FANDOM


Kyros è un leggendario gladiatore che ha combattuto nel colosseo di Dressrosa. Egli è anche un membro della famiglia Riku in quanto marito di Scarlet, figlia di Riku Dold III, e padre di Rebecca.

A seguito dell'usurpazione del trono del regno da parte di Do Flamingo, viene trasformato in un giocattolo e tutti dimenticano la sua esistenza. Con questa nuova identità diventa il rabbioso soldatino tonante, il comandante dell'esercito di nani. Riacquista le sue sembianze umane solo dieci anni dopo.

Aspetto Modifica

Da ragazzo aveva dei lunghi capelli neri raccolti in una treccia, una maglietta senza maniche blu chiara, delle scarpe nere e dei pantaloni verde scuri. A diciannove anni, quando combatteva nel colosseo, aveva un elmo classico dei gladiatori dorato, un mantello blu scuro e dei braccialetti metallici dorati.

Kyros da adulto appare come un grande uomo muscoloso con lunghi capelli fluenti neri e una barba a punta dello stesso colore. Sfoggia un mantello rosso, dei braccialetti metallici dorati ed una maglietta verde. Inoltre è in possesso di una spada. Certe volte quando combatte indossa anche un elmo classico dei gladiatori dorato. Possiede sul viso una cicatrice provocatagli da Ricky, l'unico gladiatore che è riuscito a ferirlo.

Nella sua forma di giocattolo è un piccolo soldato il cui corpo assomiglia ad una divisa da guardia di colore rosso con quattro bottoni gialli. Ha la testa a forma di blocco, gli occhi quadrati con due punti disegnati sotto, un naso rettangolare, dei piccoli baffi angolari neri e una bocca a cerniera. Ha anche gli arti piegabili e un attrezzo per caricarlo sulla schiena. Indossa un grande cappello nero rotondo con la scritta "SOL" rosa stampato su di esso. Ha un piccolo rimasuglio di quella che una volta era la sua gamba sinistra nera ed indossa un pattino grigio sul piede destro che gli provoca problemi di bilanciamento quando sta fermo.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Da giovane era conosciuto per essere un assassino brutale capace di uccidere a sangue freddo e anche di attaccare Riku Dold III. Tuttavia aveva ucciso per vendicare un suo caro amico e rimanere in vita. Si sentiva anche molto in colpa a causa del suo passato criminale, al punto tale da essere sicuro che tutti l'avrebbero sempre riconosciuto come un assassino, e per cui troppo impuro ed indegno per alcune cose come interagire con Scarlet prima del matrimonio o tenere Rebecca a mani nude.

Dopo essere diventato un giocattolo gli piace provocare le autorità come si è visto quando ha urlato contro alcuni agenti di polizia. Essendosi Sugar dimenticata di stipulare un contratto con lui, Kyros è l'unico giocattolo che può ribellarsi ai Pirati di Don Quijote. Proprio per questo si prende il dovere come giocattolo solitario di ribellarsi a Do Flamingo alleandosi con i nani per salvare sia i giocattoli che i nani prigionieri.

Dall'altra parte agisce in maniera gentile e molto disponibile verso le persone comuni. Nonostante fosse felice di essere un giocattolo era addolorato di non poter versare lacrime o sentire il calore del tocco di una persona.

In battaglia Kyros è un combattente molto brutale, difatti dopo aver riottenuto la sua forma umana ha decapitato quello che credeva Do Flamingo in un istante ed ha rotto il collo a Buffalo mentre falciava chiunque si trovasse sulla sua strada. Egli è anche molto determinato a salvare le persone a lui care, come dimostrato quando, pur di salvare Riku Dold III quando era prigioniero di Do Flamingo, si è liberato dalle catene tagliandosi la gamba sinistra.

Relazioni Modifica

Famiglia Modifica

Rebecca Modifica

Kyros e Rebecca

Kyros e Rebecca decidono di vivere assieme.

