentemente da Nojiko cambiando solamente il tema della maglietta e la bambina non accettò l'indumento offendendosi perché voleva un vestito di prima mano e non uno utilizzato da sua sorella. Durante questo sfogo la bambina urlò alla madre che Nojiko non era in verità sua sorella e Bellmer, all'udire queste parole, schiaffeggiò Nami dicendole che per essere sorelle non dovrebbero importare i legami di sangue. Nami scappò via in lacrime dalla casa urlando alla madre che avrebbe voluto essere adottata da una famiglia ricca e si recò da Genzo. Bellmer, colpita dalle parole dette dalla bambina, decise di utilizzare tutti i soldi che le erano rimasti per organizzare un vero pranzo sostanzioso, ma così facendo, esaurì il denaro a sua disposizione. Mentre cuoceva i pasti mandò Nojiko a cercare Nami per riportarla a casa e farle una sorpresa.

Bellmer protegge

Bellmer protegge le sue figlie.

Proprio in quel momento il villaggio venne invaso dai pirati uomini-pesce di Arlong i quali precedentemente avevano occupato l'arcipelago Konomi e si erano diretti verso il villaggio di Coco. Una volta al villaggio Arlong impose una tassa mensile su ciascun cittadino del villaggio pretendendo 50.000 Simbolo Berry per ogni bambino e 100.000 Simbolo Berry per ogni adulto. Una volta che i pirati giunsero a pretendere il pagamento alla casa di Bellmer vi trovarono solamente la madre, indaffarata in cucina. Dopo un primo momento nel quale la marine tentò di bloccare Arlong il pirata le spiegò quanti soldi doveva pagare se voleva continuare a vivere; la madre decise di utilizzare gli ultimi centomila Berry rimasti per salvare le due bambine che in quel momento non erano presenti di fronte ai pirati. Le bambine, avendo visto la scena nascoste nei cespugli vicino alla casa, accorsero dalla madre abbracciandola per l'ultima volta. Dopodiché Arlong la fucilò.

Dopo l'uccisione di Bellmer i pirati entrarono in casa di Nami e scoprirono le carte nautiche che aveva disegnato. La bambina decise di accettare la proposta di lavorare per la ciurma di Arlong come cartografa e stipulò un contratto con il capo della ciurma: se fosse riuscita ad ottenere cento milioni di Berry Nami avrebbe potuto riscattare il villaggio rendendolo libero. Nami non accennò minimamente agli abitanti del villaggio l'esistenza di questo patto, i quali inizialmente credettero che la bambina li avesse traditi non pensando alla grave perdita di sua madre. Successivamente i cittadini sostennero segretamente il suo obiettivo quando Genzo scoprì il motivo per il quale Nami si era arruolata con i pirati. La bambina cominciò a girovagare in mare in cerca di pirati cui rubare i bottini.

Saga di Orange Modifica

Nami lega i pezzi di Bagy

Nami trattiene e lega tra loro alcune parti del corpo di Bagy.

Un giorno si trova nella città di Orange e ruba a Bagy una mappa della Rotta Maggiore. Il clown ordina ai suoi uomini di rintracciare la ragazza; Nami si ritrova alle calcagna gli uomini del pirata e riesce a salvarsi solo grazie a Rufy che cade improvvisamente dal cielo e, al quale Nami attribuisce il ruolo di mandante. Sconfitti i pirati Nami chiede a Rufy se vuole mettersi in società con lei ma la ragazza ci ripensa quando viene a sapere dall'uomo di gomma che pure lui è un pirata.

La ragazza riesce a ingabbiare Rufy e a consegnarlo al pirata Bagy. Grazie alla consegna del pirata, Nami entra nella banda di Pirati di Bagy con l'unico intento finale di rubare tutti i tesori della ciurma. Sfortunatamente alla ladra, durante la festa di benvenuto, viene chiesto di sparare a Rufy con il "colpo speciale di Bagy". Nami non ha la forza di accendere la miccia dell'arma; si trova in una situazione di pericolo e viene salvata da Zoro il quale si è recato alla tenda di Bagy per salvare Rufy. Spostando il cannone in direzione contraria a quella orientata precedentemente, il trio guadagna tempo e riesce momentaneamente a scappare dai pirati. Successivamente, durante lo scontro tra Rufy e Bagy, Nami si interessa esclusivamente a rubare i tesori della ciurma del clown ma viene scoperta da Bagy, il quale, infuriato, si getta addosso alla ragazza tentando di portarle via i sacchi con dentro l'oro. Anche questa volta la ladra è salvata da Rufy e, successivamente, riusce a legare saldamente alcune parti del corpo del clown in modo che non ritornino al loro possessore al suo richiamo. Così facendo Rufy riesce a vincere la battaglia e Nami stringe momentaneamente un'alleanza con Rufy e Zoro.

Saga di Shirop Modifica

La ciurma di Cappello di paglia attracca su di un'isola popolata da strani animali le cui sembianze e versi prodotti sono un miscuglio di diverse specie. Durante l'esplorazione Nami e Rufy devono passare una "prova" imposta da una divinità, la quale poi si rivela un essere umano. Una volta superato il test, questa persona, il cui nome è Gaimon, racconta ai due pirati che è sbarcato su quest'isola molto tempo fa, con un equipaggio di pirati alla ricerca del leggendario tesoro che si sarebbe dovuto trovare in questo luogo. Gaimon aveva eseguito una lunga ricerca e aveva trovato dei bauli situati su una altura ma, senza volerlo, era scivolato e caduto a terra incastrandosi in una cassa aperta sottostante. Quando aveva tentato di tornare alla nave ormai era troppo tardi perché i suoi compagni lo avevano abbandonato. Dopo questo racconto, l'uomo indica a Rufy l'altura e Rufy vi sale per aprire le casse d'oro ma dentro non vi è alcun tesoro. Gaimon rimane colpito dalla notizia, in quanto, per tutti quegli anni, era rimasto sull'isola a guardia del tesoro. Successivamente Rufy e Nami ritornano alla loro imbarcazione e Gaimon spiega loro che non vuole abbandonare l'isola perché ha deciso di difenderla dai cacciatori di pellicce che spesso attraccano in quel luogo per uccidere gli strani animali, la cui pelle vale molti Berry.

I Pirati di Cappello di paglia arrivano al villaggio di Shirop nell'arcipelago Gekko dove incontrano Usop, un ragazzo a capo di una banda di ragazzini che fingono di essere pirati. Dopo essersi conosciuti Rufy avanza l'idea di cercare una imbarcazione più grande di quella attuale e di cercare nuovi componenti per la sua ciurma. Usop consiglia alla ciurma di rivolgersi a Kaya, la cittadina più ricca di tutto il paese. Il gruppo decide di non farle la richiesta in modo da non essere maleducati ma, quando Usop si reca alla villa di nascosto per raccontare le sue avventure alla ragazza, il capitano cambia radicalmente idea, in quanto i componenti della ciurma di Usop spiegano che il ragazzo si reca spesso alla villa per tirare su di morale Kaya. I Pirati di Cappello di paglia si dirigono alla villa e pure loro entrano nel giardino di nascosto. Prima che Rufy possa chiedere alla ragazza se poteva consegnare loro la nave Krahador, il maggiordomo della villa, li invita ad andarsene. Nami e Zoro tornano al villaggio e poco dopo Usop li raggiunge di nuovo; lui e Rufy hanno appena scoperto che il maggiordomo e un altro uomo di nome Jango stanno organizzando un raid pirata previsto per il mattino seguente. Nami e gli altri decidono di aiutarlo a difendere i suoi compaesani.

I preparativi vengono compiuti nel punto sbagliato dell'isola e i pirati devono, molto velocemente, spostarsi dalla loro postazione a quella da dove arriveranno i corsari in pochi minuti, per evitare che arrivino al villaggio. I primi ad arrivare nel luogo dove avviene l'invasione sono Usop e Nami, ma i due si ritrovano in difficoltà durante la battaglia perché Nami getta all'indietro senza volerlo dei chiodi a cinque punte, bloccando così l'unica via di fuga disponibile. Avendo sprecato buona parte dei chiodi i due tentano di fermare i pirati con le loro armi: Usop utilizza una fionda e Nami il suo bastone componibile. I pirati però risultano essere in troppi per essere fermati e i due combattenti vengono messi fuori gioco in poco tempo. A risolvere la situazione sono Rufy e Zoro che respingono l'avanzata. Lo spadaccino si scontra con Buchi e Sham, che gli rubano due spade mettendolo in difficoltà; Nami riesce ad allungare a Zoro le sue due spade perse, in modo che lo spadaccino sconfigga i suoi avversari. Mentre Rufy combatte contro Kuro, la ragazza, indisturbata, pensa a derubare la ciurma nemica di tutti i tesori contenuti nella nave attraccata. Una volta sconfitto il falso maggiordomo i Pirati di Cappello di paglia decidono di far entrare Usop nella ciurma e Kaya, essendo stata coinvolta nella storia, decide di ringraziare i suoi salvatori donando loro la Going Merry.

Saga del Baratie Modifica

Nami e Sanji primo incontro

Il primo incontro tra Nami e Sanji.

Durante la navigazione la ciurma incontra due cacciatori di taglie che in passato viaggiavano con Zoro: Johnny e Yosaku, i quali consigliano di cercare un cuoco al ristorante sul mare chiamato Baratie. Raggiunta la grossa nave ristorante Rufy la danneggia senza volerlo respingendo una palla di cannone sparata dalla Marina, e il rimbalzo indirizza il proiettile sul ristorante. Rufy viene costretto a fare il cameriere per un anno da Zef in modo da ripagare i danni.

Zoro, Nami e Usop entrano nel ristorante e si accomodano ad un tavolo. Una volta finito il pasto, la ragazza torna alla nave e comincia ad osservare un plico di fogli, tirati fuori dai due cacciatori di taglie conosciuti. Nello sfogliare i volantini Nami trova quello di Arlong e le fa tornare in mente quale sia il suo obiettivo: derubare i pirati. La ladra imbroglia Johnny e Yosaku dicendo loro che deve cambiarsi la maglia chiedendogli di non guardarla; i due si voltano in direzione contraria di Nami ma, quasi subito, vengono spinti in mare dalla stessa ragazza.

Saga di Arlong Park Modifica

Nami uccide apparentemente Usop

Nami finge di uccidere Usop.

Nami arriva all'arcipelago Konomi ed attracca al villaggio di Coco per recarsi ad Arlong Park. All'entrata della residenza la ladra incontra un ragazzino che intende uccidere Arlong. Prima che possa entrare dal cancello dell'edificio la ragazza colpisce con il suo bastone smontabile il bambino, dicendogli che Arlong non ha tempo da perdere e, inoltre, Nami lascia al ragazzo un mazzo di banconote spiegandogli che con quelle si dovrà tenere al sicuro dalla furia di Arlong.

Poco dopo Zoro viene legato ed abbandonato da Johnny e Usop, per poi essere condotto ad Arlong Park. Lì incontra Nami, che gli spiega che appartiene alla ciurma di Arlong e il suo scopo è solamente derubare i pirati. Lo spadaccino si butta legato in acqua e quasi certamente sarebbe affogato per l'incapacità di muovere le braccia; Nami si getta in acqua per riportare lo spadaccino sulla terraferma e una volta in superficie Zoro sostiene che lei non riesce a fingere di essere malvagia perché non resiste a vedere morire di fronte ai propri occhi una persona. La ragazza, al centro dell'attenzione, sferra un pugno a Zoro stordendolo momentaneamente e, successivamente, ordina di trascinarlo in prigione. Dopo l'accaduto Arlong e parecchi uomini-pesce si allontanano e Nami ne approfitta per liberare Zoro e lo fa fuggire di prigione, invitandolo a lasciare l'isola per il suo bene.

Dopo avere fatto una visita alla tomba di sua madre Nami torna alla residenza degli uomini-pesce e si offre di uccidere Usop, catturato da Arlong. La ladra finge di pugnalarlo, ma in realtà trafigge la propria mano sinistra in modo che la scena sembri reale; dopo il colpo la ragazza getta Usop in mare in modo che possa tentare di fuggire da Arlong Park.

Nami si pugnala

Rufy ferma Nami che vuole asportarsi il tatuaggio di Arlong.

Mentre Nojiko racconta la sua storia sbarcano sull'isola i marine guidati da Nezumi, un capitano di vascello corrotto da Arlong purché non faccia rapporto ai suoi superiori sui fatti che avvengono nell'arcipelago Konomi. Nezumi viene condotto da Genzo alla casa di Nami e spiega alla ragazza che deve sequestrarle tutti i bottini da lei rubati ai pirati, in quanto l'atto di rubare è un reato e i beni confiscati devono essere portati alla Marina. Nami litiga con il comandante dicendogli che al posto di chiedere aiuto alla Marina per soccorrere gli abitanti del villaggio pensa solamente a confiscarle i suoi bottini, pur essendoci una situazione ben più grave da risolvere. La ragazza tenta di fermare i marine che setacciano il campo di mandarini per scoprire se vi sia qualche cassa contenente i Berry ma alcuni soldati sparano a Nojiko, ferendola; in questo modo la ragazza si vede costretta a non reagire. Nezumi fa intuire a Nami che dietro a questo sequestro c'è Arlong, in quanto solo lui conosce la cifra esatta che sarebbe bastata per comprare il villaggio di Coco. La ragazza corre ad Arlong Park chiedendo spiegazioni all'uomo-pesce, il quale le risponde che lei è utile alla sua ciurma come cartografa e non vuole assolutamente perderla.

Nami visita la tomba di Bellmer

Nami visita la tomba di Bellmer.

