FANDOM


Articolo scelto Gente! Questo è un articolo fatto come si deve!

"Kuro" è un articolo completo ed esauriente!

Kuro è il capitano dei Pirati Kuroneko e l'ex maggiordomo di Kaya.

Aspetto Modifica

Kuro è un uomo magro con gli occhiali e i capelli lisci color verde e nero; durante la sua permanenza al villaggio di Shirop, Kuro indossa un frac nero, ornato con due raffigurazioni d'oro assomiglianti a sterco, sotto una maglietta bianca con uno strano colletto, molto aperto e con i bordi a spirale. Sulla maglietta ha una normale cravatta nera molto allentata. Ai piedi indossa un paio di scarpe da ginnastica grige a righe nere.

Quando era ancora ufficialmente il capitano dei Pirati Kuroneko indossava una divisa da capitano nera con il Jolly Roger della ciurma sulle spalline, sotto indossava una maglietta bianca ed un paio di pantaloni che arrivavano fino al ginocchio e ai piedi un paio di scarpe marchiate. Da sempre indossa un paio di occhiali con le lenti tonde che molto spesso tendono a cadere.

Carattere Modifica

Kuro è un uomo freddo, sanguinario, astuto ed estremamente intelligente. È diventato famoso nel mare orientale per essere l'ideatore di numerosissimi piani tutti perfettamente riusciti. Egli non si fa scrupoli ad eliminare chiunque possa ostacolare la riuscita di un suo progetto, e perfino la sua intera ciurma era sacrificabile ai suoi occhi. Non ha mostrato il minimo rimorso nell'affermare di volere uccidere Kaya e tutti gli abitanti del villaggio per evitare di lasciare testimoni scomodi.

È dotato di un grande autocontrollo, che gli ha permesso di fingersi un maggiordomo che ha a cuore la sua protetta Kaya nonostante egli detestasse profondamente quella vita tranquilla. Malgrado questo, quando era un pirata, con il passare del tempo non ha sopportato più i continui attacchi della Marina e ha deciso di fingere la sua cattura per smettere di essere braccato.

Nonostante il suo carattere apparentemente imperturbabile, durante le ultime fasi del combattimento con Rufy, Kuro si infuria e perde la solita calma davanti al ragazzo che lo ostacola.

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

Shakushi

Kuro colpisce i suoi uomini senza pietà.

Kuro ritiene che la sua ciurma fosse composta da persone senza nessuno spessore; pirati che sanno solamente rubare alle altre persone perché spinti dall'avidità e che senza il suo ingegno e la sua guida, non potrebbero mai elaborare dei piani ben congegnati; l'uomo formulò questo pensiero fin dal principio della sua carriera da capitano. Kuro è disposto a sacrificare volentieri i suoi uomini perché un piano riesca alla perfezione e nell'ultima sua strategia elaborata, aveva già premeditato di uccidere tutti i suoi compagni, così nessuno avrebbe più saputo che Krahador è in verità il capitano dei Pirati Kuroneko.

Nemici Modifica

La vita da pirata gli provoca l'ossessione continua di essere braccato dalla Marina, e un forte odio verso chi cerca in lui un sentimento di bontà.

Kaya Modifica

Quando diventa Krahador è costretto a recitare un carattere diverso da quello suo naturale in modo da guadagnarsi la fiducia di Kaya e diventare il suo maggiordomo prediletto. Più tardi, durante lo scontro sulla costa, ammette di fronte alla ragazza quanto sia stato scocciante e odioso recitare il ruolo di maggiordomo per tre anni; con questa espressione l'uomo riesce a ferire gravemente nei sentimenti Kaya.

Usop Modifica

L'uomo si fa beffe di Usop quando il ragazzo lo chiama pirata, esprimendo che il suo atto è "da bambini" e lo paragona ad un insetto. Usop comincia a disprezzare veramente Kuro dopo l'offesa che gli ha rivolto e dopo avere scoperto il suo terribile piano.

Forza e abilità Modifica

Kuro ha il comando della sua ciurma. Inoltre è un abile stratega ed infatti i suoi piani non sono mai falliti in passato. È stato talmente astuto da riuscire persino ad ingannare la Marina nel far credere che lui stesso fosse morto dopo essere stato fucilato da alcuni Marine.[3]

Passo felpato Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Passo felpato

Grazie ai potenti muscoli delle sue gambe, Kuro usa una tecnica chiamata Passo felpato per correre ad una velocità sorprendente, che sfrutta per librare i suoi colpi.