Fin da quando era una bambina il soldato ha vegliato su di lei e l'ha protetta in quanto Kyros, suo padre biologico. Anche se Rebecca inizialmente lo odiava per non aver protetto sua madre, ha finito per affezionarsi a lui avendola cresciuta negli ultimi dieci anni ed avendole insegnato a combattere. Rebecca vuole vincere il frutto Foco Foco per sconfiggere Do Flamingo e per vivere insieme al soldato. Quest'ultimo inoltre ha cercato di darle fiducia durante la sua partecipazione al torneo. Rebecca è decisa a proteggerlo così come lui ha fatto durante la sua infanzia. Il soldato è disposto a rischiare la vita pur di proteggerla ed aiutarla e, dopo essere tornato Kyros, sostiene di non volerla far combattere mai più e di combattere le sue battaglie al posto suo. Dopo la sconfitta di Do Flamingo, per salvaguardare sua figlia, Kyros decide di diffondere la falsa informazione che il padre di Rebecca è un principe di un regno lontano, ma la figlia decide di rinunciare al trono per poter vivere con il padre.

Scarlet Modifica

Scarlet è la defunta moglie di Kyros e lui la amava molto. Inizialmente, a causa del suo passato, era riluttante ad interagire con lei. Si sente profondamente rammaricato per non essere riuscito a salvarla, soprattutto perché è morta senza alcun ricordo di lui a causa della sua trasformazione in giocattolo. Inoltre non ha potuto nemmeno sentire il calore allontanarsi dal suo corpo.

Riku Dold III Modifica

Anche se Kyros era conosciuto come un assassino spietato, Dold gli ha mostrato misericordia anche dopo che lo aveva attaccato durante il loro primo incontro. Inizialmente irritato, Kyros alla fine si apre con lui. I due diventano cognati quando Kyros sposa la figlia maggiore di Dold, Scarlet. Quando il re viene detronizzato da Do Flamingo, Kyros organizza una rivolta contro di lui mettendosi al comando di un gruppo di nani. Quando Pica gli chiede cosa rappresenta Riku Dold III per lui, Kyros risponde che è come un padre adottivo.

Amici Modifica

Monkey D. Rufy Modifica

Essendo entrambi desiderosi di sconfiggere Do Flamingo, Kyros ha subito fatto amicizia con Rufy alleandosi con lui per salvare il regno. Inoltre, pur essendo un pirata, si fida di lui già al primo incontro essendosi ricordato che anche lui è un fuorilegge.

Nani Modifica

Kyros ha deciso di allearsi con i nani di Green Bit per porre fine alla tirannia di Do Flamingo e per questo mostra rispetto nei loro confronti, al punto che non voleva abbandonare Kab e Lampo quando gli hanno detto di allontanarsi da Gladius.

Nemici Modifica

Don Quijote Do Flamingo Modifica

Kyros odia Do Flamingo per ciò che ha fatto alla sua famiglia e al regno, per questo ha deciso di aiutare Franky a trovare la fabbrica di Smile.

Diamante Modifica

Kyros odia profondamente Diamante perché è stato colui che ha ucciso sua moglie Scarlet e che ha tentato di fare lo stesso con sua figlia. Per queste ragioni, Kyros ha deciso di affrontarlo e sconfiggerlo con le sue stesse mani.

Forza e abilità Modifica

Kyros sconfigge Buffalo

Kyros sconfigge Buffalo con una sola mossa.

Kyros era al comando dell'esercito di Dressrosa e perciò aveva autorità su un ingente numero di soldati. In seguito, una volta trasformato in giocattolo, divenne comandante dell'esercito dei nani, con i quali condivideva l'obiettivo di rovesciare il governo di Do Flamingo.

Kyros è un combattente nato, in grado già all'età di quindici anni di uccidere due persone in una rissa.[3] Avendo vinto tremila scontri subendo una sola ed unica ferita, è considerato inoltre il più forte gladiatore della storia del colosseo.[4] A testimonianza della sua forza, durante tali scontri, Kyros ha addirittura sconfitto in uno scontro acquatico un uomo-pesce, nonostante la forza di quest'ultimo sott'acqua fosse venti volte superiore a quella di un comune umano, ed un gigante, uscendone in entrambi i casi illeso. Per tutti questi motivi, Kyros era considerato a Dressrosa una vera e propria leggenda vivente.[5]

La sua forza è inoltre tale da permettergli di affondare e distruggere da solo le navi di una ciurma di pirati che aveva rapito Scarlet uccidendone anche l'intero equipaggio, nonostante quest'ultimo fosse stato abbastanza potente da sconfiggere in precedenza tutte le altre sue guardie. Godeva inoltre di una notevole fama, tanto da venire riconosciuto da un individuo del calibro di Do Flamingo, il quale, conscio della sua potenza, lo ha invitato ad entrare a fare parte della sua ciurma.