Nami scappa piangendo dalla residenza dell'uomo-pesce e al villaggio incontra i cittadini riuniti da Genzo e le spiegano che loro avevano combattuto questa guerra con la pazienza, aspettando il giorno in cui lei avrebbe guadagnato i Berry necessari per essere liberi ma, dopo l'accaduto, decidono di scontrasi con gli uomini-pesce per tentare di tornare in libertà. La ragazza prova a fermarli, in quanto consapevole che sarebbero andati incontro a morte certa ma Genzo, deciso, le dice che questa ribellione andava svolta sin quando Arlong sbarcò sull'isola. Nami, vedendo che la situazione è completamente precipitata, si dispera e, arrabbiata e piangendo, si pugnala il braccio sinistro nel punto in cui è presente il tatuaggio simbolo della ciurma di Arlong. Contemporaneamente Rufy si incammina verso di lei e blocca il suo braccio in modo che non si pugnali; inizialmente la ragazza gli urla di andarsene via dall'isola ma, dopo essersi sfogata, gli chiede aiuto. Rufy, Zoro, Sanji e Usop affrontano gli uomini-pesce e li sconfiggono. Dopo la vittoria gli abitanti del villaggio di Coco e i compagni di Rufy festeggiano la caduta di Arlong, degli uomini-pesce e della fuga dei marine corrotti. La ragazza decide di farsi disegnare un nuovo tatuaggio sulla spalla sinistra: un tatuaggio che ricorda la forma di una girandola (in ricordo di Genzo) con una foglia che fa venire in mente un mandarino (in ricordo di Bellmer).

Il giorno dopo Nami non si ferma a salutare i suoi amici del villaggio e, per salire sulla nave, corre tra la folla salendo poi sulla nave con un balzo. Genzo e gli abitanti tentano di fermarla per salutarla ma, una volta salita sulla nave, la ragazza fa cadere sul pavimento tutti i portafogli a loro rubati. La prima reazione delle persone è quella di arrabbiarsi ma, subito dopo, sono comunque contenti che Nami parta con una ciurma allegra.

Saga di Rogue Town Modifica

La ciurma arriva a Rogue Town, il luogo in cui il re dei pirati Gol D. Roger è nato ed è stato giustiziato. I pirati si separano per fare acquisti personali e Nami si reca in qualche negozio di vestiti e ne acquista molti. Una volta finiti gli acquisti si accorge che la temperatura e la pressione atmosferica stanno cambiano e si preannuncia in arrivo un tifone. Tenta di radunare i membri della ciurma ma incontra solo Usop con il quale si dirige alla Going Merry per prepararla alla partenza in attesa che gli altri compagni ritornino. Trovano Moji, il quale sta tentando di appiccare il fuoco alla nave di Cappello di paglia ma i due compagni riescono a metterlo fuori gioco in poco tempo. Rufy, Zoro e Sanji arrivano giusto in tempo alla nave per imbarcarsi e dirigersi verso la Reverse Mountain.

Saga di Lovoon Modifica

Nami raduna i membri della ciurma all'interno della cabina per spiegare loro che per raggiungere la Rotta Maggiore è necessario salire su una montagna. Raggiunto l'ingresso della Reverse Mountain la nave imbocca un canale d'acqua che, grazie all'azione dei venti, riesce a spingere la nave e l'acqua di mare fin sopra al picco della montagna. Una volta in cima la nave scorre dall'altro lato della Reverse Mountain ma, ad ostruire l'uscita, vi è un'enorme balena che ingoia la nave in un solo boccone.

Dentro alla pancia la ciurma di Cappello di paglia fa la conoscenza di Crocus, un dottore che si è stabilito nello stomaco del cetaceo per prendersi cura di Lovoon, la balena. Il dottore racconta al gruppo di pirati la storia dell'animale; dopodiché dona alla ciurma un Log Pose, la speciale bussola che serve per navigare lungo la Rotta Maggiore spiegandone il funzionamento. Dopodiché la Going Merry salpa diretta verso Whisky Peek per accompagnare alla loro città Mr. Nine e Miss Wednesday, due persone che in precedenza avevano cercato di uccidere Lovoon.

Saga di Whisky Peek Modifica

Nami beve

Nami beve alla festa organizzata dai cittadini di Whisky Peek.

Arrivati a Whisky Peek Mr. Nine e Miss Wednesday si dileguano e la ciurma viene accolta calorosamente dai cittadini, tanto da dare inizio ad una festa che dura fino a notte fonda. Durante la festa Nami e i suoi amici mangiano e bevono a sazietà fino ad addormentarsi. Nami in realtà ha solo finto di addormentarsi, perché ha trovato strano che una città amasse i pirati.

Successivamente, durante il discorso tra Zoro e l'uomo che ha rivelato di chiamarsi Igaram, Nami contratta con l'uomo e pretende il pagamento di un miliardo di Berry per scortare la principessa fino al suo regno. Igaram si ritrova costretto ad accettare la proposta, così la ragazza incarica Zoro di eliminare i due membri della Baroque Works che stavano tentando di prendere Bibi.

Messi fuori gioco i due nemici Bibi spiega loro che la situazione nel suo paese è tragica e che la colpa è della Baroque Works, il cui capo è Crocodile, un membro della Flotta dei sette. Rufy, Zoro e Nami diventano bersagli del pirata e decidono di salpare di fretta per scampare ad un ulteriore attacco. Portano i loro due compagni ancora addormentati sulla nave e fanno la conoscenza di Miss All Sunday, che si offre di donargli un Eternal Pose per la loro destinazione. Rufy però lo distrugge e Nami si infuria, ma poi comprende le sue motivazioni.

Saga di Little Garden Modifica

Nami cera

Nami intrappolata nella cera di Mr. Three.

Arrivati a Little Garden Usop e Nami decidono di rimanere sulla nave mentre i loro compagni vanno in esplorazione. All'improvviso il gigante Brogi si avvicina alla Going Merry facendo conoscenza con i due pirati a bordo e li invita a pranzare da lui; i due accettano l'invito per timore della sua reazione in caso di rifiuto. Dopo pranzo il gigante spiega che il Log Pose impiega un anno di tempo per registrare il nuovo magnetismo per la prossima isola e i due amici rimangono scioccati dalla notizia. Inoltre scoprono che Brogi da cento anni combatte contro il suo rivale Dori per una vecchia disputa e che Rufy e Bibi sono diventati amici di Dori stesso.

Durante il duello successivo Dori viene sconfitto da Brogi. Subito dopo si fanno vivi alcuni agenti della Baroque Works: Mr. Five, Miss Golden Week, Miss Valentine e Mr. Three. Quest'ultimo grazie ai poteri del frutto Dela Dela imprigiona Brogi, Nami, Bibi e Zoro e crea anche una costruzione di cera che in breve tempo dovrebbe trasformarli in statue di cera, ma Rufy, Usop e Karl intervengono in loro soccorso. I tre amici riescono a sconfiggere i nemici e a liberare i compagni intrappolati. La ciurma si prepara a ripartire perché Sanji ha recuperato dalla base di Mr. Three sull'isola un Eternal Pose per Alabasta.

Saga di Drum Modifica

Nami ammalata

Nami ammalata.

Appena salpati da Little Garden Nami si ammala di una grave malattia che le fa alzare parecchio la febbre, non permettendole quindi di continuare a dare indicazioni ai suoi compagni per affrontare i pericoli del mare. Rufy, che già da molto tempo ci aveva pensato, decide di fare entrare nella ciurma un dottore e di cercarlo sulla prossima isola sulla quale sbarcheranno.

Il viaggio prosegue indisturbato fino a che attraccano la Going Merry sulla costa dell'isola di Drum; qui gli abitanti, brandendo le armi, ordinano ai Pirati di andarsene ma Rufy riesce a spiegare in che situazione si trovano attualmente e il pirata riesce a diventare amico del capo del villaggio Dorton. L'uomo spiega loro che nel suo paese è rimasta solamente una dottoressa chiamata Kureha che abita nel vecchio castello del monarca, su di una montagna. Rufy decide di portare Nami sulle sue spalle e, assieme a Sanji, si dirige verso il castello.

Quando i tre pirati raggiungono la cima della montagna Kureha e il suo assistente Chopper iniziano a curarli. Mentre Nami sta lentamente guarendo si fa raccontare la storia dell'isola dalla dottoressa. Poco tempo dopo l'ex re Wapol, giunto sull'isola per tornare sul trono, fa irruzione nel castello ed incontra Nami. La ragazza urla per il terrore e viene soccorsa da Rufy, che sconfigge il nemico.

Nami chiede il permesso della dottoressa per ripartire la sera stessa, in quanto stare attraccati per cinque giorni a Drum sarebbe un periodo di tempo troppo lungo e ad Alabasta la situazione sta peggiorando di giorno in giorno; la dottoressa acconsente controvoglia. Nel frattempo Rufy chiede a Chopper di unirsi alla ciurma e la renna, dopo un primo tentennamento, accetta la richiesta. La Going Merry salpa così la sera stessa dell'arrivo a Drum verso Alabasta.

Saga di Alabasta Modifica

La Going Merry si trova parecchio vicina ad Alabasta quando, ad un certo punto, Rufy pesca dal mare Mr. Two Von Clay, un membro della Baroque Works sulle tracce della ciurma di Cappello di paglia. Il nemico, non avendo visto l'identikit degli Unlucky, non riconosce Cappello di paglia ed i suoi amici e socializza con il gruppo di pirati. Il membro mostra loro i suoi poteri del frutto del diavolo Mimo Mimo che gli permette di trasformare il suo corpo in una perfetta copia di un altra persona dopo averla toccata un'altra persona; a fine dimostrazione Mr. Two ritrova la nave dalla quale era caduto in mare e si reca con il suo equipaggio ad Alabasta. Rufy e i suoi amici, compreso di avere incontrato un nemico che ora ha un vantaggio su di loro, decidono di adottare uno stratagemma per riconoscersi. Si disegnano una "X" nera sul braccio sinistro coperta da una benda bianca.

Una volta a terra la ciurma cambia abbigliamento per potersi mimetizzare e per spostarsi più comodamente in quel clima torrido. Nami e gli altri fanno la conoscenza di Ace, il fratello di Rufy, il quale gli dona una Vivre Card con cui potersi incontrare di nuovo in futuro. Dopo che Ace se ne è andato la Going Merry risale il fiume Sandora per avvicinarsi il più possibile a Yuba, la base dei rivoltosi. I pirati attraversano il vastissimo ed insidioso deserto fino a raggiungere la loro meta, ma scoprono che la città è stata abbandonata in seguito alla siccità. Esplorando la cittadina incontrano Toto, un anziano cittadino intento a scavare una buca nella sabbia per cercare l'acqua; l'uomo spiega ai pirati che i ribelli si sono trasferiti a Katorea.

Il mattino seguente Bibi tenta di convincere Rufy a dirigersi verso Katorea. Rufy invece convince Bibi che il vero nemico da fermare è Crocodile per risolvere il prima possibile l'attuale crisi; la principessa accetta la proposta di Rufy e il gruppo si incammina verso Rainbase, la città dove si trova la villa di Crocodile all'interno di un casinò. Durante il viaggio Usop consegna a Nami il Clima Takt, una particolare arma creata dal pirata su richiesta di Nami.

Arrivati in città i pirati vengono nuovamente braccati da Smoker e i suoi marine, ma riescono a fuggire dagli inseguitori rifugiandosi dentro il casinò di Crocodile. Mentre scappano però Bibi si dirige in direzione diversa da quella dei suoi amici e Sanji rimane fuori dal casinò a coprire i suoi compagni da un eventuale attacco. All'interno dell'edificio i pirati si dirigono in un corridoio che li porta in una prigione di agalmatolite. La gabbia viene spostata nei sotterranei dell'edificio che iniziano ad allagarsi. Il gruppo viene salvato da Sanji, che costringe Mr. Three, giunto ad Alabasta per riscattarsi agli occhi del suo capo, a creare una copia della chiave che apre la gabbia. Subito dopo i pirati riescono a fuggire e a ritornare all'esterno dell'edificio. Il gruppo decide di dirigersi verso Alubarna a bordo di un granchio gigante per fermare la battaglia ormai imminente, ma Rufy rimane indietro a fronteggiare Crocodile. Il granchio percorre in breve tempo il tratto di deserto che distanzia Rainbase dalla sponda del fiume e il gruppo riesce ad attraversare il corso d'acqua grazie ai dugonghi kung-fu.

Attacco a miss Doublefinger

Nami lancia verso Miss Doublefinger le sfere create dal Clima Takt.

Arrivati sull'altra sponda la squadra speciale anatre combattenti dal becco chiazzato a cui a capo vi è Karl aiuta il gruppo di pirati a raggiungere la capitale; in città ad attendere il gruppo di pirati ci sono i più pericolosi membri della Baroque Works. Nami si scontra con Miss Doublefinger e testa il Clima Takt per la prima volta; inizialmente ha qualche difficoltà nel generare attacchi atmosferici e si ritrova spesso in pericolo di morte ma, alla fine, riesce a sconfiggere l'avversaria con una potente scarica elettrica e uno speciale attacco che scaraventa in aria la nemica. Terminato il duello Nami si riunisce con i suoi compagni e Bibi li informa che un cannone sparerà sulla piazza facendo una strage. Tutti quanti cercano di localizzarlo per impedire che faccia fuoco; Bibi capisce che si trova nella torre dell'orologio e chiama a raccolta i pirati. Poiché mancano solo trenta secondi all'esplosione Nami organizza un metodo originale ma efficace per permettere a Bibi di raggiungere la cima della torre. La bomba esplode ma non ferisce nessuno, perché Pell la porta con sé in cielo evitando una strage. Pochi istanti dopo la battaglia tra le due fazioni ha termine perché Crocodile viene sconfitto e la pioggia ricomincia a cadere sul regno. I Pirati di Cappello di paglia riposano per alcuni giorni in attesa che Rufy si riprenda dallo scontro con Crocodile, dopodiché decidono che è giunto il tempo di riprendere il mare. Invitano Bibi a ripartire con loro e le danno appuntamento per il giorno seguente.

Alabasta saluto

Il saluto tra la ciurma di Cappello di paglia e la principessa Bibi con Karl.

