FANDOM


Momonga è un viceammiraglio stanziato alla base G-1.

Aspetto Modifica

Momonga è un uomo di mezza età, con una strana acconciatura costituita da una coda di capelli viola che partono dal centro della testa e un paio di baffi. Indossa un abito gessato bianco e lilla con sopra l'uniforme standard dei marine di alto rango, in maniera simile a quanto fatto da Kizaru. Sotto l'abito indossa una camicia blu con una cravatta azzurra e porta sempre con sé una katana.

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, al tempo della battaglia di Ed Waugh, i suoi baffi erano più sottili e la sua cresta puntava in avanti.

Da giovane non aveva i baffi ed indossava il tipico berretto da marine.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Momonga è molto serio. È sempre severo e deciso a portare a termine la missione a lui assegnata, qualunque essa sia. Come marine ha inoltre una grande fede nella giustizia e sembra tenere ai propri subordinati. Tuttavia a volte risulta innervosito dalla loro incompetenza, come quando si fanno abbindolare da Boa Hancock rimanendo pietrificati.

Gode anche di ottimi riflessi, essendo stato capace di prevedere le intenzioni della piratessa e adottare una contromisura. Infatti, nonostante non sia immune alla sua bellezza, è riuscito a non cadere vittima dei suoi poteri.

Momonga è stato anche disgustato dal comportamento dei prigionieri al sesto livello di Impel Down, i quali facevano degli apprezzamenti volgari a Boa Hancock e offendevano Magellan.

Forza e abilità Modifica

Momonga resiste

Momonga è l'unico a resistere ai poteri di Hancock.

In qualità di viceammiraglio, Momonga viene altamente considerato per le sue capacità fisiche e intellettuali. Ha inoltre il comando su un ampio numero di subordinati e può eseguire un Buster Call se supportato da altri quattro viceammiragli.

Quando ad Amazon Lily attendeva Boa Hancock, ha tagliato in due un Re del mare dall'interno. È anche riuscito a non cadere vittima del potere dell'imperatrice accoltellandosi la mano, usando quindi il dolore per bloccare la lussuria che invece aveva sopraffatto i suoi subordinati.[2] A detta di Hancock, è stata la sua esperienza a permettergli di non subire i suoi poteri e non rimanere quindi pietrificato. Momonga la avverte anche del fatto che pur essendo rimasto da solo, è comunque un avversario molto pericoloso.[2]

Ambizione Modifica

Poiché tutti i viceammiragli sanno usare l'Ambizione, anche Momonga è in grado di farne uso.[3] Tuttavia non lo si è mai visto utilizzarla.

Rokushiki Modifica

Il viceammiraglio sa utilizzare almeno due delle Rokushiki, ovvero il Soru e il Geppo, che gli permettono rispettivamente di muoversi ad alta velocità e volare calciando l'aria sotto i piedi. Durante la guerra per la supremazia, ha usato tali tecniche in combinazione con la sua spada per ferire Rufy.[4]

Armi Modifica

Momonga è un abile spadaccino che brandisce una katana dall'impugnatura marrone con dei rombi bianchi. Con quest'arma è riuscito ad uccidere facilmente un Re del mare e ferire Rufy utilizzandola in combinazione con le Rokushiki.[4]

Possiede inoltre un coltello, che ha usato per ferirsi la mano in modo da non cadere vittima del potere di Hancock.[2]

Storia Modifica

Passato Modifica

Venticinque anni prima dell'inizio della narrazione, quando Garp e Sengoku stavano discutendo su come comportarsi riguardo alla battaglia di Ed Waugh tra Gol D. Roger e Shiki, Momonga commentò insieme a Yamakaji che Garp non si sarebbe lasciato sfuggire Roger.[5]

Saga di Enies Lobby Modifica

Momonga insieme ai suoi colleghi Onigumo, Doberman, Strawberry e Yamakaji viene convocato dal viceammiraglio John Giant per eseguire il Buster Call che è stato invocato erroneamente da Spandam. In seguito con i suoi colleghi rade al suolo Enies Lobby, una tra le più importanti basi governative, ma non riesce ad eliminare i Pirati di Cappello di paglia, incassando così una devastante sconfitta.[6]

Saga di Amazon Lily Modifica

Riceve l'incarico di avvertire personalmente il membro della Flotta dei sette Boa Hancock della convocazione alla guerra di Marineford. Aspetta l'imperatrice a tre chilometri di distanza da Amazon Lily, in una delle fasce di bonaccia, come stabilito da un trattato tra le Kuja e il Governo Mondiale. Tuttavia, essendo rimasti per troppo tempo su quelle acque, vengono attaccati da un Re del mare, che viene però facilmente eliminato dal viceammiraglio.