Nonostante la perdita di una gamba, Kyros è anche riuscito a sconfiggere facilmente Buffalo con una sola mossa, fermando la sua rotazione a grande velocità e scagliandolo fuori dall'edificio. Sempre in queste condizioni ha poi combattuto alla pari con Diamante, uno dei membri di spicco dei Pirati di Don Quijote, riuscendo a sconfiggerlo nonostante fosse sanguinante e gravemente ferito all'unica gamba sana.[6]

La sua forza è inoltre tale da venire subito percepita da Kobi tramite l'uso dell'Ambizione della percezione.[7]

Capacità fisiche Modifica

Kyros resistenza

Kyros resiste su una sola gamba alle ferite causategli da Diamante.

Kyros possiede un'enorme resistenza fisica, che gli ha permesso all'età di quindici anni di continuare a lottare e quasi uccidere tutti gli altri combattenti rimanendo a digiuno per ben sei giorni. La sua resistenza al dolore è inoltre talmente elevata che ha potuto tagliarsi una gamba per lanciarsi contro Do Flamingo ignorando completamente l'amputazione appena subita. Lo stesso Diamante, durante il suo scontro con Kyros, è rimasto sconvolto dalla resistenza fisica del suo avversario, che gli ha permesso di rialzarsi dopo avere subito ingenti danni su tutto il corpo e in particolar modo sulla sua unica gamba.[6]

Nonostante l'amputazione, Kyros ha dimostrato una volta tornato in forma umana di possedere un'enorme forza fisica nella sua gamba sana, che gli ha permesso di saltare da grandi altezze e muoversi a grandissima velocità. A dimostrazione di ciò, appena riottenuta la forma umana, è riuscito a cogliere il clone di Do Flamingo di sorpresa e decapitarlo. Era persino in grado di mantenere l'equilibrio e continuare a muoversi dopo che Diamante con i suoi poteri faceva muovere il terreno sottostante come un onda.

Rabbioso soldatino tonante Modifica

Taglia soldato

Il manifesto da ricercato del rabbioso soldatino tonante.

In versione giocattolo, Kyros mantiene una certa velocità e rapidità nei movimenti, essendo riuscito a sfuggire alla polizia di Dressrosa più volte. Egli è stato anche in grado in passato di combattere numerosi pericoli riuscendo sempre a proteggere Rebecca con successo. Nonostante fosse limitato dall'essere un giocattolo, è inoltre riuscito ad insegnare a quest'ultima l'arte della spada facendole raggiungere un livello degno di nota.

Armi Modifica

A quindici anni, Kyros maneggiava una mazza fatta con un tubo e dei chiodi conficcati fuori da esso. Come gladiatore e capitano dell'esercito di Dressrosa invece, brandiva una spada smussata.

Da giocattolo, Kyros possedeva un fucile con il quale era piuttosto abile.

Storia Modifica

Passato Modifica

Kyros vince

Kyros vince il suo ultimo incontro nel colosseo.

Kyros visse nelle baraccopoli fino a quando, ventisette anni prima dell'inizio della narrazione, incontrò Riku Dold III, dopo avere ucciso due persone in una lotta per vendicare un suo amico, che era stato assassinato proprio da loro. Kyros colpì sulla testa il re quando quest'ultimo cercò di parlare con lui. Ciononostante Dold disse ai suoi soldati di rimanere indietro e chiese a Kyros di seguirlo.

Poco dopo Kyros diventò un gladiatore nel colosseo e gli venne promessa la libertà una volta ottenuta la vittoria di cento battaglie, traguardo che raggiunse quattro mesi dopo. Tuttavia, Kyros decise di rimanere al colosseo, continuando ad ottenere vittorie dopo vittorie, affrontando anche un gigante e un uomo-pesce sott'acqua. Nel suo quarto anno al colosseo, raggiunse il traguardo di mille vittorie. Mentre visitava la tomba del suo amico con Dold, Kyros espresse il suo dolore dicendo che sarebbe stato sempre conosciuto come una bestia e iniziando a piangere espresse il desiderio che tutti si dimenticassero di lui.

Statua di Kyros

La statua di Kyros dentro al colosseo.