Il giorno dopo la Going Merry raggiunge il luogo dell'appuntamento, la quale nonostante li abbia raggiunti rivela che è venuta solo per salutarli un'ultima volta. A causa della presenza di alcune navi della Marina Nami impedisce a Rufy di rispondere al saluto; tuttavia il gruppo mostra la X che porta al braccio, segno della loro eterna amicizia. Infine Mr. Two Von Clay e il suo gruppo si sacrifica per permettere alla Going Merry di sfuggire all'accerchiamento della Marina.

Saga di Jaya Modifica

Dopo avere salutato la loro amica la ciurma di Cappello di paglia si dirige al largo dell'isola per non essere catturata dalle navi della Marina che sorvegliano la zona. A bordo i pirati scoprono di avere una clandestina: Nico Robin, la quale non avendo nessun posto dove andare propone spontaneamente a Rufy di lasciarla entrare nella sua ciurma; Rufy accetta la sua richiesta pur essendo contestato dai suoi amici che rimangono dubbiosi sulle vere intenzioni di Robin.

Improvvisamente dalle nuvole cade un gigantesco e vecchio galeone che sprofonda in mare e, tra lo stupore generale, Nami osserva che l'ago del Log Pose è orientato verso il cielo. A quel punto Robin le spiega che probabilmente l'ago si è orientato sul magnetismo di un'isola nel cielo. Tra le parti del relitto ancora galleggianti Rufy trova la mappa di un'isola denominata Skypiea e Robin riesce a scoprire, grazie ad uno scheletro, che la nave ha più di duecento anni; la ciurma decide di cercare più informazioni per raggiungere Skypiea. Rufy, Sanji e Zoro, grazie a particolari tute formate da barili, si immergono in acqua per andare ad esplorare il galeone affondato.

Log Pose indica il cielo

L'ago del Log Pose si orienta verso il cielo.

In superficie una nave si avvicina al punto in cui il relitto è affondato e i membri della ciurma di Cappello di paglia rimasti a bordo della Going Merry fanno conoscenza con Mashira, il capitano esperto nel recuperare i relitti delle navi affondate. Nami e il gruppo tentano di distrarre il capitano per non fargli capire che anche la loro ciurma sta esplorando il relitto finché non riemergono i loro compagni. Improvvisamente, il cielo si oscura e compaiono tre gigantesche ombre che mettono in fuga Rufy e i suoi amici.

Dopo che Robin rivela di avere rubato un Eternal Pose per Jaya dalla nave di Mashira, la ciurma decide di dirigersi sull'isola per cercare informazioni su Skypiea. Nami accompagna Rufy e Zoro in esplorazione, temendo che combinino qualche guaio. Catturano l'attenzione di Bellamy e della sua ciurma, che venuto per testare se Rufy fosse degno della "nuova era" scopre che i tre sono in cerca della leggendaria isola del cielo. Tra lo stupore e lo scherno dei presenti Bellamy inizia a ridicolizzare i pirati sognatori come loro. Rufy decide di non reagire e ordina a Zoro di fare altrettanto; Nami, umiliata e profondamente irritata, trascina via i due compagni fuori dal bar. Lì incontrano un uomo che incoraggia i tre nel seguire i propri sogni.

Tornati alla nave Nami scopre che Robin ha trovato informazioni importanti su un uomo di nome Montblanc Cricket che potrebbe aiutarli. Arrivati alla residenza dell'uomo dall'altra parte dell'isola scoprono che è il discendente di Montblanc Noland, un famoso bugiardo che giurò di avere visto a Jaya una città d'oro. Cricket è anche capo della coalizione della montagna delle scimmie, di cui Mashira e suo fratello Orangutan fanno parte, e spiega che l'unico modo per raggiungere l'isola del cielo è quello di essere sparati in aria dalla mostruosa Knock Up Stream. Visto l'entusiasmo della ciurma Cricket, Mashira e Orangutan decidono di aiutarli nell'impresa ma prima la ciurma deve catturare un South Bird nella foresta.

Dopo molte difficoltà la ciurma riesce nell'impresa e salpa in direzione della Knock Up Stream. Raggiunto il punto previsto la Going Merry viene sparata in aria dalla Knock Up Stream e la nave vola verso il cielo.

Saga di Skypiea Modifica

Nami colpisce Mckinley

Nami colpisce violentemente il capitano McKinley.

Poco dopo l'arrivo nel mare del cielo il gruppo viene improvvisamente attaccato da uno Shandia; fortunatamente vengono aiutati da Gan Fall un cavaliere-mercenario che, sotto pagamento, protegge i forestieri che si recano a Skypiea. Il cavaliere dona loro un fischietto da utilizzare in caso di bisogno così Gan Fall si sarebbe recato a proteggerli dal pericolo incombente. La Going Merry prosegue la navigazione e raggiunge i cancelli sorvegliati da un'anziana signora addetta alla riscossione dei pedaggi. I pirati decidono di attraversare i cancelli senza pagare il pedaggio richiesto e, subito dopo, la Going Merry viene agganciata dalle chele di un gigantesco gambero che trasporta la nave fino a Skypiea. Arrivati in cima i pirati attraccano la nave a poca distanza da una spiaggia e scendono a terra.

I pirati fanno la conoscenza di una ragazza di nome Konis e di suo padre Pagaya. L'uomo ha appena finto di guidare uno waver e spiega agli estranei il funzionamento dell'oggetto. Nami ottiene il permesso di provarlo e si allontana da Angel Beach per arrivare a Upper Yard. Raggiunge la dimora degli dei ed assiste alla morte di una persona uccisa da un devastante fulmine e, per la paura di essere scoperta da chi aveva generato la saetta, si nasconde e riesce ad ascoltare quattro uomini che si informano a vicenda sulla ciurma di Cappello di paglia, entrata clandestinamente a Skypiea. La ragazza decide di ritornare ad Angel Beach per avvertire i suoi amici; al suo arrivo scopre che gli White Beret pretendono il pagamento di sette milioni di Berry, così si scaglia con violenza contro il loro capo, McKinley. Dopo una serie di malintesi McKinley li condanna ad essere giudicati dai quattro sacerdoti di Upper Yard. Nami racconta a Rufy quanto siano pericolosi i quattro sacerdoti e riesce a convincere il gruppo che è meglio allontanarsi dall'isola e a pensare a come tornare nel mare blu. Rufy, Sanji e Usop ritornano alla casa di Pagaya e di sua figlia per preparare le provviste per il viaggio, mentre Nami, Zoro, Chopper e Nico Robin si recano alla nave per prepararla alla partenza. Improvvisamente la nave viene agganciata al gambero super rapido e il gigantesco crostaceo comincia a spostare la nave al largo di Angel Beach.

Nami sconfigge Hotori

Nami utilizza l'Impact Dial per eliminare Hotori.

Zoro, Nami e Robin, che si trovano assieme a Chopper all'altare delle vittime sacrificali, decidono di esplorare la foresta lasciando in custodia la nave alla piccola renna. Nami, assieme ai suoi due amici, avvista nella foresta un edificio molto simile alla casa di Cricket e, per osservarlo meglio, vi si reca scoprendo che l'isola chiamata Upper Yard non è altro che una parte dell'isola di Jaya che alcuni secoli fa si è staccata dal suolo grazie alla Knock Up Stream fino ad arrivare nel luogo in cui si trova attualmente. Dopodiché ritornano alla nave, dove vengono raggiunti dagli altri tre compagni. Durante la cena i pirati riescono a scoprire la collocazione dell'oro presente ad Upper Yard e decidono di impadronirsene.

Il mattino seguente i pirati si dividono in due team con differenti obiettivi: quello composto da Nami, Usop e Sanji ha il compito di portare la Going Merry al di fuori di Upper Yard ed ancorarla sulla spiaggia di fronte alle rovine dell'isola. Durante il tragitto Gan Forr parla al trio del Mantra. Improvvisamente però il suo discorso viene interrotto da Ener che compare sulla Going Merry e fulmina sia Sanji che Usop. Dopodiché scompare ed al suo posto compaiono Hotori e Kotori decisi a vendicare la sconfitta del loro fratello Satori.

Nami e il cavaliere del cielo affrontano il duo: Gan Forr riesce a mettere fuori gioco Kotori in quanto l'avversario l'aveva sottovalutato e la ragazza riesce a sconfiggere Hotori sfruttando una nebbia improvvisa generata grazie all'azione del Clima Takt e le fiamme che fuoriescono dal Dial del nemico colpendo infine l'avversario con un Impact Dial presente nel guanto di ferro di Gan Forr. Dopo la battaglia l'ex divinità lascia da sola Nami, ma improvvisamente si avvicina una barca sulla quale vi sono Konis e Pagaya giunti in soccorso dei loro amici.

Pagaya restituisce a Nami lo waver aggiustato. A bordo si trova anche una Shandia di nome Aisa, che si getta nel mare di nuvole per raggiungere i suoi amici; Nami si tuffa a sua volta per recuperare la bambina ed improvvisamente incontrano un pitone, così la ladra sale sullo waver assieme alla bambina ed inizia a scappare nella foresta. Lo waver raggiunge luogo dove si stanno affrontando Zoro, Gan Forr, Wiper e Ohm; il cavaliere del cielo a bordo di Pierre cerca di portare in un luogo più sicuro Nami ed Aisa ma i quattro vengono inghiottiti da Nola, il gigantesco pitone. Nello stomaco della bestia Nami incontra Rufy, il quale si era addentrato nella pancia del pitone scambiandola per una caverna. Alla prima occasione il gruppo cerca di fuoriuscire dall'animale ma solamente Nami e il cavaliere del cielo ci riescono.

Nami sullo waver aiuta Rufy

Nami aiuta Rufy a raggiungere Maxim con il waver.

Una volta a terra Nami assiste alla folgorazione di Nola da parte di Ener; il dio si sbarazza anche di Wiper, Zoro, Nico Robin e Gan Forr, perciò Nami si ritrova da sola ed impotente nei confronti dell'avversario. Per non morire decide di seguire Ener e di raggiungere il warth fatato e il dio accetta volentieri la richiesta della ragazza. Ener la porta fino al luogo in cui è custodita la gigantesca nave volante capace di trasportare il duo fino al warth fatato. Prima della partenza Rufy li raggiunge ed iniziano a combattere, ma alla fine Rufy ha la peggio e viene gettato fuori dalla nave. Nami spiega ad Ener che non vuole più seguirlo in quanto ottenere qualcosa senza gli amici non è affatto bello; il dio cerca di fulminare la ladra ma Nami riesce a schivare le varie saette e a pararle grazie al Clima Takt ma si ritrova alle strette. In suo soccorso giunge Usop; il ragazzo si mette a distrarre il dio per far guadagnare tempo all'amica affinché accenda lo waver. I due riescono a fuggire anche grazie all'aiuto di Sanji.

I sopravvissuti della ciurma di Cappello di paglia si radunano a terra per decidere come agire ma Rufy inizia a correre lungo la gigantesca pianta che sorge sopra le rovine di Shandora per raggiungere Maxim e Nami tenta di raggiungere il suo amico con lo waver per riportarlo a terra e a fuggire il prima possibile. Rufy viene di continuo ostacolato da Ener e non riesce a salire su Maxim finché Nami non lo raggiunge e cerca di persuaderlo a scappare da Skypiea, ma cambia idea e decide di aiutare Rufy. I loro compagni rimasti a terra abbattono una parte del tronco del Giant Jack per orientare l'enorme vegetale in direzione di Maxim. La ragazza raggiunge la massima velocità possibile dello waver e permette a Rufy di sconfiggere Ener.

A terra i pirati, gli abitanti dell'isola del cielo e gli Shandia festeggiano per tutta la notte la caduta di Ener; alle prime luci dell'alba Rufy propone di portare nel mare blu una grande quantità di oro. Chopper, Nami, Sanji e Rufy si introducono nella pancia del pitone addormentato e razziano tutto l'oro che trovano. Una volta usciti dal serpente il gruppo di pirati pensa di essere stato colto in flagrante dagli abitanti del cielo e fugge verso la Going Merry. Il gruppo di pirati saluta Konis e suo padre e prendono il largo.

Saga del Davy Back Fight Modifica

Una volta sul mare Robin avvista una nuova isola all'orizzonte e, una volta attraccati, Rufy, Chopper e Usop si allontanano dalla nave per esplorare i dintorni mentre Nami e i restati componenti rimangono nei pressi della Going Merry. Improvvisamente un grosso galeone intrappola la nave dei pirati; i corsari a bordo del vascello spiegano alla ciurma di Cappello di paglia le regole del Davy Back Fight che il loro capitano ha proposto a Rufy e che è stata accettata. I membri della ciurma vengono divisi in tre gruppi; Nami, Usop e Nico Robin parteciperanno alla prima sfida, consistente nel circumnavigare l'isola sulla quale si trovano. Usop costruisce con alcune botti di legno una barca e il trio si prepara ad affrontare Polluce, Kapoty e Monda.

La gara inizia subito a svantaggio della ciurma di Cappello di paglia perché gli uomini di Foxy sulla riva dell'isola tentano di ostacolarli. Evitati per poco i loro attacchi il gruppo riesce a ricosteggiare l'isola; non riuscendo a recuperare gli avversari solamente remando Usop, con sorpresa di Nami e Nico Robin, utilizza un Impact Dial nell'acqua ottenendo l'effetto desiderato e riuscendo a superare il trio avversario. Il nemico riesce nuovamente a tornare in testa alla corsa ma Nico Robin crea una catena di braccia e si aggancia al mezzo avversario per fare trascinare la propria canoa e, in questo modo, riesce a non distanziarsi troppo da Polluce e i suoi compagni.