All'arrivo delle Piratesse Kuja, Momonga illustra la situazione all'imperatrice e la mette al corrente del rischio della revoca del titolo di membro alla Flotta dei sette in caso di non partecipazione alla guerra contro i Pirati di Barbabianca.[2] Questa minaccia da parte del marine fa infuriare Hancock, la quale decide di dimostrare la sua potenza pietrificando tutti i marine ad eccezione dello stesso Momonga, che ferendosi la mano riesce a non cadere vittima dei poteri della donna. Rimasto da solo, Momonga riferisce ad Hancock che aspetterà il suo ritorno il più a lungo possibile, e qualora lei non dovesse accettare l'invito, il suo titolo verrebbe revocato.[2]

Saga di Impel Down Modifica

Momonga e Hancock

L'arrivo a Impel Down di Hancock e Momonga.

Momonga rimane al largo dell'isola e taglia in due un altro Re del mare per cibarsi della sua carne. Quando Hancock acconsente a partecipare all'imminente battaglia, ma a patto di potere vedere Ace ad Impel Down, Momonga accetta di scortarla fino alla prigione, inconsapevole del fatto che stesse agendo in questo modo per permettere a Rufy di entrare all'interno. Così, su richiesta del viceammiraglio, l'imperatrice pirata riporta il suo equipaggio alla normalità.[7] Successivamente i suoi sottoposti avvisano Momonga di una nave pirata nelle vicinanze, ma che dal Jolly Roger non ricordano bene di che ciurma si tratti. Il marine ordina dunque di lasciare perdere, visto che ciò significa che sono dei pirati poco conosciuti.

Durante il viaggio, poiché la donna chiede continuamente cibo, il viceammiraglio chiede a Stalker, appostatosi fuori dalla porta della cabina, se ha sentito qualcosa di sospetto.

Giunto alla prigione, ricorda ad Hancock che, essendo una piratessa, deve indossare le manette di agalmatolite prima di entrare. Dopo essere stati accolti dal vicedirettore della prigione Hannyabal e dalla vicecapocarceriera Domino, vengono portati prima al quarto livello dal direttore Magellan e poi al sesto livello da Portuguese D. Ace. Momonga ed Hancock lasciano così la prigione e il viceammiraglio viene informato da un suo subordinato che l'imperatore Kaido ha tentato di uccidere Barbabianca, ma che è stato fermato da Shanks. Poi, insieme a Boa Hancock, si dirige verso Marineford.

Saga di Marineford Modifica

Momonga Rufy

Momonga ferisce Rufy con la sua katana.

Tre ore prima dall'esecuzione di Portuguese D. Ace, ascolta il discorso di Sengoku nel quale rivela che il pirata è in realtà figlio del defunto Gol D. Roger, il re dei pirati. Più tardi taglia le palle di cannone sparate dai Pirati di Barbabianca, pronto a combatterli.

Dopo che i pirati raggiungono la piazza, Momonga al fianco di Doberman e altri viceammiragli è pronto ad affrontarli nuovamente.

Quando Monkey D. Rufy si avvicina al patibolo, Momonga cerca di ostacolarlo insieme al viceammiraglio Dalmata, ferendolo gravemente.[4] In seguito rimane sconvolto a causa della presunta sconfitta di Garp ad opera del nipote. Quando Rufy riesce a liberare il fratello, Momonga litiga con Don Quijote Do Flamingo, il quale afferma di essere felice di vedere scappare i due fratelli, mentre il viceammiraglio vorrebbe catturarli.

