FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Nami" è un articolo completo ed esauriente!

Carattere Modifica

Nami cartografa

Nami mentre disegna una carta nautica.

Insieme a Nico Robin Nami è uno dei personaggi più intelligenti della ciurma di Cappello di paglia, ed è il terzo del più intelligente tra quelli presentati fino alla saga del Baratie.[6] All'inizio della serie Nami disprezza qualsiasi pirata: li vede come persone malvagie, in quanto la ragazza ha perso sua madre adottiva a causa loro, ma cambia idea quando incontra Rufy. Prima del suo cambio di mentalità Nami non aveva nessun scrupolo a consegnare prigioniero a Bagy e i suoi scagnozzi un pirata come Rufy, perché non riusciva ad abbassarsi al livello delle loro scaramucce fra pirati. Inoltre riteneva che i frutti del diavolo fossero solo leggende finché poi non ha assistito con i propri occhi ai poteri del frutto Puzzle Puzzle di Bagy.

Nami è una ragazza avida, che accetta qualsiasi sfida o rischio le capiti purché il premio finale siano dei Berry. Il suo grande amore per il denaro ha origini fin da bambina, dato, che aveva vissuto in povertà, spesso si lamentava di volere avere più soldi per comprare ciò che desiderava; l'unica cosa che Nami non farebbe mai per soldi è tradire un compagno, non importa quanti berry le vengano proposti. Spesso i suoi compagni cadono nelle sue strategie da "strozzina" indebitandosi per questioni banali, come quando ha prestato un cappotto a Rufy sapendo che l'avrebbe rovinato e successivamente avrebbe richiesto un risarcimento o quando ha prestato a Zoro 100.000 Simbolo Berry per comprarsi delle nuove spade chiedendo il 300% di interessi. Per questo motivo chi è in debito verso di lei, se non vuole vedersi aumentare gli interessi, spesso è costretto a lavorare alle sue dipendenze per estinguere il debito.

Nami ha anche il compito di controllare l'intero bottino della ciurma, svolgendo in pratica il ruolo di tesoriere, sorveglia quindi i normali acquisti che ogni membro fa o vorrebbe fare (ad esempio il desiderio di Rufy di spendere tutto il denaro in carne) e cerca sempre di evitare che il denaro a bordo venga speso tutto in una volta. Per questa ragione si dispera quando un membro sperpera grandi quantità di denaro oppure non coglie l'occasione di un facile guadagno.

Nami è molto attaccata al suo denaro ma, per quanto lo possa negare, i suoi amici e la loro sicurezza vengono sempre prima. A dimostrazione di ciò, nell'arcipelago di Sabaody era disposta a sacrificare tutto il proprio tesoro, ben 200.000.000 Simbolo Berry, per salvare la sua amica Kayme dalla schiavitù oppure nel regno di Alabasta, dopo la sconfitta della Baroque Works, ha rinunciato al miliardo di Berry pattuito con Igaram per scortare Nefertari Bibi a casa (nello sconcerto dei compagni per pensare ancora al patto) per il bene della sua amica e della sua nazione. Questo denota una forte sensibilità nei confronti di quanti soffrono ed hanno bisogno di aiuto.

Nami occhi Berry

Gli occhi a forma di Berry di Nami.

Nami è molto prepotente e autoritaria; di solito impartisce ordini ai membri dell'equipaggio (pure a Rufy) pur non essendo il capitano, ma nessuno nella ciurma obbietta perché tutti hanno fiducia nelle sue capacità. Quando si trova in pericolo, la sua prima preoccupazione è la sua salvezza, spesso costringe altri membri della ciurma a combattere al suo posto perciò Nami stessa combatte poche volte, ma questa abitudine si è andato attenuando nel corso della storia man mano che ha affinato le proprie tecniche di combattimento. È abbastanza fifona, non allo stesso livello di Usop, ma la sua codardia ha più a che fare con l'istinto di sopravvivenza. È il membro dell'equipaggio più consapevole dei reali pericoli che ogni giorno incombono sulla ciurma, come la minaccia della Flotta dei sette; le mancano però alcune conoscenze sui personaggi più importanti del mondo nel quale vive. Nami può essere talvolta diabolica, tanto da arrivare a piantare in asso gli altri per salvarsi la vita. Un esempio lampante è quando durante il survival game a Skypiea Nami, dopo avere visto tutti i più forti combattenti cadere, decide, per paura, di salire sulla nave di Ener per salvarsi la vita ma, quando scopre i suoi progetti di distruzione, si rifiuta di seguirlo anche a costo di inimicarsi il potente Ener.