Poco dopo compare il primo ostacolo: una barriera di corallo posizionata tra diversi mulinelli che apparentemente sembrano impossibili da superare perché la loro corrente respinge di continuo l'imbarcazione avversaria facendola ritornare al punto di partenza. Nami riesce ad intuire la giusta entrata da prendere per attraversare i vari mulinelli e in questo modo la canoa viene condotta automaticamente dalla corrente al vortice più grosso. Arrivati al gigantesco mulinello Usop utilizza nuovamente l'Impact Dial per sorpassare l'ostacolo e, in questo modo, il gruppo distacca notevolmente gli avversari. Nami riesce a smascherare altre trappole poste lungo il tragitto da Foxy; Usop, su consiglio di Nami, abbatte un paio di canne di bambù le quali, cadendo in acqua, stordiscono Kapoty e Monda fermando la canoa avversaria. Tuttavia, quando il mezzo della ciurma di Cappello di paglia si trova a pochi metri dal traguardo Foxy utilizza il suo raggio Noro Noro che rallenta la canoa di Nami permettendo alla sua squadra di vincere.

Dopo essersi aggiudicato il terzo round la ciurma torna a casa di Tonjit mostrando all'anziano la bandiera dei corsari avversari simbolo della loro vittoria ma alla casa è presente l'ammiraglio della marina Aokiji che racconta al gruppo di essere venuto a controllare di persona da quanti e quali membri fosse composta la loro ciurma. Aokiji spiega inoltre che è intenzionato a eliminare Robin perché è la più pericolosa della ciurma, così Rufy decide di fronteggiare da solo il nemico permettendo agli altri di scappare. Nami fugge fino alla Going Merry ed aiuta Chopper ed Usop nello scongelare Robin, la quale era stata congelata. Successivamente i membri tornano sul campo di battaglia e recuperano Rufy rimasto congelato durante il combattimento.

Saga di Water Seven Modifica

Nami e i soldi

Nami si gode il denaro ottenuto vendendo il tesoro di Skypiea.

Subito dopo avere evitato per un soffio che la Going Merry venga travolta da un treno che viaggia sul mare la ciurma incontra una donna, Kokoro. La donna dona a Rufy la mappa per raggiungere la città di Water Seven. Giunti sul posto Rufy, Nami, e Usop noleggiano dei battelli guidati da animali chiamati Yagara Bull con cui girano per i canali della città. I tre raggiungono una banca e convertono l'oro di Skypiea in contanti. Due delle tre valige contenenti il denaro vengono rubate dalla Franky Family, ma un carpentiere di nome Pauly gliele restituisce. Poco dopo, però, Rufy e Nami si accorgono che Usop è scomparso e che le due valige recuperate in realtà sono vuote.

Nami torna verso la Going Merry per mettere al sicuro il denaro rimanente e lungo la strada trova Usop ridotto in fin di vita. Gli ordina di rimanere in attesa dell'arrivo di Chopper affinché lo curi e una volta raggiunta la destinazione manda i suoi compagni a recuperarlo. Quando tutti tornano Rufy informa Usop che ha intenzione di comprare una nuova nave per proseguire il viaggio; ne nasce una lite tra i due che termina con un duello. Nami e gli altri rimangono in disparte ad osservare lo scontro tra i due compagni.

Il mattino seguente la ciurma scopre che Iceburg è stato il bersaglio di un attentato, così Nami e Rufy decidono di andarlo a trovare. I due vengono attaccati da Franky, in cerca di vendetta per la distruzione del suo covo, avvenuta il giorno precedente per mano di Rufy, Sanji, Zoro e Chopper. I carpentieri interrompono subito lo scontro e accusano la ciurma di Cappello di paglia di quanto accaduto al loro presidente, il quale ha identificato in Robin uno degli aggressori. Durante il giorno Nami e gli altri si nascondono dalla popolazione che gli sta dando la caccia; alla sera Rufy decide di intercettare Robin nelle stanze di Iceburg, sicuro che la sua compagna ci ritornerà.

I pirati fanno irruzione nella sede della Galley-La company proprio mentre il CP9 sta attaccando. Assieme a Pauly raggiungono la stanza in cui Iceburg è curato e vi trovano i membri del CP9. Rufy e gli altri chiedono a Robin di rimanere nella ciurma ma la ragazza rifiuta l'offerta. Robin abbandona l'edificio mentre Lucci sconfigge rapidamente i presenti e li abbandona mentre l'edificio in preda alle fiamme sta lentamente crollando.

Fuga dall'acqua laguna

Zoro, Pauly e Rufy fuggono dall'Acqua Laguna.

Iceburg spiega a Nami che Robin puntava a recuperare i progetti di un'arma ancestrale, e che in cambio aveva richiesto l'immunità per i suoi amici. Nami parte con Chopper alla ricerca di Rufy, Zoro e Sanji mentre Pauly riscatta il nome dei Pirati di Cappello di paglia, ma tacendo i nomi dei veri aggressori. Inoltre mobilita i carpentieri affinché aiutino la ragazza e la renna alla ricerca dei compagni.

Un uomo porta a Nami una lettera scritta da Sanji: la informa che Usop, Franky e Robin sono partiti con l'ultimo treno del giorno, e che anche lui si è infiltrato sul treno. Poi trova Rufy incastrato tra due edifici nella zona bassa della città, gli racconta quello che Robin ha fatto per salvare gli altri e assieme sfuggono alla forza devastatrice dell'Acqua Laguna, grazie anche all'aiuto di Pauly.

Vedendo quanta determinazione c'è negli occhi di Rufy, deciso a recuperare la sua compagna, Kokoro e Iceburg mettono a sua disposizione un altro treno marino, il Rocket Man. Appare anche la Franky Family, supplicando il capitano pirata di permettergli di unirsi a lui per salvare il loro leader. Durante il viaggio, anche Peepley Lulu, Tilestone e Yokozuna si uniscono al gruppo. Poco prima dell'arrivo all'isola senza notte ritrovano Sanji e Usop, mascherato da Sogeking.

Saga di Enies Lobby Modifica

Life Return

Kumadori immobilizza Nami.

Appena sbarcati ad Enies Lobby Nami prova la sua nuova arma, il Perfect Clima Takt, su un gruppo di marine. Raggiunto il tribunale dell'isola a bordo di Gomorra, la ciurma trova Baskerville a bloccargli la strada. La Franky Family riesce a sbarazzarsene e tutti assieme avanzano. Mentre aspettano che il ponte levatoio venga abbassato si dispongono sul tetto e convincono Robin ad accettare il loro aiuto. Quando scoprono che solo metà ponte riuscirà ad abbassarsi, Kokoro si offre di aiutarli utilizzando il Rocket Man per fargli scavalcare la cascata. Nami, assieme ai suoi compagni, viene presa di peso da Rufy e tutti assieme si gettano nel vuoto.

All'atterraggio, Fukuro rivela che l'unico modo per aprire le manette di Robin è usare la chiave giusta, e che potrebbe essere in possesso di uno qualsiasi degli agenti del CP9. I Pirati di Rufy decidono di dividersi e combattere separatamente finché non troveranno la chiave corretta. Nami si trova ad affrontare Kumadori e sebbene riesca a sottrargli la chiave senza che il nemico se ne accorga, non riesce a fuggire. In suo salvataggio arriva Chopper, così Nami può scappare e durante la fuga trova Sanji ridotto in una strana condizione. Quando capisce che a ridurlo così è stata Califa, una donna, Nami prende il suo posto ed affronta l'ex segretaria di Iceburg, mentre critica Sanji per l'inopportuna cavalleria che l'ha portato alla sconfitta.

All'inizio si trova in difficoltà, essendo preda del nuovo potere di Califa, e cioè la capacità di generare e controllare bolle di sapone. Scopre però che quando viene colpita il suo corpo riacquista la mobilità e che l'acqua ha lo stesso effetto. A questo punto Califa decide di usare le tecniche Rokushiki. Alla fine Nami riesce a sconfiggere Califa colpendola con un fulmine e le sottrae la chiave. Uscendo dal luogo della battaglia trova Franky e assieme decidono di avanzare.

Funerale Going Merry

La Going Merry riceve un funerale vichingo.

In seguito durante la fuga dal tunnel sottomarino che si sta riempendo velocemente d'acqua incontra Kokoro, Chimney e Chopper privo di sensi. Il gruppo incontra anche Zoro, Sogeking e Sanji, che come loro stanno fuggendo dall'enorme massa d'acqua in arrivo. Quando l'onda li travolge Kokoro salva tutti rivelando di essere una sirena e nuotando ad una velocità incredibile. Trovano una nave con cui prevedono di organizzare la fuga, ma i marine giunti per eseguire il Buster Call la distrugge, lasciandoli senza speranze.

Dopo la sconfitta di Lucci ad opera di Rufy, Nami e gli altri sentono una voce che gli dice di gettarsi in mare. Capiscono che è la voce della Going Merry, così tutti si gettano sulla nave giunta a salvarli e fuggono dalla Marina. Lungo la strada verso Water Seven incrociano una nave della Galley-La company guidata da Iceburg, arrivata giusto in tempo per recuperare i pirati, perché in quel momento la Going Merry si spezza in due. Rufy concede alla nave un funerale vichingo dandole fuoco e lasciandola affondare mentre con il resto dei compagni le dice addio in lacrime.

Saga dopo Enies Lobby Modifica

Nami spia

Nami origlia la conversazione tra Rufy e Kobi.

Durante la conversazione tra Rufy e Kobi, Nami ascolta di nascosto le informazioni riguardo al metodo usato dalla Marina per attraversare le fasce di bonaccia.

Alcuni giorni dopo, Nami riceve la sua prima taglia: 16.000.000 Simbolo Berry. Durante la discussione se Usop possa tornare o meno con loro, Nami vorrebbe che gli fosse permesso di tornare, mettendosi contro Zoro che invece esige che Usop chieda scusa. Quando Usop si riunisce all'equipaggio, mentre lui e Rufy piangono, ridono e ballano, anche Nami gioisce per il ritorno del compagno.

Saga di Thriller Bark Modifica

Dopo qualche tempo di viaggio sulla Thousand Sunny, Nami e gli altri trovano un barile che galleggia in mezzo al mare. Appena lo aprono, un razzo parte dal suo interno ed esplode in aria. A quel punto una tempesta arriva all'improvviso ma Nami porta la nave al sicuro. All'improvviso si rendono conto che vicino a loro è apparsa una nave fantasma. Sperando di trovarci qualche tesoro abbandonato Nami decide di seguire Rufy il quale semplicemente vuole solo esplorarla. A bordo del vascello incontrano uno scheletro di nome Brook; Rufy propone immediatamente a Brook di unirsi alla sua ciurma e lui accetta. Ritornati sulla Thousand Sunny, Brook si unisce alla ciurma di Rufy per la cena, durante la quale Brook racconta un po' di sé. All'improvviso i pirati si accorgono della presenza di un fantasma e sentono dei cigolii sinistri: si tratta di un cancello di una recinzione che circonda l'isola di Thriller Bark che si chiude. D'un tratto Brook saluta i suoi nuovi amici e si dirige verso l'isola.

Siccome Rufy vuole esplorare anche l'isola, Franky mostra all'equipaggio la Mini Merry 2. Questa sorpresa piace così tanto a tutti quanti che Nami decide di farle fare un po' di rodaggio con Chopper e Usop. Durante questo giro di prova Nami e i suoi amici vanno a schiantarsi contro il bordo esterno di un fossato e ci finiscono dentro. Lì i tre incontrano Cerbero che si mette a inseguirli finché i pirati non si nascondono in cima a un albero. Sull'albero fanno la conoscenza di Hildon il quale li invita alla residenza del dottor Hogback. Durante il viaggio in carrozza attraverso un bosco, accompagnati da Hildon, Nami, Usop e Chopper vedono un sacco di creature strane finché non vengono abbandonati in un cimitero. Lì subiscono l'attacco di un gruppo di zombie al quale scampano per miracolo. Finalmente raggiungono a piedi l'appartamento del dottor Hogback e fanno la conoscenza del dottore e della sua assistente, Cindry.

Dopo la cena, Nami decide di farsi un bagno, durante il quale viene attaccata da un'entità invisibile. Per fortuna Usop e Chopper, richiamati dalle grida della compagna, entrano e l'essere si allontana. Dopo questo incidente, Nami e gli altri scoprono che i dipinti, i tappeti e le teste di animali della sala in cui hanno mangiato sono in realtà degli zombie. I tre riescono a mettersi in salvo subito prima di venire catturati. Passando attraverso una porta segreta, Nami e i suoi compagni si ritrovano in una stanza piena di immagini di Cindry. Proprio mentre stanno per andarsene, i compagni si imbattono in uno scrigno. Aperto il forziere, tuttavia, ai loro occhi si mostra un'orribile sorpresa, talmente spaventosa da farli fuggire dalla stanza a gambe levate.

Nami sposa svenuta

Nami svenuta vestita da sposa per volere di Absalom.

Dopo una lunga corsa, Nami e i suoi compagni arrivano nei pressi di una stanza, dalla quale si sente Moria parlare di un suo piano. Tuttavia, il trio viene scoperto e si mette in fuga, ritrovandosi a combattere con un gruppo di zombie. Durante la battaglia, Nami viene catturata da Absalom, e, dopo essere stata portata via, le vengono somministrati dei sonniferi e le viene fatto indossare un abito da sposa, poiché Absalom ha deciso di sposarla. Sanji riesce ad arrivare con l'intento di salvarla e ha la meglio sul rapitore prima dell'arrivo di Odr. Tuttavia, in un suo attimo di distrazione, Absalom riesce a portare via Nami per una seconda volta e a scomparire nel nulla. Nami riprende conoscenza nel momento in cui Absalom è sul punto di baciarla, e cerca di allontanarlo. Allora arriva Laura, che inizialmente attacca la ragazza per essere stata scelta come sposa di Absalom, aggredendo poi quest'ultimo per permetterle di fuggire. Absalom riesce a battere la zombie col suo bazooka invisibile, venendo a sua volta sconfitto da Nami.

Andando verso la nave, Nami passa sul ponte di Franky e vede Perona che si accinge a caricare il tesoro sulla Sunny per poi darsi alla fuga. La ragazza pianifica di attaccare Nami, ma fa la sua comparsa Orso Bartholomew, membro della Flotta dei sette, che fa uso del suo potere per spedire Perona su di un'altra isola nel momento in cui lei prova a sfidarlo. Dopodiché, il pirata chiede a Nami se Rufy abbia un fratello, e la ragazza gli risponde di sì.