All'arrivo di Shanks e Sengoku che dichiara la fine delle ostilità, Momonga lascia il campo di battaglia.[8]

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Alla base G-1 Momonga viene informato che i Pirati di Cappello di paglia si trovano all'arcipelago Sabaody, dove stanno reclutando nuovi membri. Ordina quindi di contattare il quartier generale e prepararsi ad intervenire.[9]

Differenze tra manga e anime Modifica

Passato Modifica

Nel dodicesimo film viene rivelato che Momonga è stato addestrato da Zephyr.[10]

Saga di Marineford Modifica

Nell'anime, quando Momonga tenta di attaccare nuovamente Rufy, viene intercettato da Doma, il quale riesce a combattere al suo livello.[11]

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Mentre nel manga appare al comando dei soldati della base G-1, nell'anime è stato sostituito da un marine che gli assomiglia.

Saga dell'ambizione di Z Modifica

Momonga ha il compito di trasportare Panz Fry attraverso il Maubeugemour ad Impel Down. Interroga il gigante sul motivo per cui abbia rubato il cibo da una nave del Governo Mondiale per poi mettere in allerta i suoi uomini, dato che in quelle acque numerose navi sono state recentemente attaccate.[12]

Quando la ciurma di Cappello di paglia attacca il convoglio per liberarlo, il viceammiraglio cerca di colpire Rufy, ma viene intercettato da Zoro che riesce a tenerlo impegnato. Improvvisamente appare un sottomarino al cui comando c'è Shuzo, il quale rivela a Momonga di essere il responsabile degli attacchi alle altre navi. Il Braccialunghe spara una palla di cannone con il suo bazooka, ma Momonga riesce a tagliarla in due con facilità. Mentre Rufy attacca Shuzo, il viceammiraglio tenta di andare incontro ad entrambi, ma viene fermato nuovamente da Zoro. Lo scontro risulta essere molto violento, tanto che un fendente distrugge una delle navi da guerra. A quel punto Momonga e Shuzo si alleano contro i pirati, ma la Thrust Up Stream pone fine alla lotta permettendo alla ciurma di fuggire assieme a Panz Fry, mentre la nave della Marina viene capovolta.[13]

Successivamente Momonga, mentre si trova sulla nave capovolta assieme al resto dell'equipaggio, viene raggiunto dal sottomarino di Shuzo, il quale distrugge la nave. I due ricominciano poi a lottare fra loro finché Shuzo lo sconfigge e se ne va.

Momonga cattura Shuzo

Momonga cattura Shuzo e i suoi sottoposti.

Momonga raggiunge Shuzo e i suoi sottoposti dopo che sono stati sconfitti dai Pirati di Cappello di paglia e li arresta. Il Braccialunghe è sorpreso nel vedere che Momonga è sopravvissuto all'esplosione e gli chiede come lo abbia trovato. Il viceammiraglio gli risponde che aveva messo un pezzo della sua Vivre Card su Panz Fry. Rimprovera poi Shuzo per le sue azioni e gli annuncia che verrà deportato ad Impel Down.[14]

Curiosità Modifica

  • Il suo codice come marine è G1-00660.[15]
  • Il suo nome deriva dal nome scientifico dello scoiattolo volante giapponese, pteromys momonga.

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 Vol. 53 capitolo 516 ed episodio 410, Momonga incontra Hancock.
  3. Vol. 60 capitolo 594 ed episodio 511, Il dottor Fishbonen afferma che tutti i viceammiragli sono in grado di utilizzarla.
  4. 4,0 4,1 4,2 Vol. 58 capitolo 567 ed episodio 476.
  5. Vol. 0 capitolo 0 ed episodio 0.
  6. Vol. 44 capitolo 429 ed episodio 311.
  7. Vol. 54 capitolo 523 ed episodio 417.
  8. Vol. 59 capitolo 580 ed episodio 489.
  9. Vol. 61 capitolo 598, pag. 23, Momonga appare dopo il salto temporale.
  10. One Piece film: Z.
  11. Episodio 479.
  12. Episodio 576.
  13. Episodio 577.
  14. Episodio 578.
  15. Vol. 54 capitolo 525 ed episodio 422, Momonga utilizza il suo codice marine per entrare ad Impel Down.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.