Tuttavia, a discapito dei suoi difetti, Nami è uno dei membri più compassionevoli ed emotivi della ciurma di Rufy perché facilmente si commuove e prova simpatia per chi ha avuto un passato duro o triste. È perfino disposta a perdonare il pentito Hacchan anche se in passato le ha causato molto dolore sofferenza, in qualità di ufficiale di Arlong. È molto comprensiva, per esempio quando si discuteva se riaccettare Usop nella ciurma oppure no, era disposta a sorvolare sulle sue azioni per fare rientrare l'amico, non comprendendo i discorsi sull'orgoglio di Zoro e Sanji. Nami è ossessionata dalla moda, infatti indossa sempre vestiti diversi per ogni saga (dal Baratie in poi) e quando va a fare shopping si diverte a provare diversi vestiti in negozi di alta moda, per poi andarsene dicendo che preferisce qualcosa di più semplice. Nami non sembra vergognarsi molto ad indossare vestiti provocanti o rivelanti, perfino a farsi fotografare in costume da bagno (o farsi spiare nel bagno, come ad Alabasta) purché ci sia un adeguato compenso.

Dopo i due anni di separazione dalla ciurma Nami sembra diventata meno violenta in quanto non rimprovera più le azioni avventate che i suoi compagni eseguono di tanto in tanto. Quando Rufy e Zoro mettono in pericolo il rivestimento della Sunny sono Usop e Chopper a rimproverarli e dargli una lezione per il loro sconsiderato comportamento.

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

All'inizio Nami era entusiasta di unirsi a Rufy, ma, a causa della suo disprezzo iniziale per i pirati, divenne poi riluttante dopo avere scoperto che lui era un pirata, tanto da tradirlo ed augurarsi che morisse prima di formare un equipaggio completo. Dopo la sconfitta di Bagy, accettò comunque di accompagnare Rufy anche se lei affermava di essere solo "un'alleanza". Quando alla fine tradì l'equipaggio e tornò nel suo villaggio natio, si era ormai affezionata a loro e scoprì che non era facile semplicemente andarsene, tanto da domandarsi se la avrebbero riaccettata di nuovo un giorno. Dopo la sconfitta di Arlong e la caduta di Arlong Park si è ufficialmente unita all'equipaggio, cambiando completamente la sua opinione sui suoi compagni.

Nami rispetta Rufy come capitano e leader, ma spesso si infuria per il suo modo irrazionale di pensare o la sua disattenzione. In questi casi tende ad essere violenta e, dopo avere dato una lezione a lui e a chi contribuisce alle sue stupidaggini, prende le redini del comando e impartisce ordini a tutti i suoi compagni compreso Rufy, sebbene sia lui il capitano. Nonostante ciò, tutti a bordo seguono i suoi ordini senza obiezioni, in quanto si fidano del suo istinto e delle sue abilità da navigatrice anche se Rufy, sebbene di solito segua le sue istruzione, certe volte si lamenta per capricci personali, come quando voleva andare a Skypiea o addomesticare il Kraken, ma questo succede raramente. Generalmente comunque è una dei membri che rispetta Rufy di più, essendo colui che l'ha salvata, e spesso confida nel suo aiuto in situazioni di pericolo.

Altri comportamenti irritanti per Nami, che le causano spesso reazioni violente, sono quando Franky la chiama ragazzina e gli atteggiamenti da pervertiti di alcuni suoi compagni, specialmente quando Brook le chiede di mostrargli le mutandine, a cui solitamente risponde con un deciso calcio sul cranio.

Nami approfitta delle abilità di inventore di Usop per mantenere e aggiornare la sua arma, il Clima Takt (di cui è anche l'ideatore), evitando felicemente di contribuire alle spese. Quando i due si sono riuniti dopo due anni la ragazza lo ha abbracciato calorosamente complimentandosi a proposito di quanto sia cresciuto.

Nami approfitta anche della devozione di Sanji il quale felicemente esegue ogni ordine o lavoro che gli impartisce, ignorando completamente le sue avance. È anche molto affezionata a Chopper che considera molto grazioso ed è la prima a riconoscerlo come il dottore della ciurma.

Robin è la persona con cui Nami va più d'accordo e piace stare assieme ed è anche l'unico membro che non cerca di comandare prepotentemente, anzi, dopo essersi disperata per la sciocchezza e la sconsideratezza degli altri compagni, spesso trova conforto da lei, l'unica persona sui cui possa contare. Quando Nami va a fare shopping è spesso accompagnata da una sorridente Robin.

Amici Modifica

Villaggio di Coco Modifica

Nami poster gigante Genzo

Il poster che Genzo ha appeso in camera.

Genzo, il sindaco del suo villaggio natale, è stata una figura paterna sia per Nami che per Nojiko. Ha dimostrato di tenere molto a cuore la felicità di Nami. Infatti, prima che la ciurma lasciasse il villaggio Coco, ha fatto giurare a Rufy di non far perdere mai il sorriso a Nami, minacciandolo che altrimenti l'avrebbe fatto fuori con le sue mani. Quando Nami ha avuto la sua prima taglia, si è lamentato con la Marina per la foto "indecente" del volantino della taglia che, secondo lui, avrebbe attirato più pervertiti che cacciatori di taglie, sebbene lui stesso ne abbia appeso una gigantografia nel suo ufficio. Anche gli abitanti del villaggio Coco sono affezionati a lei, quando si era unita alla ciurma di Arlong non vollero accettare il fatto e dopo avere scoperto il suo piano per comprare il villaggio la appoggiarono in segreto, sebbene in pubblico la chiamassero "strega". Continuano a volerle bene anche dopo che, alla partenza dall'isola, Nami ha rubato loro tutti i portafogli e preziosi che portavano, sebbene abbia lasciato loro i 93.000.000 Simbolo Berry che aveva accumulato fino ad allora.