Nami, finalmente, arriva sul luogo nel quale si sta tenendo lo scontro fa i suoi compagni e Odr, scoprendo che Franky è stato preso d'assalto da Odr. Uno per uno, i membri della ciurma di Cappello di paglia vengono colpiti e resi incapaci di combattere, e rimangono solo lei e Usop. Proprio mentre la situazione inizia a farsi disperata e Odr li sta per battere definitivamente, sopraggiunge Rufy, che li salva quasi istantaneamente e sconfigge Odr e Moria. La ciurma di Laura raggiunge quella di Rufy e inizia a prendersi cura dei vari feriti. Tuttavia, Odr riesce a rialzarsi nuovamente, e i pirati inscenano una tattica per battere il mostro tutti insieme, rompendogli la colonna vertebrale.

Sconfitta la sua "creatura", Moria assorbe le ombre di tutti gli zombie sull'isola e si prepara a sconfiggere i suoi nemici. Nonostante ciò Rufy riesce a batterlo una volta per tutte e sviene per la stanchezza e le ferite. Poco dopo Nami si ricorda che anche Orso Bartholomew è sull'isola, e avvisa i suoi compagni. Egli, nel frattempo, riporta ai suoi superiori che Moria è stato sconfitto e gli viene dato l'ordine di uccidere i Pirati di Rufy facendo evacuare il ferito Moria. Tuttavia, anziché ucciderli come gli è stato ordinato, Bartholomew gli propone uno scambio: la testa di Rufy per la vita di tutti gli altri. La ciurma non si dimostra affatto d'accordo, e infine il pirata decide di attivare la sua bomba denominata Ursus Shock, mettendo fuori combattimento tutti coloro che si trovano sull'isola.

Brook festeggiato

Rufy e gli altri festeggiano l'ingresso di Brook nella loro ciurma.

Quando tutti si riprendono, scoprono che sono ancora tutti vivi e che Orso Bartholomew se ne è andato. Poco dopo, Nami si unisce agli altri per la festa che stata organizzata, e ascolta Brook suonare il pianoforte. Rufy gli rivela di essere amico della sua compagna, la balenottera Lovoon. Brook, oltremodo contento, chiede se può entrare a far parte della ciurma, e Rufy acconsente. Nami si unisce agli altri in una reazione di sorpresa. Dopo i funerali dei compagni di Brook, la ciurma lascia l'isola insieme allo scheletro. Prima di partire, Laura affida a Nami una Vivre Card di sua madre, in modo da poterla contattare se avrà bisogno di aiuto.

Saga delle Sabaody Modifica

La ciurma prosegue il suo viaggio, arrivando esattamente alla metà della Rotta Maggiore. Nami guarda il suo Log Pose, notando che l'ago è rivolto verso il basso, e afferma che l'isola degli uomini-pesce si trova sotto di loro. Rufy, Brook e Robin vanno in avanscoperta a bordo dello squalo-sommergibile del quale è provvista la Sunny, imbattendosi in un gigantesco Re del mare dalle sembianze di un coniglio. Fatto riemergere il sottomarino, Rufy gli assesta un pugno nello stomaco, mettendolo fuori combattimento e facendogli sputare fuori la sirena Kayme ed una stella marina di nome Pappagu. Kayme, come ricompensa per averla salvata dal Re del mare, dice ai pirati che il suo amico Hacchi potrebbe offrirgli dei deliziosi takoyaki, ma, cercando di contattarlo, scopre che è stato catturato e che si trova alla base di un noto sequestratore, Duval. Nami le propone allora di indicargli una via per l'isola degli uomini-pesce in cambio del loro aiuto nel salvare l'amico.

Nami mangia takoyaki

Nami gusta i takoyaki di Hacchan.

Nel covo di Duval, intanto, è stata allestita una trappola in vista dell'arrivo dell'ormai nota ciurma di Cappello di paglia. L'amico di Kayme, posto al centro della piccola baia artificiale dove sorge la base, funge da esca. Quando la ciurma scopre che si tratta di Hacchan, uomo-pesce loro nemico ad Arlong Park, i membri del gruppo che l'hanno conosciuto non si dimostrano granché felici di vederlo. Nonostante questo, Nami acconsente a salvarlo. Dopo la vittoria, si tiene una piccola festa, per la quale Hacchan prepara moltissimi deliziosi takoyaki. Consapevole dei torti inflitti alla ragazza, Hacchan chiede nervoso a Nami se le piacciano i suoi piatti. La ragazza gli risponde che non è disposta a perdonarlo con la sola offerta dei takoyaki, ma, provandone alcuni, afferma di trovarli deliziosi.

Salpando nuovamente, la ciurma va a cercare l'uomo che a detta di Kayme può aiutarli a raggiungere l'isola degli uomini-pesce fornendogli un rivestimento per la loro nave. Per fare ciò, il gruppo si dirige all'arcipelago Sabaody, un insieme di isole che si regge sulle radici di enormi mangrovie. Alla vista di alcuni centri commerciali, Nami corre a fare shopping insieme a Robin. Durante il loro giro di compere, la ragazza ascolta attentamente la spiegazione dell'amica archeologa sul passato degli uomini-pesce, la loro discriminazione e i torti che sono stati costretti a subire. Appena Robin finisce di raccontare, Franky le raggiunge in tutta fretta comunicandogli che Kayme è stata rapita per essere venduta come schiava alla casa d'aste. Allora Nami e Robin, come tutti i membri del gruppo, si dirigono immediatamente al Grove numero 1, dove è situata la casa d'aste. Quando Kayme viene messa all'asta, Charloss se la aggiudica offrendo una cifra spropositata. Intanto Rufy arriva insieme ai Tobiuo Rider.

Dopo che Charloss spara ad Hacchan, Rufy colpisce il nobile mondiale, scatenando il panico e la fuga di tutti i presenti alla casa d'aste, eccetto Eustass Kidd e Trafalgar Law. Nel frattempo, la Marina è arrivata e ha circondato la casa d'aste. All'improvviso la sua comparsa Silvers Rayleigh che libera Kayme dal collare esplosivo del quale sono muniti gli schiavi e fugge insieme alla ciurma di Rufy. Durante la battaglia, Nami contribuisce a mandare al tappeto alcuni marine.

Dopo la fuga, i protagonisti si dirigono al bar Tispenno, gestito da Shakky, un'amica di Rayleigh, per riposare. Qui Rayleigh gli rivela di essere stato membro della ciurma di Gol D. Roger, nel ruolo di vicecapitano. Rayleigh informa la ciurma del fatto che per rivestire la loro nave ci vogliano almeno tre giorni, e consegna a ciascuno un pezzetto della sua Vivre Card, in modo che possano ritrovarlo anche nel caso lui decida di spostare la nave.

Appena la ciurma di Cappello di paglia lascia il locale di Shakky, si ritrova attaccata da un Pacifista. I ragazzi si trovano in difficoltà ma, quando il Pacifista tenta di attaccare Nami, Robin gli tappa la bocca, dalla quale sta uscendo uno dei suoi raggi laser, facendolo sparare al suo stesso interno. Approfittando di un attimo di distrazione del cyborg, Nami ne approfitta per utilizzare su di lui l'attacco Thunderbolt Lance Tempo, che causa una sorta di tilt al suo interno. Il resto del combattimento viene lasciato ai tre componenti della ciurma più forti: Rufy, Sanji e Zoro.

Dopo il combattimento, la maggior parte dei pirati sono esausti ma l'arrivo di Sentomaru con al seguito un altro Pacifista li costringe alla fuga. Intanto, arriva anche Kizaru, che si accinge ad attaccare Zoro, fermato appena in tempo da Rayleigh, che riesce a deviare il suo colpo e a prendere un po' di tempo per consentire a Rufy di gridare ai suoi compagni di scappare, in quanto si sono trovati davanti degli avversari troppo forti e al momento impossibili da sconfiggere. Il suo piano è quello di riuscire a sopravvivere per tre giorni, e ritrovarsi tutti e nove alla nave dopo tale lasso di tempo. Prima che il piano possa essere messo in atto, tuttavia, il vero Orso Bartholomew fa la sua comparsa, facendo sparire i membri della ciurma uno per uno. Prima di svanire improvvisamente nell'aria, Nami grida al suo capitano di aiutarla.

Le varie avventure della ciurma di Cappello di Paglia Modifica

Dopo un viaggio durato tre giorni Nami atterra su una piccola isola del cielo chiamata Weatheria i cui abitanti sono studiosi esperti di meteorologia. Uno di essi, chiamato Haredas la invita a casa sua e si prende cura di lei. In seguito la piratessa lo segue mentre Haredas fa affari con le persone.

Saga dopo la guerra Modifica

Nami Haredas

Haredas spiega a Nami com'è il clima nel Nuovo Mondo.

In seguito Nami viene imprigionata dagli scienziati dell'isola per aver tentato di rubare informazioni e della strumentazione. Leggendo della morte di Ace sul giornale scoppia in lacrime immaginando la sofferenza che Rufy sta provando in quel momento, così gli scienziati la liberano per compassione, soltanto per scoprire la messa in scena di Nami che sfrutta l'occasione per scappare prendendo Haredas come ostaggio. Mentre è ancora in fuga riflette sul fatto che Rufy sia sempre stato d'aiuto e di supporto al suo equipaggio nel momento del bisogno e adesso tocca ad ognuno di loro restituire il favore.

Ricevuto il messaggio in codice del capitano attraverso il giornale dopo la seconda scorribanda di Rufy a Marineford Nami si lamenta dalla decisione, a suo dire, egoista e poco considerevole della situazione dell'equipaggio. In seguito viene nuovamente catturata dagli scienziati, ma dopo una nuova scenata per impietosirli si scusano e lei scappa via dicendo che li perdona e che ha bisogno di un posto dove vivere. Poco dopo Haredas le racconta degli strani fenomeni meteorologici del Nuovo Mondo e Nami decide quindi che ha bisogno di imparare tutto ciò che c'è da sapere sulla navigazione e sulla meteorologia per potere esaudire al meglio le sconsiderate richieste di Rufy, ricordando quanto lui abbia fatto per lei. Chiede quindi ad Haredas di insegnarle ad usare le Weather Ball, ma lui la avverte che possono essere molto pericolose se usate impropriamente facendo domandare a Nami se possono essere usate come armi.

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Dopo due anni passati a Weatheria, Nami è la terza a raggiungere le Sabaody tra i suoi compagni di ciurma. Dopo essere passata dal Tispenno per salutare Shakky e Rayleigh, rivela di volere fare shopping. Alcuni giorni dopo, in un bar, scopre che esiste un gruppo di pirati che si finge la ciurma di Rufy, i quali la minacciano dopo avere ricevuto come risposta un rifiuto di sedersi con loro; al momento giusto arriva Usop che li attacca con un Pop Green. Nami e Usop lasciano il bar e cominciano a passeggiare per l'isola, non prima che lei abbia colpito ancora gli impostori con un fulmine generato dal suo Sorcery Clima Takt.

I due incontrano per caso Chopper, il quale è alla disperata ricerca di quella che crede essere Robin. Dopo averlo rassicurato del fatto che la donna rapita sotto i suoi occhi non è la vera Robin, i tre si dirigono alla nave. Lì ritrovano anche la vera Robin, Franky, Rayleigh e Shakky. Rayleigh informa Nami che in qualità di navigatrice della ciurma deve essere a conoscenza di come si guidi una nave rivestita con la resina speciale, perciò glielo insegna.

Quando arrivano anche gli ultimi compagni, alcune navi della Marina si avvicinano alla Thousand Sunny. Mentre gli alleati dei pirati si occupano di ostacolare la Marina la ciurma di Rufy si immerge per raggiungere l'isola degli uomini-pesce.

Saga dell'isola degli uomini-pesce Modifica

Per l'isola degli uomini-pesce

La ciurma si immerge con la nave.

Dopo l'immersione, Nami e la ciurma osservano le meraviglie del paesaggio sottomarino e poi ascolta le parole di Franky, che rivela ai suoi compagni che colui che ha protetto la Sunny durante i due anni di separazione è stato Orso Bartholomew. Durante il viaggio Nami inizia una spiegazione riguardante l'andamento delle correnti marine, ma l'argomento annoia i suoi compagni e per questo si arrabbia. Raggiunta una cascata sottomarina che li potrebbe portare molto più in profondità in poco tempo, i pirati incontrano un kraken. Con grande disappunto di Nami, Rufy insiste nel volerlo domare e inoltre la stessa Nami si spaventa nel vedere la bestia distruggere la nave dei Pirati di Caribou. Nonostante i rischi a cui vanno incontro Rufy, Zoro e Sanji vengono rivestiti con la resina, escono dalla nave e sconfiggono il leggendario mostro. Tuttavia, i tre, dato che non erano legati alla nave, vengono separati dall'equipaggio a causa delle forti correnti, le quali trascinano anche la Sunny.

Fuga dall'eruzione

Nami dice ai suoi compagni di allontanarsi dall'eruzione del vulcano.

Raggiunti i settemila metri di profondità, la Thousand Sunny si ritrova sul punto di finire nelle fauci di un mostro marino, ma la nave e la ciurma vengono salvati da un gigantesco uomo-pesce simile ad un Umibōzu. All'improvviso appare l'Olandese volante, una nave guidata dal capitano Van Der Decken IX, il quale ha ordinato al gigante di salvare gli sconosciuti solo per potersi impadronire del loro tesoro. Mentre stanno per essere colpiti da Wadatsumi, Nami e gli altri vengono salvati dal kraken, appena "addomesticato" da Rufy e da lui battezzato Seppy, che colpisce violentemente Wadatsumi sconfiggendolo. All'improvviso, però, Nami si accorge che i vulcani sottomarini stanno iniziando ad eruttare.

