FANDOM


Bozza Ci siamo quasi!

"Kayme" è stato sistemato, ma deve essere ancora revisionato per cui potrebbero esserci ancora errori o lacune.

Kayme è una sirena di tipo gurami sbaciucchione.

Aspetto Modifica

Kayme bambina

Kayme bambina.

Kayme è una sirena con corti capelli verdi, occhi viola e una coda rosa con pinne più chiare. Indossa una canottiera nera con il marchio Criminal in giallo, una collana di perle rosa ed un braccialetto chiaro al polso destro. Prima del salto temporale indossava una maglietta a maniche corte gialla e fucsia e portava uno zaino arancione a forma di conchiglia.

Carattere Modifica

Kayme è molto ingenua, timida e gentile e tende a fidarsi facilmente delle persone. Dopo il salto temporale è diventata più matura ed indipendente.

Forza e abilità Modifica

Kayme comunica con i pesci

Kayme comunica con i pesci.

Essendo una sirena è in grado di respirare sott'acqua, nuotare molto velocemente e parlare con i pesci. A causa della sua natura di creatura marina è vulnerabile sulla terraferma.

Storia Modifica

Passato Modifica

Appare assieme a Pappagu mentre acclama la regina Otohime.

La passeggiata sotto i mari di Hacchan Modifica

Un cinghiale di mare tenta di mangiare Kayme e Pappagu, ma Hacchan interviene e li salva. I tre diventano amici, ma più tardi l'uomo-pesce consegna la sirena ai Pirati di Macro in cambio di una mappa del tesoro. Quando Hacchan crede di essere stato truffato va insieme a Pappagu a salvare Kayme. In seguito i tre decidono di aprire un chiosco di takoyaki.

Saga delle Sabaody Modifica

Hacchan, Kayme e Pappagu servono takoyaki

Kayme, Hacchan e Pappagu lavorano insieme.

Kayme e Pappagu si separano da Hacchan e un Re del mare tenta di mangiarli. Fortunatamente vengono salvati dai Pirati di Cappello di paglia e Pappagu rimprovera la sirena perché vuole vendere takoyaki ai loro salvatori invece di donarglieli. Poco dopo Kayme afferma che un loro amico è stato catturato dai Tobiuo Riders, così i pirati si offrono di aiutarli a recuperarlo.

Arrivati alla base dei rapitori notano che il loro amico è rinchiuso in una gabbia. I pirati pensano si tratti di una trappola e appena scoprono che il prigioniero Hacchan decidono di non aiutarlo. Kayme e Pappagu provano così a salvare l'uomo-pesce da soli ma vengono a loro volta catturati dai Pirati di Macro. Rufy poi salva tutti e tre nonostante il passato di Hacchan, mentre Sanji cambia i connotati di Duval. Saliti sulla Thousand Sunny Kayme, Hacchan e Pappagu offrono ai pirati i takoyaki promessi e indicano loro la direzione raggiungere l'arcipelago Sabaody, dove potranno fare rivestire la loro nave con una speciale resina che le permetterà di raggiungere l'isola degli uomini-pesce.

Una volta a destinazione il gruppo si diverte nell'esplorazione dell'arcipelago dove si imbattono in uno schiavo che tenta di scappare dai suoi padroni, due nobili mondiali che lo puniscono dolorosamente. I pirati raggiungono un bar gestito da una vecchia conoscenza di Hacchan, Shakuyaku, che comunica loro l'assenza del meccanico che avrebbe dovuto aiutarli con il rivestimento della nave, Rayleigh, e la presenza di nove novellini pirati rinomati per la loro taglia insolitamente alta.

Kayme imprigionata

Kayme viene messa in vendita.

Kayme e gli altri cercano Rayleigh al Sabaody Park. Qui si divertono tutti ma improvvisamente la sirena viene rapita da Peterman, capo di una banda di mercanti di schiavi. Con l'aiuto di Duval viene localizzata ad un'asta di schiavi e Pappagu, Hacchan, Nami, Chopper e Franky vi entrano per comprarla e non causare problemi. Nonostante i loro propositi il nobile mondiale Charloss riesce ad acquistare la sirena. Rufy e Zoro allora decidono di salvarla con la violenza e nel trambusto Charloss spara ad Hacchan quando scopre essere un uomo-pesce.

Sorprendendo tutti i presenti Rufy colpisce Charloss. Zoro taglia l'acquario in cui si trova Kayme ma la sirena indossa ancora il collare che le impedisce di liberarsi. Shalulia tenta di spararle, ma lei e tutti i compratori e le guardie presenti vengono tramortiti da Rayleigh. Quest'ultimo rimuove il collare di Kayme e aiuta lei, Pappagu e gli altri a scappare tornando al bar di Shakuyaku. I Pirati di Cappello di paglia vengono però coinvolti in un combattimento che impedisce loro di ricongiungersi con gli altri al locale. Kayme, Pappagu, Hacchan, Shakuyaku e Rayleigh sono preoccupati quando non vedono i pirati tornare ma confidano nella loro forza.

Saga dopo la guerra Modifica

Mentre stanno aspettando il ritorno dei Pirati di Cappello di paglia sulla Thousand Sunny Kayme, Hacchan e Pappagu parlano dei luoghi che i pirati dovrebbero visitare sull'isola degli uomini-pesce, tra cui il Mermaid Café.

