FANDOM


Jean Ango è un cacciatore di taglie che si è iscritto alla corrida di Dressrosa per vincere il frutto Foco Foco.

Aspetto Modifica

Jean Ango testa

Jean Ango senza sombrero e coprimandibola.

Jean Ango è un uomo alto, scuro di pelle e robusto, con gli occhi piccoli, il naso piccolo e capelli verdi che porta verso l'alto pettinati come se fossero un cactus.

Durante l'incontro al colosseo di Dressrosa è a petto nudo con un'armatura grigia sul braccio destro. Indossa un paio di pantaloni scuri, parzialmente coperti da una gonna blu tratteggiata di nero e sorretta da una cintura marrone con una grossa fibbia, e stivali neri. Inoltre sfoggia un grande sombrero nero con il bordo colorato di arancione e rosso, con la parte superiore a forma di cactus. Indossa anche un coprimandibola di colore verde.

Carattere Modifica

Possiede abbastanza fiducia in sé da iscriversi al torneo con il palio il frutto Foco Foco. In particolare la sua autostima sfocia spesso in una megalomania, in quanto si considera erroneamente abbastanza potente da potere catturare tutti coloro che hanno aiutato Rufy durante la fuga da Impel Down, nonostante siano individui del calibro di Jinbe, Crocodile ed Emporio Ivankov.[1]

È inoltre abbastanza intuitivo da sospettare che dietro al nome di Lucy si nasconda Monkey D. Rufy; tuttavia in seguito non si accorge che le armi che scaglia colpiscono Chinjao, facendo sospettare che non dia attenzione a ciò che lo circonda.

Forza e abilità Modifica

Jean Ango è un abile cecchino che utilizza le armi rubate agli avversari sconfitti come proiettili per attaccare la sua vittima successiva. È in grado di lanciare spade e asce con grande forza e precisione e la sua forza è tale da venire considerato durante la corrida uno dei favoriti alla vittoria finale del blocco C. Sembra essere anche abbastanza furtivo, essendo riuscito a rubare il casco a Rufy prima che questi potesse accorgersene.

Durante il suo breve scontro con Cappello di Paglia, ha affermato di avere ucciso numerosi prigionieri fatti evadere da Impel Down dal pirata.[1] Sostiene inoltre di essere riuscito a localizzare alcuni degli evasi del sesto livello, dimostrando di essere una persona ben informata. Tuttavia non conosce l'Ambizione della percezione, tanto da chiedersi in che modo riesca Rufy a schivare tutti i suoi colpi.

Ha anche abbastanza forza di volontà da resistere all'Ambizione del re di Chinjao.[2]

Armi Modifica

Per combattere usa un'arma formata da artigli di metallo che tiene sulla mano destra, oltre a tutte le altre armi che riesce a trovare rubandole agli avversari.

Storia Modifica

Salto temporale Modifica

Jean Ango cattura molti degli evasi di Impel Down.[1]

Saga di Dressrosa Modifica

Chinjao sconfigge Jean Ango

Chinjao sconfigge Jean Ango.

Decide di iscriversi al torneo organizzato da Do Flamingo e viene piazzato nel blocco C. Quando iniziano i combattimenti, osserva Rufy cavalcare Ucy ed abbattere gli altri concorrenti. Dopo che Chinjao ha messo fuori combattimento molti gladiatori usando l'Ambizione del re, Jean Ango raccoglie le loro armi per utilizzarle contro gli avversari rimasti.

Per prima cosa si sbarazza di un uomo che lo accusava di avere mandato un amico in prigione, dopodiché rivolge la sua attenzione a Lucy sospettando che si tratti di Rufy. Gli ruba così l'elmo e poco dopo inizia a scagliargli tutte le armi in suo possesso. Rufy le evita però facilmente ricorrendo all'Ambizione della percezione e tutte quante colpiscono sulla pancia l'enorme Chinjao, che si trovava proprio dietro a Rufy.

L'uomo, infuriato, sferra una micidiale testata al cacciatore di taglie, scaraventandolo fuori dal ring.

Curiosità Modifica

  • Il suo nome è ripreso da un armatore di corsari bretone realmente esistito, Jean Ango.

Note

  1. 1,0 1,1 1,2 Vol. 72capitolo 716 ed episodio 646, Jean Ango affronta Rufy.
  2. Vol. 72capitolo 715 ed episodio 645.

Navigazione Modifica