Seppy inizia così ad allontanarsi dal magma portando la Sunny con sè. La ciurma di Cappello di paglia si immerge ulteriormente in una fossa oceanica riuscendo a sfuggire all'eruzione, anche grazie all'aiuto di Usop. Dopo aver raggiunto i diecimila metri di profondità, la ciurma nota una luce inusuale e un'isola circondata da una bolla, che Nami conferma, grazie al Log Pose, che si tratta dell'isola degli uomini-pesce.

Tra loro e l'isola compare Hammond della ciurma dei Nuovi pirati uomini-pesce e Nami nota sul suo collo il tatuaggio dei Pirati di Arlong. Hammond presenta loro un'alternativa: unirsi loro oppure morire. Sapendo che Rufy rifiuterà l'offerta di unirsi agli altri pirati ma rendendosi anche conto che in quelle condizioni non possono competere con gli avversari, Nami ordina a Franky di preparare un Coup de Burst con l'aria rimasta all'interno della bolla per superare Hammond e i suoi alleati e fare irruzione nell'isola.

Franky attiva il Coup de Burst e la nave attraversa in un lampo l'enorme bolla di resina che circonda l'isola degli uomini-pesce. La nave finisce preda di una corrente e la ciurma finisce per separarsi.

Nami si ritrova con Franky e Robin dopo il loro ingresso all'isola. I tre poi si separano per seguire i propri interessi. Nami decide di fare shopping nella residenza di Pappagu facendo compere al negozio di abbigliamento del primo piano. Poi si riunisce con Rufy, Usop, Brook, Pappagu e Kayme. Sentendo delle voci fuori dal negozio i membri della ciurma scoprono che il re Nettuno è arrivato fin lì per invitarli al palazzo del drago.

I Pirati di Cappello di paglia, Kayme e Pappagu partono trasportati da Megalo, mentre Nettuno dalla sua balena. Rufy chiede a Nami se sappia che fine hanno fatto gli altri; Nami gli risponde che Franky è andato alla ricerca dei parenti di Tom mentre Robin voleva cercare qualcosa riguardante i Poignee Griffe. Nami chiede poi a Nettuno se può chiamarlo nonno, suscitando la reazione di Pappagu che le dice di rivolgersi con più rispetto al grande Nettuno. Inoltre la ragazza chiede al dio del mare anche il perché sull'isola degli uomini-pesce ci sia la luce, nonostante si trovi a diecimila metri sotto la superficie. Nettuno risponde dicendo che l'isola fu fondata dagli uomini-pesce che iniziarono a vivere sul fondale marino dove c'era la luce, prodotta dalle radici del leggendario albero Eva.

Nami Usop e Brook

Nami, Usop e Brook si ritrovano circondati dalle guardie reali.

Al suo arrivo al palazzo Nami ne osserva la bellezza. Quando Rufy si allontana in cerca di cibo Nami si domanda dove sia andato. Dopo aver ricevuto la notizia della sparizione di alcune sirene dal covo delle sirene e della temibile predizione di madame Shirley, le guardie e il personale del palazzo cercano di arrestare i Pirati di Cappello di paglia. Nami, Usop e Brook combattono contro le guardie e in seguito anche Zoro, arrivato lì in precedenza, si unisce alla battaglia salvando i tre da un attacco di Nettuno.

I Pirati di Cappello di paglia alla fine sottomettono e legano il re, i ministri, e le guardie reali. Mentre i suoi compagni stavano avendo una piccola discussione, Nami dice a se stessa che si sta godendo il suo soggiorno all'isola, con le visite turistiche e lo shopping. Chiede poi a una guardia di dirle l'ubicazione del tesoro nazionale con grande fastidio di Usop. Quando Zoro chiede se sia possibile lasciare isola degli uomini-pesce, Nami informa il gruppo che il Log Pose non funziona più. Il ministro della sinistra afferma che un semplice Log Pose non funzionerebbe nel Nuovo Mondo. Il ministro poi si offre di spiegare come funzionano le cose in cambio della liberazione per sé e per gli altri.

I tre principi tornano al palazzo e scoprono che è sotto il controllo dei Pirati di Cappello di paglia. Dato che i principi non riescono ad entrare, Fukaboshi parla con Zoro attraverso un lumacofono. Mentre Zoro e Fukaboshi stanno trattando, Nami chiede un miliardo di Berry come riscatto, infastidendo di nuovo Usop. Nami allora ascolta Fukaboshi che rivela loro che Jinbe ha lasciato un messaggio al loro capitano. Dopo aver sentito dei rumori provenienti dalla stanza di Shirahoshi, Nettuno chiede loro di andare a controllare che la principessa stia bene.

Brook si precipita immediatamente dalla principessa portando con sé il ministro della destra. Quando i due ritornano, il ministro informa Nettuno della scomparsa di Shirahoshi mente lo scheletro urla nel vedere che alcuni pirati (pedine di Hody Jones) stanno invadendo il palazzo. Nami e Zoro agiscono con calma mentre Usop va in panico.

Quando Zoro sconfigge i pirati, Nettuno chiede che Shirahoshi venga restituita. Quando Nettuno sospetta che sia stata opera di Rufy, Nami dichiara che Rufy non avrebbe mai rapito qualcuno dicendo al re di mettere i suoi sospetti su qualcun altro. Durante la conversazione, uno dei pirati riesce ad aprire il corridoio di collegamento. Nami e gli altri poi incontrano Hody Jones e Van Der Decken IX. Decken apprende da Nettuno che Shirahoshi non era più al palazzo e si reca subito da lei. Nami nota che Hody ha lo stesso tatuaggio dei Pirati di Arlong, per cui si separa dagli altri. In seguito indossa una bolla d'aria intorno alla testa mentre si aggrappa alla schiena di Kayme che la aiuta a lasciare il palazzo. Nami chiede a Kayme delle informazioni su Jinbe; la sirena ricorda che l'uomo-pesce faceva parte della stessa ciurma di Arlong prima che quest'ultimo abbia fondato la sua ciurma. Nami pensa di capire cosa Jinbe intende con il suo messaggio in cui chiede di non affrontare Hody e pensa inoltre che il legame tra Arlong e Hody sia più profondo. Poi chiede a Kayme di portarla alla foresta marina.

Nami e Kayme in fuga

Nami fugge dal palazzo con l'aiuto di Kayme.

Nami e Kayme arrivano ben presto alla foreste marina dove incontrano Rufy, Shirahoshi, Jinbe, Hacchan, Franky, Chopper e Sanji. Nami informa tutti dell'incursione di Hody Jones al palazzo del drago. Nami poi ascolta Jinbe che rivela di essere stato lui il responsabile di aver permesso ad Arlong di scorrazzare nel mare orientale.

Quando Jinbe finisce il suo racconto, Nami non ha mostra alcun risentimento verso Jinbe dato che la colpa di quanto accaduto è di Arlong. Inoltre afferma di non odiare gli uomini-pesce, ma dichiara semplicemente che poteva fidarsi di Jinbe in quanto amico di Rufy. Quando Jinbe si mette a piangere, Nami mostra pietà per lui, sapendo quanto difficile deve essere stato per lui.

Nami e Shirahoshi

Nami fa amicizia con Shirahoshi.

Poi conversa amichevolmente con Shirahoshi. Nami commenta che Otohime era una buona madre e Shirahoshi diventa contenta nel sentirlo. La principessa spiega che aveva la tendenza a piangere ogni volta che pensava a sua madre e dice a Nami di sentirsi stranamente a suo agio accanto a lei. Nami dice di capirla dato che ha avuto un passato simile al suo. Subito dopo Hody Jones appare su tutti gli schermi del regno.

Quando Hody mostra il re Nettuno incatenato, Nami rivela di essere stati loro, soprattutto Zoro, a causare la cattura del re. Hody poi sfida i Pirati di Cappello di paglia e mostra Zoro, Usop e Brook chiusi in un gabbia. Nami e gli altri rimangono stupiti dalla piega presa dagli eventi. Dopo un breve litigio tra Rufy e Jinbe su chi debba affrontare Hody, i due riescono ad accordarsi su un piano di azione. Jinbe chiede chi possa rubare la lettera del nobile mondiale in possesso di Hody e Nami si offre di farlo, sostenendo di essere la persona migliore per questo lavoro.

Quando i centomila pirati capitanati da Hody Jones caricano, Nami sale sul carrarmato costruito da Franky e custodito nel canale 5 della Thousand Sunny assieme a Usop, Chopper e Pappagu. In seguito quando lo stesso Franky la fa uscire, si mette a combattere con le Clima Takt.

Nami pirati di Hody

Nami provvede a sconfiggere molti sottoposti della ciurma di Hody Jones.

Vedendo come si infuria Sanji quando Nami rischia di venire colpita da Wadatsumi, Zeo e Ikaros Much decidono di attaccarla considerandola il punto debole dell'equipaggio. Zeo diventa invisibile e le blocca le gambe, mentre Much si prepara a trafiggerla con le sue lance. A salvare Nami ci pensa Brook, il quale viene colpito dalle armi dell'uomo-pesce ma è immune all'effetto disidratante e mortale. Mentre i suoi compagni affrontano gli ufficiali, Nami si occupa di sistemare quelli che restano tra i semplici membri dei Nuovi pirati uomini-pesce.

Dopo che la ciurma di Hody Jones è stata sconfitta, al palazzo reale si tiene una grande festa per celebrare lo scampato pericolo. Durante lo svolgimento Jinbe si apparta con i Pirati di Cappello di paglia e li informa di due grandi novità: lo scontro tra Aokiji e Akainu per la carica di grand'ammiraglio, vinto dal secondo, e il fatto che Barbanera sia diventato un imperatore e che stia uccidendo tutti gli utilizzatori dei frutti del diavolo più potenti per entrarne in possesso.

Più tardi, essendo venuta a sapere che il tesoro reale è sparito e che al re non interessa molto, chiede quale sarebbe la ricompensa per chi dovesse trovarlo. Avendo avuto la risposta sperata, cioè che se lo sarebbe potuto tenere, spedisce Rufy, Zoro e Sanji alla ricerca del ladro. Quando i tre tornano alla reggia senza l'oro si arrabbia moltissimo e li colpisce violentemente. Prima di partire riceve un nuovo Log Pose dal ministro della sinistra che li aiuterà nella navigazione nel Nuovo Mondo.

Durante la risalita verso la superficie, la Sunny si avvicina pericolosamente ad un vortice bianco e Nami si precipita sul ponte ordinando di allontanarsene immediatamente. Purtroppo la Sunny vi finisce dentro e la nave viene trasportata per una lunga distanza prima di riuscire a riemergere. Quando la ciurma entra nel Nuovo Mondo e Nami osserva tra il clima violento di questo nuovo mare.

Saga di Punk Hazard Modifica

Appena entrati nel Nuovo Mondo la ciurma avvista un'isola circondata da un mare di fiamme. I Pirati di Cappello di paglia ricevono anche una chiamata di emergenza da qualcuno che sembra essere nei guai. Quando Rufy decide di soccorrere questa persona, Nami crea una strada di nuvole per permettere al capitano, a Usop, Zoro e Robin di passare sopra alle fiamme e raggiungere l'isola con la Mini Merry 2. Poco dopo la loro partenza, Nami nota che le nuvole sopra metà dell'isola sembrano essere nuvole invernali.

Addormentati

Gli uomini di Caesar Clown attaccano la Thousand Sunny con del gas soporifero.

Mentre Usop, Robin, Rufy e Zoro affrontano un drago, Nami e gli altri, rimasti sulla Thousand Sunny, vengono attaccati con del gas soporifero da alcune persone che indossano tute protettive.

Dopo essere stati catturati, ad eccezione di Brook, i pirati si ritrovano chiusi in una cella assieme alle parti della testa ancora viva del samurai Kin'emon. Franky usa uno dei suoi raggi laser per fare un buco nella parete, permettendo all'equipaggio di fuggire portando la testa con sé. Correndo attraverso le sale del complesso la ciurma si imbatte in una stanza piena di bambini di varie dimensioni. I bambini sono entusiasti della loro presenza, ma Sanji vuole solo fuggire dalla stanza prima di venire catturato di nuovo.

Mentre le guardie li inseguono, i bambini cominciano a implorare i Pirati di aiutarli a fuggire. Nami decide di non ignorare le loro suppliche e di aiutarli. Sanji, Franky e Chopper attaccano poi gli uomini mascherati. Nami e Chopper scappano con i bambini mentre Sanji e Franky tengono a bada i nemici. Mentre stanno correndo, i bambini raccontano a Nami e Chopper come sono stati rapiti e che sono affetti da una malattia. Nami ha dei sospetti a riguardo e dice a Chopper di indagare in seguito sui bambini. Poi entrano in una stanza con dei corpi congelati al suo interno, lungo le pareti, sul soffitto e sul pavimento. Spaventato, il gruppo fugge e si riunisce con Franky, Sanji e la testa del samurai

Tutti poi corrono fuori dalla struttura e si trovano di fronte ai marine del G-5, Smoker, Tashigi e Trafalgar Law. Immediatamente tornano indietro cercando di trovare un'altra uscita per evitare qualsiasi combattimento. Mentre fuggono Law usa il suo potere per scambiare le personalità dei Pirati di Cappello di paglia; Nami finisce nel corpo di Franky e Sanji nel corpo di Nami. Dopo il ricongiungimento con il gruppo di Rufy, si rifugiano nei resti di un laboratorio. Sanji comincia ad agire piuttosto indecentemente, causando l'ira di Nami (nel corpo di Franky). Quando i bambini chiedono a Nami di mostrare alcune delle funzioni del corpo cibernetico di Franky, lei afferma di non avere intenzione di farlo. I Pirati di Cappello di paglia legano Barbabruna e lo interrogano chiedendogli chi sia Caesar Clown.

Mescolati

Usop trova un modo per distinguere i compagni a cui Law ha scambiato il corpo.