Armi Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Artigli da gatto
Kuro artigli da gatto

Kuro con i suoi lunghi artigli da gatto.

Kuro utilizza un'arma chiamata Artigli da gatto: un paio di guanti neri e pelosi le cui dita terminano con una lunga lama affilata, simile a quella di una katana. Il pirata combina la sua incredibile velocità con le taglienti lame dei guanti, squarciando indistintamente chiunque si trovi sulla traiettoria dei suoi attacchi. Il fatto che Kuro si sistemi gli occhiali con il palmo della mano, deriva dall'uso della sua arma, perché raddrizzare le lenti con gli artigli sarebbe stato impossibile e troppo rischioso in quanto si sarebbe potuto tagliare la faccia.

Storia Modifica

Passato Modifica

Kuro sconfigge Morgan

Kuro sconfigge Morgan.

Kuro era famoso per i suoi piani elaborati che non erano mai falliti. Tuttavia questo si dimostrò un grosso ostacolo perché era tormentato dal fatto di essere continuamente braccato dalla Marina. Tre anni prima dell'inizio della narrazione Jango notò una vaga somiglianza tra il suo capitano e il carpentiere della ciurma che ipnotizzò per fargli credere di essere Kuro; infine Jango ipnotizzò anche un Marine sopravvissuto alla furia del suo capitano facendogli credere di avere catturato il temibile pirata, ordinandogli inoltre di giustiziarlo.

Poco dopo Kuro si recò in un piccolo villaggio dove andò a vivere, sentendosi libero dalla continua caccia che la Marina faceva nei suoi confronti e con l'intenzione di diventare ricco per godersi gli anni successivi della sua vita. Cambiò il suo nome in Krahador e visse come maggiordomo al servizio dei genitori di Kaya, che Kuro aveva intenzione di uccidere. Tuttavia i due morirono improvvisamente per altre cause, così il maggiordomo diventò la persona che si prese cura della malattia che affliggeva Kaya, diventando una persona molto importante per la ragazza.

Saga di Shirop Modifica

Kuro e Jango complottano

Kuro incontra Jango per discutere del piano.

Come sua consuetudine Usop entra nella proprietà di Kaya e, salendo su un albero, inizia a raccontarle storie inventate per renderla felice. Kuro, contrario al racconto di tali fandonie, sorprende il ragazzo assieme a Rufy ed alcuni bambini. A quel punto il maggiordomo inizia a definire Usop una cattiva influenza per via del fatto che il padre è un pirata. Kuro continua ad insultare il padre di Usop, così il ragazzo, in preda alla rabbia, colpisce al volto il maggiordomo, anche se poco dopo si pente del suo gesto e si allontana assieme agli altri dalla villa di Kaya.

Poco dopo Kuro si reca nella stanza di Kaya per portarle un pasto e trova la ragazza mentre piange. Kuro le dice che la sua più grande preoccupazione è il bene della ragazza, e che tutto ciò che fa ha il solo scopo di proteggerla.

In seguito il maggiordomo contatta Jango e gli ordina di preparare i Pirati Kuroneko ad assaltare il villaggio. Il piano di Kuro consiste nel fare firmare a Kaya un documento nel quale venga esplicitato che tutta l'eredità della sua famiglia passi a lui; dopo avere firmato, Kuro intende uccidere la ragazza e tutta la sua ciurma in modo da potere giustificare la morte della ragazza per mano dei pirati e oltretutto, nessuna persona sarebbe a conoscenza del suo segreto. I suoi piani vengono però scoperti da Rufy e Usop, quando Jango e Kuro ne parlano in un luogo appartato dell'isola, credendo di essere soli. I due pirati però si rendono conto di essere stati scoperti così Jango tenta di ipnotizzarli, ma solo Rufy si addormenta e precipita dalla scogliera. Jango chiede a Kuro se sia il caso di fermare anche Usop, ma il capitano risponde che la fama del ragazzo di bugiardo impedirà alla gente del villaggio di credere alle sue parole.

Kuro sferza Merry

Kuro sferza Merry.