Nefertari Bibi Modifica

Nami ha un profondo legame con Bibi, che la considera quasi una sorella, per questo rimase profondamente addolorata, come tutta la ciurma, nel dovere continuare il proprio viaggio senza di lei, in quanto la principessa di Alabasta decise di fermarsi nel suo regno per riparare ai danni causati da Crocodile e dalla Baroque Works.

Laura Modifica

È diventata anche una grande amica del facocero zombie Laura, al punto da assisterla perfino nel suo tentativo di sposare Absalom. La loro amicizia è così forte da essere impressa nell'ombra di Laura che, dopo la sconfitta dei nemici che abitano Thriller Bark, avrà una reminiscenza dell'incontro con Nami. La navigatrice sarà molto contenta di vedere che l'amica è sana e salva e di sapere che si ricorda di lei. Le regala perfino parte del suo tesoro, un gesto che non ha mai fatto verso nessuno, al quale Laura ricambia donandole la Vivre Card di sua madre.

Haredas Modifica

Dopo essere giunta su Weatheria per colpa di Orso Bartholomew fa la conoscenza di un anziano signore vestito come un mago di nome Haredas. Quest'ultimo cerca di intrattenerla con qualche trucchetto per farsela amica e tirarle su il morale. Nami lo rispetta quando dimostra di essere un grande esperto di climatologia, ma in fondo lo trova un tipo abbastanza noioso. Haredas la difende quando Nami viene accusata del furto di certa tecnologia presente sull'isola. Alla fine Haredas accetta anche di insegnarle quello che sa. Durante il biennio trascorso sull'isola del cielo Nami sembra essere diventata amica di tutti quanti gli scienziati, tanto che essi non solo le consentono di partire portando dell'equipaggiamento speciale con sé, ma la aiutano anche durante la fuga della ciurma dall'arcipelago Sabaody.

Nemici Modifica

Essendo una ricercata Nami è una minaccia per il Governo Mondiale e una nemica della Marina e dei cacciatori di taglie. Arlong e la sua ciurma sono stati i suoi principali nemici per lungo tempo e, sebbene si unì a loro, non ha mai mostrato nessun affetto nei loro confronti a causa della loro crudeltà verso i suoi compaesani e per essere i responsabili della morte di Bellmer. Arlong ammise nel combattimento contro Rufy di considerarla una compagna e di sapere usarla meglio di quanto lui potesse mai sperare, riconoscendo il grande talento di Nami e considerandola una dei due umani degni di rispetto, essendo l'altro il capitano corrotto Nezumi. Nami ha chiarito di non avere perdonato Hacchan per quello che le ha fatto, ma dopo averlo visto prendersi un proiettile nel tentativo di fermare Rufy e avergli sentito dire che sperava di potere fare ammenda aiutando la sua ciurma nel loro viaggio sembra che Nami ci ripensi, accettando le scuse dell'uomo-pesce.

Famiglia Modifica

Bellmer Modifica

Bellmer famiglia

Nami con la sua famiglia adottiva.

Ha accettato Bellmer come sua madre. Quando era ancora in vita qualche volta litigò con lei e si lamentò per le condizioni di miseria in cui vivevano, ma dopo la sua morte ha sofferto molto la sua mancanza, sapendo quanto bene le volesse nonostante tutto. Dopo essersi unita ai Pirati di Arlong, Nami viene vista disegnare un suo ritratto e chiamare il suo nome in un momento di solitudine. Quando era ancora sull'isola, andava regolarmente in cima al promontorio dove era situata la sua tomba per riflettere e stare da sola con i suoi pensieri. Tiene una sua foto assieme a lei e Nojiko da bambine sulla scrivania nella sua stanza.

Nojiko Modifica

Nojiko fu l'unica persona a sostenerla apertamente e confortarla nei suoi anni da ladra e per questo sta molto a cuore a Nami. Anche se non sono davvero sorelle, si vogliono bene e si supportano a vicenda. Quando Nami ricevette il tatuaggio di Arlong dopo essere entrata nella sua ciurma Nojiko si fece fare un tatuaggio anche lei per poterla consolare. Quando Nami si levò quel tatuaggio lo rimpiazzò con quello attuale come omaggio a Bellmer e Genzo e ricevette uno dei braccialetti di Nojiko come suo ricordo.

Note

  1. SBS volume 15.
  2. SBS volume 4.
  3. SBS volume 10.
  4. One Piece Blue Deep: Characters World.
  5. SBS volume 66.
  6. SBS volume 8.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.