FANDOM


Jango è una recluta della Marina sotto il comando del contrammiraglio Hina. In passato è stato il vicecapitano dei Pirati Kuroneko e ne ha assunto il comando per tre anni.

Aspetto Modifica

Jango indossa sempre degli strani abiti. Quando era un pirata portava infatti un lungo impermeabile blu e degli occhiali da sole con le lenti a forma di cuore. In realtà, sebbene non li tolga quasi mai, anche i suoi occhi possiedono tale forma. Dal suo mento spunta poi il gambo a strisce di un fungo.[3]

Oltre all'impermeabile portava un cappello dello stesso colore, una maglietta bianca e dei guanti verde oliva. Inoltre indossava dei pantaloni marroni sorretti da una cintura nera e delle scarpe dello stesso colore sopra a dei calzini bianchi.

Da quando è entrato in Marina, Jango indossa al posto del suo vecchio cappello blu uno classico dell'organizzazione. Inoltre al posto della giacca indossa una maglietta gialla a pois viola e una cravatta blu.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

Jango è una persona spensierata che prende tutto con semplicità. Si comporta spesso in maniera goffa e ingenua ed ha anche dimostrato di essere abbastanza codardo. Infatti, quando Usop finge di avere un esercito di uomini al suo seguito, Jango crede subito alla sua bugia ed è molto preoccupato di dovere affrontare così tanti uomini.[4]

Relazioni Modifica

Kuro Modifica

Poiché Jango era perfettamente a conoscenza del fatto che Kuro non si sarebbe fatto scrupoli ad uccidere anche i propri compagni se ce ne fosse stato il bisogno, si sentiva abbastanza a disagio in sua compagnia. Tuttavia gli è sempre rimasto fedele.

Marina Modifica

Fullbody Modifica

Jango è diventato molto amico di Fullbody dopo che i due si sono sfidati in una gara di ballo e hanno cooperato per sconfiggere i Pirati Tulipano.

Hina Modifica

Da quando è entrato in Marina, Jango fa continuamente delle proposte amorose alla sua superiore Hina, che però rifiuta seccamente ogni sua avance.

Forza e abilità Modifica

Jango taglia

La tsglia di Jango.

Jango è un buon combattente, tanto da avere ottenuto una taglia da 9.000.000 Simbolo Berry quando era un pirata. Quando è stato vicecapitano e poi capitano dei Pirati Kuroneko, aveva autorità su tutti i membri della ciurma, sebbene i fratelli Nyaban fossero più forti di lui.[5]

A Marineford è svenuto quando Rufy ha sprigionato l'Ambizione del re, a dimostrazione che possiede una scarsa forza di volontà.[6]

Ipnotismo Modifica

Jango ipnotizzato

Jango si autoipnotizza assieme alle sue vittime.

Jango ha ottenuto l'abilità di ipnotizzare le persone dopo avere mangiato la parte superiore di un fungo cresciutogli sul mento mentre stava dormendo.[3]. Tramite l'ipnosi è capace sia di fare addormentare i nemici che rendere molto più forti fisicamente i suoi alleati, arrivando anche a ridonare loro le energie consumate durante una battaglia. In realtà spesso finisce per auto-ipnotizzarsi assieme alle sue vittime. Per evitare che questo accada, generalmente Jango abbassa il suo cappello davanti ai proprio occhi all'ultimo istante.

Armi Modifica

Jango utilizza il pendolo per ipnotizzare le persone come arma, in quanto i suoi bordi sono estremamente affilati, in maniera simile ad un chakram. Può essere fatto roteare vorticosamente o essere scagliato come un proiettile e riesce a tagliare anche gli alberi. Jango è solito portarne molti con sé, nel caso dovesse perderne uno.

Storia Modifica

Passato Modifica

Prima che diventasse un pirata, Jango era un ballerino vagabondo. Gli affari non andavano molto bene e non faceva altro che dormire senza mai lavarsi. Alla fine gli spuntò un fungo sul mento e ne mangiò la parte superiore; da allora ottenne l'abilità di ipnotizzare la gente.[3]

Tre anni prima dell'inizio della narrazione, Kuro decise di abbandonare la vita da pirata, in quanto stanco di essere continuamente braccato dalla Marina. Incaricò dunque Jango di ipnotizzare Nugire Yainu affinché credesse di essere Kuro e un marine affinché credesse di avere catturato il vero capitano pirata. Così facendo Kuro poté abbandonare la pirateria poiché considerato morto lasciando a Jango il ruolo di capitano temporaneo della ciurma. Durante quei tre anni il pirata saccheggiò insieme alla propria ciurma molti villaggi e affondò molte navi.[5]

Saga di Shirop Modifica

Kuro e Jango complottano

Kuro e Jango discutono del loro piano.