Dopo nove anni al colosseo, Kyros raggiunse le tremila vittorie e rimase imbattuto con un unico colpo subito dal suo ultimo avversario, ossia Riku Dold III nei panni del gladiatore Ricky. Dopo l'incontro, Dold lo incoraggiò a lasciare la vita da gladiatore, dicendogli che non avrebbe dovuto più vivere all'interno di una gabbia. A causa della sua forza e della sua serie imbattuta di incontri, venne eretta una statua in suo onore nel colosseo.

A venticinque anni, Kyros divenne comandante dell'esercito di Dressrosa, tuttavia la figlia maggiore di Dold, Scarlet, rimase scettica cambiando idea unicamente quando Kyros la salvò da dei pirati. A quel punto si innamorò di lui e lasciò la famiglia reale fingendo la sua morte ed andando a vivere con Kyros al campo di girasoli. Qui concepirono una bambina, Rebecca. La famiglia visse felice e qualche volta Dold e Viola andavano a trovarli.

La notte che Do Flamingo attaccò il regno, Kyros e la sua famiglia videro il palazzo in fiamme e, prima di recarsi là, egli chiese alla moglie e alla figlia di aspettarlo al campo di girasoli rossi.

Giunto a palazzo affrontò Do Flamingo, ma gli venne incatenata una gamba mentre il pirata teneva Dold prigioniero ai suoi piedi. Inorridito nel sapere dal pirata che i suoi subordinati erano andati ad uccidere la sua famiglia, Kyros si tagliò l'arto per attaccare Do Flamingo. Sugar però intervenne e lo trasformò in un giocattolo. Nonostante ciò, Kyros fuggì dal palazzo con Dold. A causa della trasformazione, tutti si dimenticarono di lui e ciò che rimase della sua eredità fu unicamente la statua del colosseo.

Soldato e Scarlet

Il soldatino ritorna al campo di girasoli con il cadavere di Scarlet.

Durante la sommossa dei Pirati di Don Quijote nel regno, salvò Scarlet e sua figlia Rebecca da un gruppo guidato da Diamante. Quando la donna lasciò la figlia per trovare del cibo, il soldato cercò di proteggerla, ma fallì e Scarlet venne uccisa da Diamante sotto ai suoi occhi. Il soldatino ritornò dalla bambina con il corpo senza vita della madre e il cibo che ella aveva trovato per lei. Si vergognò del fallimento ed avvisò la bambina che Do Flamingo aveva intenzione di dare la caccia alle persone che erano collegate al precedente re. Per questo il soldato giurò di proteggerla e di stare al suo fianco.

Il soldatino diventò il suo tutore e negli anni successivi si comportò come un padre. Un giorno degli uomini fecero irruzione nella sua casa intenzionati a rapirla. Il soldato la difese sparando sui rapitori, ma così facendo diventò un criminale. Dopo essere fuggito con Rebecca decise di insegnarle a combattere in modo che sapesse difendersi.

In seguito diventò il comandante dell'Armata di re Riku, composto dai nani intenzionati ad opporsi alla tirannia di Do Flamingo.

Saga di Dressrosa Modifica

Quando Do Flamingo falsifica la notizia delle sue dimissioni sul giornale, il soldatino spiega ai nani che in realtà è una notizia falsa. Dopodiché si reca al colosseo dove cerca di convincere Rebecca ad abbandonare l'idea di iscriversi al torneo per la vittoria del Foco Foco, ma lei insiste sulla sua partecipazione. In angoscia, Rebecca lo avverte che non ha possibilità contro Do Flamingo perché è solo un giocattolo con una gamba sola. Dopo questo sfogo il soldato si allontana mentre Rebecca cerca di scusarsi con lui.

Quando il torneo che mette in palio il frutto Foco Foco sta per iniziare, il soldatino si reca nei pressi del colosseo e qui stringe amicizia con Rufy e Franky. Al termine del blocco A del torneo vinto da Jesus Burgess, il giocattolo blocca Franky prima che se ne vada dal colosseo e gli chiede di seguirlo in un luogo meno in vista. Al termine del blocco B, nei corridoi del colosseo, il soldato rivela che anche lui vuole distruggere la fabbrica e che si sta preparando segretamente con i suoi compagni. Ancora una volta, Franky gli chiede dove sia la fabbrica, in modo che possa distruggerla, ma il giocattolo insiste sul fatto che in primo luogo bisogna fare evacuare i nani che lavorano nella fabbrica. Dopodiché i due si dirigono al campo di girasoli, nei cui sotterranei si trova la base dell'armata ostile a Do Flamingo.