Più tardi Kin'emon lascia il gruppo con l'intenzione di cercare la parte mancante del suo corpo. Poco dopo Brook e Sanji (nel corpo di Nami) decidono di seguirlo per poterlo aiutare in caso di difficoltà, ma anche con intenzioni perverse riguardo al corpo di Nami, così la navigatrice (nel corpo di Franky) ordina a Zoro di andare con loro in modo che Sanji sia troppo occupato a litigare per poter approfittare della situazione. Non passa molto tempo che i bambini cominciano a sentirsi male, e il motivo è che ogni giorno veniva data loro una caramella contenente una droga che li ha resi assuefatti e dipendenti da essa. Uno dei bambini diventa anche violento e Usop è costretto ad addormentarli tutti con uno dei suoi colpi, dopodiché li incatena. Chopper (nel corpo di Sanji) e Nami decidono di stare con loro per prendersene cura, mentre Rufy, Robin, Usop e Franky decidono di fare qualcosa per loro e di andare ad affrontare il responsabile della situazione. Quando sono rimasti solo Chopper e Nami gli Yeti Cool Brothers li attaccano e rapiscono Nami su ordine di Caesar Clown, interessato al laser presente nel corpo di Franky. La ragazza viene comunque liberata grazie all'intervento di Rufy, Franky (nel corpo di Chopper) e successivamente di Trafalgar Law, e torna alla caverna. Lì Rufy annuncia alla ciurma che ha intenzione di allearsi a Law per sconfiggere un imperatore, e il gruppo si divide: Usop e Nami restano a guardia dei bambini. Di lì a poco però si presenta sul posto Caesar Clown che sconfigge senza difficoltà i due e riporta i bambini alla base.

Dopo essersi ripresa, Nami afferma di essere riuscita a salvarsi grazie alla forza del corpo di Sanji. Successivamente Smiley esplode rilasciando gas velenoso e Barbabruna aiuta lei e Usop a sfuggire alla nube velenosa. Mentre sono in fuga si uniscono al gruppo di Zoro e raggiunto il laboratorio riescono a entrare grazie a quest'ultimo e a Kin'emon. Dopo essere entrati i marine del G-5 tentano di arrestarli ma vengono fermati. Nami chiede a Law di ridargli il suo corpo (anche se Sanji è contrario) e viene accontentata. Nami si accorge di indossare un cappotto diverso da quello che aveva prima e prende a pugni Sanji accusandolo di aver sbirciato. Law dice a tutti i presenti di avere solo due ore di tempo per fuggire dall'isola, la ciurma si divide in tre gruppi e Nami va con Sanji, Zoro, Kin'emon, Usop e Brook per cercare i bambini.

Nami si sposta nel laboratorio cavalcando Barbabruna. Ad un certo punto il drago che Sanji, Zoro e Brook hanno utilizzato per salvarsi si scatena, così mentre Brook e Kin'emon litigano su chi debba avere il diritto di sconfiggerlo, Nami anticipa tutti e lo colpisce con uno dei suoi fulmini. Poi i due spadaccini, assieme, gli danno il colpo di grazia. Nami e il suo gruppo raggiungono Chopper, che non è riuscito a fermare i bambini in preda ad una fortissima crisi d'astinenza. Nami, Kin'emon, Zoro, Robin, Usop e Brook lo raccolgono privo di forze perché si è trasformato nel Monster Point, dopodiché continuano l'inseguimento che termina nella stanza dei biscotti. Lì incontrano Mone che riempie di neve la stanza e si prepara a sconfiggerli tutti quanti.

Monet mostro

Mone intrappola Nami e Chopper nella sua forma demoniaca.

Mone cerca di attaccare Nami e Chopper, ma Zoro intercetta l'attacco e la blocca. Mone allora crea un muro di neve per bloccare gli inseguitori e si prepara ad attaccare di nuovo, ma Robin la ferma impedendole di ferire i compagni. Zoro taglia la barriera di neve che impediva a tutti di proseguire l'inseguimento e decide di vedersela da solo con la nemica.

Dopo essere usciti dalla stanza dei biscotti Nami e Robin cercano di fermare i bambini senza usare la violenza, ma alcuni di essi riescono a tagliare la strada a Mocia e ad accerchiarla. Con l'arrivo di Sanji e della squadra medica della base G-5 della Marina tutti i bambini vengono sedati.

Mentre Chopper sorveglia Mocia, Nami, Robin, Sanji, gli altri bambini e la Marina si dirigono verso l'uscita del laboratorio. Zoro e Tashigi poi si riuniscono a loro. Il gruppo raggiunge Rufy, il quale ha appena sconfitto Caesar Clown. Tutti quanti salgono a bordo di un carrello adibito al trasporto del S.A.D. e si dirigono verso l'uscita.

Giunti all'esterno, Nami e gli altri assistono allo scontro tra il Generale Franky da un lato e Baby 5 e Buffalo dall'altro. Avendo notato l'arrivo dei rinforzi Buffalo e Baby 5 afferrano Caesar e cercano di fuggire in fretta, ma Nami e Usop decidono di sfoggiare le loro abilità e di fermarli. Prima Nami forma un'enorme nube temporalesca e li fulmina, poi Usop li bombarda con delle rocce lanciate dalla sua fionda. Baby 5 e Buffalo perdono sensi mentre Caesar Clown viene bloccato da un paio di catene di agalmatolite.

Al termine della festa tenuta per festeggiare la vittoria le si avvicina Tashigi, che le chiede di essere lei a prendersi cura dei bambini. Nami accetta, consapevole che è difficile per dei pirati prendersi cura dei bambini; inoltre il fatto che sua madre fosse una marine la rassicura che i bambini siano in buone mani.

In seguito la ciurma parte, portando con sé Law, Caesar Clown, Kin'emon e Momonosuke. Mentre la nave si dirige a Dressrosa Rufy e Law spiegano a tutti i termini dell'alleanza finalizzata alla sconfitta di Kaido. Il mattino dopo tutta la ciurma legge sul giornale che Do Flamingo ha lasciato la Flotta dei sette ed ha rinunciato al titolo di sovrano di Dressrosa.

Saga di Dressrosa Modifica

Nami arte

Nami trasformata in arte da Jora.

Giunti in prossimità di Dressrosa la ciurma, Kin'emon e Law si dividono i compiti: Nami rimane a fare la guardia della Sunny assieme a Chopper, Brook e Momonosuke. Mentre il gruppo trascorre il tempo spensieratamente, all'improvviso sentono dei rumori provenire dall'interno della nave e capiscono che ci sono degli intrusi.

I rumori provengono da Jora, un membro dei Pirati di Don Quijote, che ha invaso la nave insieme a molti suoi subordinati. Utilizzando i poteri del suo frutto del diavolo, trasforma Nami, Brook, Chopper e Momonosuke in opere d'arte. I quattro fuggono sperando di allontanare la piratessa dalla Sunny, che viene però trasformata in un'opera d'arte. Nami, Chopper e Brook allora tentano di reagire sconfiggendo gli uomini di Jora e distruggendo il loro sottomarino, tuttavia Jora usa i poteri del suo frutto del diavolo per trasformare in arte l'arma di Nami rendendola inutilizzabile. Subito dopo i tre ricevono una chiamata da Law che chiede loro di raggiungere Green Bit con la Thousand Sunny per prendere Caesar.

Jora sconfitta

Il gruppo sulla Sunny sconfigge Jora.

Jora intrappola Nami, Chopper e Momonosuke in un dipinto che lentamente li avrebbe soffocati. Brook agisce con disinvoltura badando di più all'opera piuttosto che alla vita dei suoi amici, tuttavia, dopo essersi fatto ridare da Jora i suoi oggetti con l'inganno, la colpisce con uno dei suoi attacchi sconfiggendola ed annullando così il potere del suo frutto facendo tornare tutti normali. Per assicurarsi che non nuoccia più il gruppo attacca di nuovo Jora mettendola fuori combattimento, dopodiché si chiedono come mai Law intende consegnare loro Caesar e, quando vengono a sapere da Jora che Do Flamingo non ha mai abbandonato la Flotta dei sette, si preoccupano. Nelle vicinanze di Green Bit la Sunny viene attacca dai pesci combattenti e da Do Flamingo, ma per loro fortuna ad aiutarli arriva Sanji.

Poiché il cuoco e Law non riescono a contenere la potenza del nemico, Law incarica il gruppo di dirigersi a Zo immediatamente. Inizialmente sono riluttanti ad abbandonare i propri compagni su Dressrosa, ma poi quando sia Issho che Do Flamingo iniziano ad accanirsi su di loro usano il Coup de Burst per allontanarsi. Quando Zoro riesce a trovare Rufy viene organizzata una conferenza tramite lumacofono tra tutti i membri della ciurma e, dopo avere appreso la vera situazione di Dressrosa, viene deciso di far tornare la Sunny a Dressrosa per attaccare Do Flamingo con grande sgomento di Nami.

Tuttavia i Pirati di Big Mom raggiungono la Thousand Sunny per prendere Caesar e iniziano a fare fuoco contro la nave. Dopo avere eluso il fuoco nemico, Nami dice a Rufy che la Sunny non deve tornare a Dressrosa perché Law ha lottato duramente per tenere impegnato Do Flamingo e permettere loro di allontanare Caesar e Momonosuke per impedire che cadessero nelle sue mani. Rufy comprende che ha ragione e acconsente alla loro fuga verso Zo.

Wanda attacca Nami

Nami para un attacco di Wanda.

Nami e gli altri riescono a sfuggire ai Pirati di Big Mom grazie ad uno stratagemma ed a sbarcare su Zo il giorno successivo. Qui Nami, Brook e Momonosuke iniziano a scappare da Sheepshead e da altri pirati, ma alla fine essi si ritirano dopo che Sheepshead viene battuto da Sanji e Brook. Nami poi raggruppa gli altri per cercare la strana ragazza che li ha condotti lì, finiscono però per imbattersi nei visoni sconfitti da Jack ed i suoi uomini.

Wanda attacca subito Nami, ma la ragazza riesce ad atterrarla e solo l'intervento di Tristan e Pedro impedisce alla visone di farsi esplodere con Nami. Dopo aver dissipato Koro, Nami ed il resto del gruppo iniziano a dare supporto ai visoni curandoli e fornendo loro l'antidoto diventando i loro benefattori.

Saga di Zo Modifica

Nove giorni dopo il loro arrivo a Zo, Nami riceve da Wanda dei vestiti come segno di amicizia, e successivamente viene catturata da Vito, uno dei membri dei Pirati Firetank giunti sull'isola insieme ai Pirati di Big Mom per recuperare Caesar Clown e distruggere la ciurma. Nel momento in cui Pekoms, ex abitante dell'isola, intende risparmiarli per avere aiutato i visoni, Bege lo attacca alle spalle e prende le redini della situazione portando tutti i Pirati di Cappello di paglia dentro al suo corpo. Qui consegna a Sanji l'invito per il matrimonio tra lui e Pudding, figlia dell'imperatrice. Il cuoco riesce con uno stratagemma a lanciare fuori dal corpo del nemico Nami, Brook e Chopper e, prendendo in ostaggio Caesar Clown, ad obbligarlo a partire dall'isola portando con sé solo loro due.

Due giorni dopo, quando Rufy e gli altri arrivano a Zo, Nami e Chopper si trovano pacificamente nella foresta con i visoni. Quando vengono a sapere dell'arrivo dei loro compagni, entrambi vanno a salutarli e Nami, mentre abbraccia Rufy, lo avvisa di ciò che è accaduto a Sanji. Poco dopo, durante un banchetto, anche Brook raggiunge la ciurma ed a quel punto Nami e Chopper spiegano a Rufy ed agli altri come sono riusciti a sfuggire ai Pirati di Big Mom, mentre Wanda inizia a raccontare loro dell'attacco di Jack all'isola.

Pirati nascondono samurai

Nami e gli altri nascondono i samurai alla vista dei visoni.

Così, mentre si recano da Gatto-vipera per vedere le sue condizioni, Brook e gli altri raccontano ai nuovi arrivati di come Sanji e Caesar Clown se ne sono andati dall'isola e, al termine del racconto, decidono di andare a parlare con Big Mom per impedire il matrimonio. Arrivati alla residenza di Gatto-vipera, Nami si reca da Pekoms insieme a Rufy, Wanda e Carrot e qui il pirata rivela loro che la famiglia Vinsmoke di cui fa parte Sanji è una famiglia di assassini ed è a capo del Germa 66. Appena venuto a sapere che al termine del matrimonio Sanji non sarebbe più stato membro della loro ciurma, Rufy decide di seguire Pekoms da Big Mom appena si sarebbe ripreso e lasciare Nami e gli altri a Zo. Subito dopo Nami festeggia insieme ai suoi compagni, ai Pirati Heart ed ai visoni.

La mattina successiva Nami ed il resto della ciurma cercano di nascondere Kin'emon e Kanjuro, appena arrivati a Zo, dai visoni temendo che possano attaccarli, ma quando Cane-tempesta e Gatto-vipera li vedono li ringraziano e rivelano che Raizo è al sicuro ed anche che Momonosuke in realtà fa parte della famiglia Kozuki, amici dei visoni, e non è figlio di Kin'emon. Subito dopo i due accompagnano i Pirati di Cappello di paglia, i samurai di Wa e Law all'albero a forma di balena dove trovano Raizo incatenato ed un Poignee Griffe. Qui Nami e gli altri scoprono che la pietra è una dei quattro Road Poignee Griffe che uniti indicano l'ubicazione di Raftel e che due degli altri tre sono in mano rispettivamente a Kaido e Big Mom. Subito dopo i samurai li informano che il padre di Momonosuke, Oden, è stato un compagno di Roger ed è stato messo a morte dallo shogun di Wa e da Kaido, che sta occupando il paese al momento.

Squadra recupero Sanji

Nami insieme alla squadra di recupero di Sanji parte da Zo.

I quattro samurai allora chiedono aiuto ad entrambe le ciurme, e così i Pirati di Cappello di paglia stringono un'alleanza con i Pirati Heart, i visoni e la famiglia Kozuki per potere sconfiggere i due. Si dividono così in gruppi e Nami decide di aiutare Rufy, Chopper, Brook e Pekoms nel salvataggio di Sanji. Al gruppo si unisce anche Pedro e subito dopo Rufy butta giù tutti i suoi compagni dall'elefante per raggiungere la nave. Poco dopo essere partiti, Nami e gli altri scoprono che Carrot si è intrufolata a bordo, e decidono di portarla con loro.