Quella sera Kuro trova degli occhiali e chiede spiegazioni a Merry, un altro maggiordomo. Quest'ultimo gli spiega che si tratta del regalo di Kaya a lui destinato per il terzo anniversario da quando lavora per la sua famiglia. Kuro però rompe sotto i piedi gli occhiali e rivela a Merry le sue reali intenzioni. Il ragazzo rimane incredulo mentre Kuro sfodera i suoi Artigli da gatto e sferza Merry, lasciandolo a terra sanguinante.

La mattina seguente Rufy, Usop, Zoro, e Nami combattono contro i Pirati Kuroneko; lo scontro causa un intoppo ai pirati, i quali avrebbero dovuto saccheggiare il villaggio, così Kuro, spazientito, si reca sulla spiaggia. Giunto lì Kuro chiede spiegazioni ai suoi uomini riguardo il loro ritardo e inizia a definirli incapaci di sistemare anche dei ragazzini. Buchi e Sham, che stanno affrontando Zoro, ribattono che Kuro non ha più il diritto di dare ordini poiché ha vissuto per tre anni in tranquillità divenendo debole. I due si scagliano quindi sul loro capitano, ma Kuro evita facilmente i loro attacchi e gli piomba alle spalle puntandogli i suoi artigli alla gola. Buchi e Sham a quel punto si rimangiano le loro affermazioni e tornano ad affrontare lo spadaccino mentre Kuro concede loro solamente cinque minuti per eliminare i Pirati di Cappello di paglia altrimenti egli stesso ucciderà tutti i membri del suo equipaggio.

Rufy Gom Gom Gong

Rufy sconfigge Kuro.

Il capitano della ciurma non si aspetta però l'arrivo di Kaya, che tenta di trovare un accordo con l'uomo, dopo avere ritrovato ferito Merry. Kuro tuttavia non accetta nessun compromesso aggiungendo che non è interessato solo alla ricchezza, ma anche alla pace e alla tranquillità. A quel punto Kaya estrae un pistola e la punta verso il pirata, dicendo che lo ucciderà se i Pirati Kuroneko non abbandoneranno il villaggio all'istante. Kuro allora insulta brutalmente Kaya, spezzandole il cuore affermando che passare tre anni come suo maggiordomo è stata un'enorme umiliazione per lui. Al sentire le sue parole la ragazza getta la pistola, così Usop tenta di eliminare il pirata, ma Kuro con un movimento rapido gli riappare alle spalle pronto a vendicarsi per il pugno subito il giorno prima. Rufy tuttavia interviene colpendo Kuro e mandandolo a terra, irritandolo non poco. Pochi istanti dopo arrivano anche i Pirati di Usop che iniziano a colpire il pirata più volte, ma Kuro, noncurante dei colpi subiti, inizia a combattere con Rufy e incarica Jango di occuparsi di Kaya, fuggita nella foresta con i bambini.

Dopo qualche brutale scambio di colpi da parte dei due combattenti, Kuro risulta in vantaggio per la sua straordinaria velocità e racconta all'avversario il perché aveva deciso di lasciare la carriera di pirata. Rufy replica che non sarebbe dovuto diventare un pirata se la caccia dei Marine lo tormentasse tanto e, irritato, gli spezza gli artigli del guanto destro colpendolo poi alla testa con una roccia.

Quando Kuro si rialza rivela ai suoi uomini di avere già programmato la loro morte per mano sua, poiché ha intenzione di eliminare ogni possibile testimone che possa compromettere la riuscita del suo piano, dopodiché inizia a muoversi a una grande velocità sferzando Rufy e anche i suoi uomini. Rufy però riesce ad afferrare Kuro per la giacca e ferma la sua furia omicida. Kuro ciononostante è intenzionato a ripetere l'attacco, ma Rufy si avvinghia a lui e lo sconfigge con una violenta testata. Successivamente il ragazzo getta il corpo di Kuro ai Pirati Kuroneko ed ordina loro di lasciare l'isola senza più tornarci; i pirati eseguono l'ordine e fuggono con il corpo del loro capitano.

Differenze tra manga e anime Modifica

Nel manga Kuro non appare più dopo la sconfitta subita da Rufy. Nell'anime invece ha una piccola apparizione a bordo della sua barca in quanto tornato capitano dei Pirati Kuroneko. In quell'occasione il suo equipaggio lo informa della nuova taglia di Rufy da 30.000.000 Simbolo Berry.

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World.
  2. SBS volume 84.
  3. SBS volume 8.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.