Dopo avergli presentato l'armata dei nani, incontra Robin e Usop, giunti da Green Bit. Spiega loro che esiste un mondo sotterraneo sotto Dressrosa dove si svolgono le attività illegali e che è possibile raggiungere grazie ad un tunnel che hanno scavato in un anno: il piano prevede come punto cruciale quello di fare perdere i sensi a Sugar, colei che ha trasformato i dissidenti in giocattoli.

Lao G vs soldato

Il soldato viene attaccato da Lao G.

Mentre Franky attacca l'ingresso ovest della fabbrica, il soldatino, Usop, Robin e i nani attraversano il tunnel e raggiungono il porto commerciale. Qui Kyros ed alcuni nani si separano dal gruppo per andare a palazzo reale ed attaccare Do Flamingo non appena l'operazione sarà completata. Durante la salita attacca un gruppo di uomini del pirata che si trovano sul suo stesso ascensore, tuttavia il gruppo viene intercettato da Lao G che mette in difficoltà il soldatino e i nani. L'ascensore più tardi raggiunge il palazzo e l'anziano continua ad avere il sopravvento su di lui, ma quando l'edificio si scuote a causa delle azioni di Pica, il gruppo di nani riesce a bloccare Lao G e Kab esorta il soldatino a proseguire per raggiungere Do Flamingo. Tuttavia, lui, Kab e Lampo si imbattono in Gladius, così i nani cercano di tenerlo occupato per permettere al soldatino di fuggire, ma il pirata riesce a sconfiggerli con un'esplosione ed attacca il giocattolo iniziando a gonfiargli la testa. A salvarlo da morte certa arriva Rufy che con un colpo in Gear Second scaglia via Gladius; subito dopo, il soldatino, Rufy e Viola fuggono dalla finestra e raggiungono la sala dei troni.

Kyros decapita Do Flamingo

Kyros decapita il clone di Do Flamingo.

Quando Sugar viene sconfitta e la sua maledizione viene spezzata, il rabbioso soldatino tonante torna ad essere Kyros. Quest'ultimo non perde tempo ed entra nella stanza e decapita Do Flamingo cogliendolo di sorpresa. Poi abbatte i subalterni del pirata presenti nella stanza e sconfigge Buffalo con una singola mossa. Subito dopo libera Dold e rimane sorpreso di vedere Do Flamingo ancora vivo. Quello decapitato si rivela infatti essere solo una copia e mentre Kyros tenta di attaccarlo di nuovo, quello vero appare dietro di lui. Tenta di decapitarlo con un calcio, ma Rufy riesce a salvarlo in tempo. Dopo avere colpito Cappello di paglia con un pugno ricoperto di Ambizione dell'armatura, Do Flamingo ordina a Pica di gettare Kyros, Rufy, Viola, Dold e Law fuori dal palazzo.

Il gladiatore allora cerca di raggiungere Do Flamingo da solo attaccando chiunque cerchi di fermarlo. Arrivato al secondo livello Kyros si unisce a Rufy, Law e Cavendish spiegando loro che intende uccidere Diamante per ciò che ha fatto a Scarlet. Grazie ai combattenti del colosseo i quattro raggiungono il terzo livello dove vengono bloccati da dei giocattoli-schiaccianoci. La battaglia viene interrotta da Robin, Bartolomeo e Gladius e i primi due intimano al gruppo di Rufy di proseguire mentre loro si occupano di Gladius e dei giocattoli. Subito dopo che Bartolomeo ha modellato una delle sue barriere creando una scala che conduce al quarto livello, precede Rufy e Law arrivando al quarto livello e ferendo al braccio Diamante prima che possa sparare a Rebecca. Decide di rimanere ad affrontare Diamante affidando a Rufy e Law il compito di sconfiggere Do Flamingo.

Kyros sconfigge Diamante

Kyros sconfigge Diamante.

A quel punto Kyros affronta Diamante riuscendo a ferirlo, così Diamante inizia a smuovere il terreno sfruttando i suoi poteri ed attacca Rebecca. Kyros difende sua figlia finché può e, quando Kyros non riesce più ad aiutarla interviene Robin, che decide di proteggere Rebecca mentre Kyros, infuriato, continua a combattere Diamante. Tuttavia quest'ultimo decide di approfittare delle condizioni dell'avversario per far piovere su tutti i presenti delle sfere chiodate e, per assicurarsi che l'avversario subisca in pieno l'attacco, gli spara alla gamba. Ciononostante Kyros, gravemente ferito, non cade e, dopo aver impedito a Rebecca di attaccare Diamante perché non vuole che le sue mani si macchino di sangue come le sue, attacca Diamante e riesce a sconfiggerlo spezzandogli la spada e provocandogli una ferita al petto con un singolo fendente. Il pirata crolla al suolo sbattendo la testa contro la lapide di Scarlet.