Saga di Whole Cake Island Modifica

Durante la traversata, il gruppo scopre che l'isola quartier generale dei rivoluzionari, Baltigo, è stata distrutta dai Pirati di Barbanera. Poco dopo esauriscono le scorte di cibo sulla Thousand Sunny, in quanto Rufy le ha usate tutte per cucinare un curry immangiabile.

Diversi giorni dopo, subito dopo essersi rifocillati con un pesce pescato da Rufy, e dopo essere entrati nel territorio di Big Mom, vengono avvicinati da una nave del Germa 66 capitanata da due fratelli di Sanji, Reiju e Yonji. Dopo che la ragazza ha curato Rufy, che era rimasto avvelenato a causa della pelle del pesce pescato, i due decidono di farli proseguire e fare finta di non averli incontrati.

Purin invita

Pudding accoglie i Pirati di Cappello di paglia in casa sua.

Proseguendo il viaggio, il gruppo sbarca a Cacao, una delle isole che fanno parte dell'arcipelago Tottoland sotto il controllo dei Pirati di Big Mom, per fare provviste. Rufy e Chopper tuttavia si mettono nei guai mangiando un intero edificio di cioccolato, ma a salvarli interviene Pudding che invita il gruppo a casa sua. Dopo avere scoperto che la ragazza è la promessa sposa di Sanji e che ha scoperto chi è in realtà il gruppo, la figlia di Big Mom decide di aiutarli nonostante si sia innamorata di Sanji in quanto non vuole separarlo dai suoi amici ed indica loro la rotta per raggiungere Whole Cake Island senza essere scoperto. Quando il gruppo ritorna poi sulla Sunny, non trova Pekoms ed al suo posto vedono il messaggio "andate via" impresso in bagno.

Nonostante questo, il gruppo prosegue il viaggio sulla Sunny seguendo la rotta indicata da Pudding, mentre Pedro rivela loro di essere già stato a Tottoland una volta. Durante la notte, il gruppo si arena in mare a causa della solidificazione dell'acqua e Pedro racconta a tutti i suoi trascorsi, offrendosi di recuperare il Road Poignee Griffe di Big Mom mentre gli altri salvano Sanji. La mattina successiva arrivano a Whole Cake Island e, mentre Brook e Pedro si separano per recuperare una copia del Road Poignee Griffe, gli altri si avventurano nella foresta della seduzione convinti di avere visto Sanji e Pudding, ma finiscono per perdersi ed incappare nelle bizzarrie della foresta. Dopo essere sfuggiti a Randolph, Nami e gli altri provano ad uscire dalla foresta, ma si accorgono che gli alberi bloccano continuamente la via e subito dopo la navigatrice viene catturata da Brulee, anche se riesce a liberarsi adoperando il Clima Takt.

Nami attacca Brulee

Nami colpisce Brulee con una scarica elettrica.

Tuttavia, subito dopo Brulee intrappola Carrot dentro uno specchio e Chopper incita Nami a scappare mentre lui rimane indietro a combattere, anche se viene catturato. Alla sera, Nami viene trovata da Rufy che la scambia per una delle copie create da Brulee, ma dopo avere scoperto che è quella vera, Pound rivela loro come funzionano le cose a Tottoland, quali sono i poteri di Big Mom e di essere stato uno dei suoi mariti nonché il padre di Chiffon e Laura. I tre vengono però raggiunti da Cracker, Brulee e gli homeys che cercano di attaccarli; Nami e Pound cominciano a scappare e grazie alla Vivre Card data alla navigatrice da Laura, gli homeys non li attaccano in quanto contiene l'anima di LinLin. A questo punto interviene Brulee che tenta di intrappolare Nami nel "mondo dello specchio", ma grazie all'intervento di Pound la navigatrice costringe la donna a ritirarsi colpendola con una scarica elettrica.

Poco dopo Nami, grazie alla Vivre Card di Big Mom, riesce a soggiogare gli homeys della foresta della seduzione e undici ore dopo accorre in aiuto di Rufy nella sua lotta contro Cracker, bagnando con l'acqua i suoi soldati biscotto affinché diventino morbidi e il suo capitano possa mangiarli; a causa di questo Rufy attiva una nuova versione diversa del Gear Fourth grazie alla quale riesce ad avere la meglio su Cracker. Mentre Nami festeggia la vittoria, Rufy chiede a King Baum di portarli al castello di Big Mom, dove spera di incontrare Sanji. Lungo il tragitto il gruppo si imbatte proprio nella carrozza su cui stanno viaggiando Sanji e la sua famiglia, dunque Rufy corre incontro al suo amico. Il cuoco però afferma di essere un principe del regno di Germa, rinnega la sua ciurma e si accinge ad affrontare Rufy. Nami assiste impotente alla scena, che la stupisce ed intristisce, al punto da schiaffeggiare Sanji dopo che ha picchiato ripetutamente Rufy, che è rimasto impassibile deciso a rimanere dov'è fino a quando il compagno non sarebbe tornato con loro.

Poteri di Charlotte Galette

Nami viene immobilizzata da Galette.

Quando i Vinsmoke si sono allontanati, si genera su Whole Cake Island una tempesta causata da Zeus e Prometheus ed un'armata dei Pirati di Big Mom attacca Nami e Rufy, che non intende spostarsi di lì come promesso. Nami così combatte contro l'esercito, tuttavia viene alla fine immobilizzata da Galette e Amande le sottrae anche la Vivre Card donatale da Laura. Successivamente Nami viene imprigionata insieme a Rufy da Mont d'Or dentro un libro: da qui parla con Big Mom e le dice che Laura è una sua amica. Per tutta risposta l'imperatrice si arrabbia ancora di più perché la figlia ha rovinato un matrimonio molto importante per lei. Più tardi i due vengono raggiunti da Pudding, che comunica loro la sua intenzione di uccidere Sanji durante la cerimonia e di fare assassinare loro due subito dopo.

Poco dopo Opera si prepara a torturare Nami per sapere dove si trovi Laura, ma viene fermato da Jinbe che lo sconfigge con un colpo solo e libera Rufy e Nami, anche se il ragazzo si allontana subito dai due per cercare Sanji ed avvertirlo del tradimento di Pudding. Nami e Jinbe proseguono da soli fino a quando incontrano Chopper e Carrot, che li portano nel mondo dello specchio per cercare i compagni. Una volta trovato Brook, riescono a trarlo in salvo strappandolo dalle grinfie di Big Mom. Subito dopo lo scheletro rivela di essere riuscito a fare le copie dei tre Poignee Griffe dell'imperatrice e si mettono alla ricerca di Sanji, durante la quale Jinbe rivela loro che un membro della sua ciurma ha salvato Pekoms ritrovatosi suo malgrado coinvolto in un complotto, e propone un'alleanza con i Pirati Firetank, con cui ha già organizzato un incontro; la maggioranza del gruppo è contraria. Poco dopo sfruttano un frammento di specchio per mettersi in contatto con Rufy, che afferma di essersi ricongiunto con Sanji e che accetta la proposta dell'alleanza.

Il gruppo così raggiunge la base dei Pirati Firetank e, durante un bagno per rendersi presentabili a Bege, Chiffon informa Nami e Carrot che il promesso sposo di Laura era Loki, principe di Erbaf, e di essere stata torturata dalla madre per la ribellione della sorella. Subito dopo, Nami partecipa alla riunione tra le due ciurme durante la quale raggiungono un accordo appoggiando il piano di Bege per assassinare LinLin.

La mattina successiva, Bege conduce i Pirati di Cappello di paglia alla cerimonia all'interno del proprio corpo e Nami e gli altri ne approfittato per riposarsi prima dell'inizio del piano. Quando la cerimonia ha inizio, l'uomo-pesce sveglia tutti ed il gruppo si dirige verso la terrazza dove si sta tenendo il matrimonio. Il loro piano di irruzione comincia con numerosi cloni di Rufy che saltano fuori dalla torta nuziale generando il panico totale; Nami ne approfitta per entrare nella torta insieme a Chopper e Carrot grazie al potere di Brulee, in attesa del momento opportuno per uscire, mentre Brook distrugge la foto di Carmel. Quando Big Mom rilascia accidentalmente l'Ambizione del re per il trauma mettendo fuori gioco la maggior parte dei presenti, Nami, Chopper e Carrot liberano i Vinsmoke e restituiscono loro le tute da combattimento che non hanno potuto portare alla cerimonia.

Il piano però fallisce in quanto Big Mom distrugge inconsapevolmente i KX Launcher che i Pirati Firetank le hanno sparato contro e lo specchio per la fuga, per questo Nami e gli altri decidono di rifugiarsi dentro la fortezza creata da Bege. A quel punto Nami è testimone dei colpi ricevuti dal pirata da parte di Big Mom e ascolta il suo piano di fuga con la collaborazione di Caesar Clown. Rimane poi scioccata quando Rufy e Sanji escono per difendere Reiju. In seguito vede i suoi due compagni e i membri del Germa 66 venire sconfitti, ma l'esplosione dello scrigno fatato, permette a tutti di mettersi in salvo.

Nami scaglia Zeus

Nami scaglia Zeus su Big Mom e i suoi sottoposti.

Raggiunta la costa, Bege scioglie l'alleanza e fugge con la sua ciurma, mentre Brook e Chopper si dirigono a recuperare lo Shark Submerge 3. Nami e gli altri tornano al limite della foresta della seduzione, dove la navigatrice usa una parte della Vivre Card che aveva precedentemente strappato per fare obbedire ai suoi ordini King Baum. Quest'ultimo trasporta il gruppo, ma poco dopo Big Mom li raggiunge a bordo di Zeus. Dopo che la donna li ha attaccati, Nami crea alcune black ball per darle da mangiare all'homey nuvola, il quale viene distratto e fa così cadere LinLin a terra. A quel punto sprona King Baum a correre per rivedere la sua amata e subito dopo Zeus la raggiunge per chiederle altro "cibo". La navigatrice accetta, ma in cambio gli chiede di diventare suo sottoposto e di trasformarsi in una nuvola talmente grande da oscurare il cielo. Il gruppo poi abbandona King Baum quando vedono Prometheus piombare sopra di loro, incenerendo l'homey albero. Subito dopo Nami fa mangiare un Weather Egg a Zeus, il quale cambia forma e si carica di fulmini; a quel punto fa piombare quest'ultimo sui loro inseguitori, fulminandoli.

Tutti sentono però la voce di LinLin provenire dal cratere formatosi, e poco dopo la vedono sbucare dal terreno, per questo riprendono la loro corsa. A quel punto Pudding, Chiffon e Nitro li raggiungono a bordo di Rabiyan e le due donne rivelano che la loro madre li sta inseguendo perché crede abbiano rubato la torta nuziale, per questo chiedono l'aiuto di Sanji per crearne una in grado di calmarla. Dopo che quest'ultimo è salito sull'homey, Big Mom lancia un fendente con la sua spada verso il gruppo che riesce però ad evitarlo. Subito dopo Pudding usa il suo potere sugli homeys della foresta della seduzione, in modo che smettano di confondere il gruppo, che riesce così a raggiungere la costa.

Nami vede che Chopper e Brook sono stati sconfitti e sale a bordo della nave con Jinbe e Carrot. Rivela all'uomo-pesce che la Sunny può fare un salto di un kilometro e per questo carica i barili di cola per utilizzare un Coup de Burst. Assiste poi al sacrificio di Pedro, che si fa esplodere per sconfiggere Perospero, per permettere loro la fuga.

Carrot tenta di raggiungere Pedro, ma viene fermata da Nami. Poi vede sulla spiaggia qualcuno rialzarsi, ma scopre che si tratta di Perospero, mentre LinLin afferra la nave.

Subito dopo Nami, su ordine di Rufy, usa il Coup de Burst, permettendo alla Sunny, con tutto il gruppo a bordo, di sfuggire. A quel punto la navigatrice e gli altri si accorgono che Rufy, Katakuri e Brulee non sono più con loro. Nami, Brook, Chopper e Carrot si disperano per il sacrificio di Pedro, ma quando Jinbe dice loro di non abbassare la guardia, rendendoli coscienti dei gesti del visone e di Rufy, la navigatrice comunica la rotta da tenere al gruppo. Subito dopo si stupisce nel vedere in lontananza Big Mom, che sta camminando sul caramello creato da Perospero.

Nami sente la voce di Rufy provenire dallo specchio rotto, il quale le chiede di fare a pezzi tutti gli altri specchi presenti sulla nave perché i Pirati di Big Mom stanno per attaccarla. La navigatrice gli risponde che non può farlo altrimenti lui non tornerà più indietro. Capendo però poi la situazione in cui si trova il suo capitano, dà l'ordine al resto dell'equipaggio, ma a quel punto Carrot dell'onda gigantesca che li sta travolgendo. Nami si scusa così con Rufy, affermando che per loro è la fine. Tuttavia poi Jinbe riesce a guidare la nave nello spazio che si forma quando l'onda sta per infrangersi, riuscendo a salvarli. A quel punto Nami rompe lo specchio del bagno ed ordina al resto dell'equipaggio di fare altrettanto. Poi contatta Rufy e lo informa che stanno bene e che raggiungeranno Cacao in circa dieci ore.

Un'ora dopo, Nami si preoccupa di essere finita in una trappola poiché nessuno li sta inseguendo. Alcune ore dopo, Jinbe scorge alcune navi, che poco dopo li circondano, così Nami si prepara a combattere. Poi l'equipaggio della Sunny viene raggiunto anche da Big Mom e Perospero. Nami inganna gli homeys palle di cannone, evitando che colpiscano la nave. Quando Carrot afferma che si occuperà lei dei nemici, la osserva trasformarsi e annientare la flotta di Charlotte Daifuku.

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.