Saga dell'isola degli uomini-pesce Modifica

Dopo essere entrati nella bolla che circonda l'isola degli uomini-pesce i Pirati di Cappello di paglia vengono separati. Kayme porta in salvo Rufy, Usop, Sanji e Chopper.

La sirena si scusa con loro per non averli raggiunti all'arcipelago Sabaody e poi decide di mostrare loro l'isola, raccomandando di stare lontani dal distretto degli uomini-pesce. Kayme afferma che Pappagu ha fondato una linea d'abbigliamento e perciò abita lontano da lei, che vive nella zona residenziale economica. I pirati conoscono le sirene amiche di Kayme e si rilassano insieme a loro. Improvvisamente sopraggiunge la Ryugu, a bordo della quale i tre principi del regno del palazzo del drago sono alla ricerca dei criminali entrati illegalmente nell'isola. Le sirene nascondono i pirati e negano di averli visti.

Sanji inizia a perdere molto sangue dal naso e quando Kayme li informa che uomini-pesce, tritoni e sirene hanno lo stesso sangue degli umani Chopper, Usop e Rufy chiedono aiuto agli abitanti dell'isola. In quel momento appaiono Hammond e la sua banda che raccontano la storia di Fisher Tiger ed i motivi per cui nessuno vuole aiutare gli umani. Kayme ruba la Ryugu e fa salire a bordo i quattro pirati per cercare un donatore di sangue per Sanji.

I cinque trovano riparo al Mermaid Café e la proprietaria, Shirley, fornisce loro una stanza dove prestare soccorso a Sanji. Fortunatamente al locale si trovano anche due gay, Splash e Splatter, che donano volentieri il proprio sangue. Brook e Pappagu si riuniscono agli altri nel Mermaid Café. Il gruppo sale a bordo di un pesce-taxi sul quale Kayme e Pappagu parlano ai pirati del criminale Van Der Decken IX. Dopo essere passati davanti alla fabbrica di dolci di Big Mom arrivano alla casa di Pappagu.

Kayme porta il gruppo ad un negozio della Criminal, la linea d'abbigliamento di Pappagu. Qui incontrano Nami che si sta lamentando per i prezzi eccessivamente elevati e Pappagu afferma che i Pirati di Cappello di paglia possono avere tutto ciò che vogliono gratuitamente. Poco dopo sopraggiunge il re Nettuno, che invita i pirati al suo palazzo.

I Pirati di Cappello di paglia, Kayme e Pappagu salgono in groppa a Megalo e si dirigono così alla reggia.

Si diffonde la notizia della scomparsa di alcune sirene e le guardie reali incolpano i pirati. Kayme chiede a Nami, Usop e Brook di non combattere ma loro non vogliono sottomettersi. Zoro, arrivato prima di loro, si unisce allo scontro. Il re, i ministri e le guardie reali vengono legati.

Nami e Kayme in fuga

Kayme e Nami fuggono dal palazzo del drago.

Successivamente Kayme porta Nami fuori dal palazzo e le due si dirigono alla foresta del mare, dove si trova Jinbe. Giunte a destinazione incontrano Jinbe, Rufy, la principessa Shirahoshi, Hacchan, Franky, Chopper e Sanji. Kayme rimane sorpresa nel vedere Shirahoshi con Rufy e preoccupata dalle ferite di Hacchan.

Jinbe spiega la situazione, il suo collegamento con Arlong e la storia di Otohime e Fisher Tiger. Proprio quando Hacchan sta per rivelare i piani di Hody Jones appare una lumacamera che mostra il discorso di Jones diretto ai cittadini dell'isola degli uomini-pesce. Il capitano dei nuovi pirati uomini-pesce mostra i suoi prigionieri tra cui Nettuno, Zoro, Usop e Brook. Jinbe e Rufy discutono su come agire; Kayme e Sanji chiedono ad Hacchan se le sue ferite siano state provocate da Jones ma l'uomo-pesce non risponde chiaramente. Quando Jinbe afferma di avere un piano che farà apparire Rufy come un eroe invece che un criminale Hacchan e Kayme si mostrano d'accordo.

Kayme, Hacchan e Den rimangono nella foresta del mare mentre Jinbe ed i pirati combattono contro i nuovi pirati uomini-pesce. Alla fine della battaglia i tre rimangono scioccati nel vedere i Re del mare portare verso di loro l'arca Noah.

Hacchan, Kayme e Pappagu salutano i pirati di Cappello di paglia

Kayme, Hacchan e Pappagu salutano i pirati di Cappello di paglia.

In seguito viene organizzato un banchetto in onore dei Pirati di Cappello di paglia e vi partecipa anche Kayme; poi al Mermaid Café comunica a Shirley, assieme ad altre sirene, che i pirati stanno lasciando l'isola. Kayme nota che la sfera di cristallo di Shirley è rotta e lei afferma di non volere più predire il futuro e chiede scusa per avere sospettato dei pirati. Kayme, Hacchan e Pappagu salutano poi la ciurma di Cappello di paglia diretta verso il Nuovo Mondo.

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World.
  2. Vol. 44 capitolo 424 ed episodio 307, Kokoro spiega che la coda di una sirena si divide raggiunti i 30 anni di età.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.