In seguito Leo, Kab e Manshelly raggiungono il campo di girasoli e la principessa si offre di curare le ferite di Kyros, ma lui declina chiedendole di curare invece gli altri. Durante la battaglia finale tra Rufy e Do Flamingo, Kyros scende dal campo di girasoli insieme a Robin, Rebecca, Leo, Kab e Manshelly grazie ad una barriera a forma di scala creata da Bartolomeo. Sceso al secondo livello, aiuta a mettere in salvo tutti coloro che sono svenuti durante la battaglia e dopo che Manshelly ha guarito tutti i gladiatori con i suoi poteri, Kyros li aiuta a sconfiggere gli uomini di Do Flamingo che stanno presidiando il nuovo altopiano reale.

Più tardi dà una mano nel tentativo di bloccare la gabbia per uccelli grazie ad una barriera di Bartolomeo. A seguito della sconfitta di Do Flamingo, la gabbia si dissolve e Kyros piange di gioia prima di incontrare i nani e sciogliere il gruppo che hanno formato in quei dieci anni visto che avevano completato la missione. Quella sera accompagna Rufy, Law ed i loro compagni a casa sua in modo che possano riposare.

Tre giorni dopo, Kyros, per proteggere sua figlia, decide di diffondere la falsa notizia secondo cui suo padre è un principe di un regno lontano; subito dopo però viene informato da Leo che la Marina intende catturare Rufy, Law ed i loro alleati, così li fa andare via per permettere loro di arrivare alla nave e scappare. Poco dopo, mentre sta per abbandonare l'isola, Kyros viene raggiunto da Rebecca che decide di abbandonare il trono per potere vivere con lui. Egli accetta con gioia la volontà della figlia e la abbraccia calorosamente.

Saga di Zo Modifica

Salpa da Dressrosa sulla nave diretta a Marijoa per il Reverie.

Saga del Reverie Modifica

Durante il viaggio, riceve le ultime notizie che parlano delle recenti imprese di Rufy, il cui nome ora è accostato a quelli dei quattro imperatori.

Una ciurma pirata pianifica di rapire Viola, quindi attacca le navi dei regni di Dressrosa e Prodence, che sono senza scorta, ma viene fermata da Kobi ed Hermeppo. Giunto dinnanzi alla famiglia Riku, Kobi afferma che i marine accompagneranno le navi dei due regni fino a destinazione e Kyros lo riconosce come il marine che ha protetto tutti i civili coinvolti nell'incidente del Rocky Port.

Curiosità Modifica

  • Kyros in greco significa "validità", "prestigio" e "autorità". In giapponese il nome Kyros è lo stesso di Ciro il Grande.
  • Parte dell'iscrizione sulla sua statua recita "re dei gladiatori, pancratium". Il pancratium è un antica arte marziale greca che unisce gli aspetti principali della boxe e del wrestling introdotta nei giochi olimpici greci nel 648 avanti Cristo.
  • La sua forma giocattolo ricorda la favola danese Il soldatino di stagno.
  • La scritta SOL sul copricapo che ha quando è giocattolo significa "soldier", cioè soldato [8].
  • Avendo trascorso dieci anni come un giocattolo, Kyros non è invecchiato. Pertanto egli è biologicamente dieci anni più giovane di quanto lo sia anagraficamente.

Note

  1. SBS del volume 81.
  2. SBS del volume 75, Viola ha 29 anni e Kyros ha 15 anni in più di Viola. Inoltre Kyros ha passato dieci anni come giocattolo, per cui la sua età biologica è di 34 anni.
  3. Vol. 74capitolo 741 ed episodio 675.
  4. Vol. 71capitolo 704 ed episodio 634.
  5. Vol. 74capitolo 742 ed episodio 675.
  6. 6,0 6,1 Vol. 78capitolo 776 ed episodio 717, Kyros sconfigge Diamante.
  7. Vol. TBAcapitolo 903.
  8. SBS del volume 80.

Navigazione Modifica