Jango raggiunge l'arcipelago Ghecco con la ciurma e si dirige verso il villaggio di Shirop camminando in moonwalk. Più tardi si incontra con il suo ex capitano, Kuro, per stabilire i dettagli del suo piano iniziato ben tre anni prima e finalizzato alla morte di Kaya per ereditare le sue ricchezze. Poiché Usop e Rufy scoprono tutto per caso, Jango cerca di fermarli ipnotizzandoli: Rufy si addormenta e cade dalla scogliera, mentre Usop fugge. Kuro ordina a Jango di non preoccuparsi, perché il ragazzo ha la fama di essere un bugiardo e quindi sa che nessuno gli crederà.

Jango viene poi incaricato di ipnotizzare Kaya per farle firmare un testamento a favore di Kuro e di ucciderla. Per allontanare ogni sospetto, i Pirati Kuroneko devono però attaccare il villaggio per far credere agli abitanti di Shirop che Kaya sia solo una vittima casuale. Tuttavia, il mattino stabilito per l'attacco, i Pirati di Cappello di paglia si intromettono e affrontano gli uomini guidati da Jango.

Jango sconfitto

Jango viene sconfitto da Usop.

A seguito di questo imprevisto, si presentano sulla spiaggia prima Kuro e poi Kaya stessa, che ha scoperto il piano ai suoi danni. Quando Kaya fugge nella foresta, Jango insegue lei e i Pirati di Usop che le stanno facendo da guardie del corpo. Una volta sconfitti quest'ultimi e raggiunta la ragazza, Jango le promette di risparmiare la vita ai tre bambini se lei scriverà senza ulteriore resistenza il testamento. Le confida inoltre che Kuro non è altrettanto compassionevole e perciò è probabile che voglia uccidere chiunque sia a conoscenza del suo piano. Kaya firma così il testamento, ma prima che Jango possa ucciderla, l'intervento di Usop lo manda al tappeto.

Il paradiso danzante di Jango Modifica

Il paradiso danzante di Jango

Jango e Fullbody si uniscono all'unità di Hina.

Quando Jango si risveglia, scopre che i suoi compagni l'hanno abbandonato salpando senza di lui. Così i Pirati di Usop lo sorprendono e lo inseguono costringendolo alla fuga. A bordo di una scialuppa raggiunge un'isola vicina, Mirrorball, e dopo essersi travestito si iscrive ad una gara di danza che vince in finale contro Fullbody. Proprio quando i due stavano diventando molto amici, Jango scopre che Fullbody è un marine.

All'improvviso i Pirati Tulipano attaccano l'isola; mentre Fullbody corre a fare il suo dovere affrontandoli, Jango fugge terrorizzato. Quando la ciurma prende una donna in ostaggio, costringendo Fullbody ad arrendersi, Jango torna sui suoi passi, libera la donna e assieme al marine sconfigge i pirati.

Successivamente viene scoperta la vera identità di Jango, così Fullbody è costretto ad arrestarlo. Davanti ai giudici, egli viene poi condannato a morte. Fullbody interviene però in difesa dell'amico e convince i giudici a concedergli la grazia, in cambio della perdita dei suoi gradi. Dopodiché, per il bene di entrambi, i due decidono di ipnotizzarsi per dimenticare la loro amicizia. Tuttavia, proprio quando stanno per farlo, scorgono entrambi Hina e se ne innamorano. Per questo motivo i due decidono di diventare sue reclute.

Saga di Alabasta Modifica

Jango e Fullbody Alabasta

Fullbody e Jango tentano di fermare la Going Merry.

A seguito della battaglia nel regno di Alabasta, Jango e il resto dell'unità di Hina raggiungono l'isola. Poco tempo dopo, i marine tentano di catturare i Pirati di Cappello di paglia con un accerchiamento di otto navi, su una delle quali vi è lo stesso Jango. Tuttavia Usop affonda la nave su cui si trova il marine con un colpo di cannone.

Miss Golden Week e l'operazione denominata "Meet Baroque" Modifica

Jango, insieme a Fullbody e Hina, raggiunge Kulka con l'obiettivo di arrestare i membri della Baroque Works rimasti a piede libero. Hina riconosce tre membri dell'organizzazione criminale e cattura Miss Valentine, mentre Jango e Fullbody si fanno sfuggire Mr. Five e Miss Golden Week. In seguito, quando Hina utilizza Miss Valentine come esca per attirare i suoi compagni, Mr. Two lancia un attacco a sorpresa. Jango e Fullbody iniziano a combattere con il pirata, venendo però facilmente sconfitti.

Saga di Marineford Modifica

Jango e Fullbody a Marineford

Jango e Fullbody a Marineford.

In previsione della battaglia contro i Pirati di Barbabianca, Jango segue Hina a Marineford. Tre ore prima dell'orario previsto per l'esecuzione di Portuguese D. Ace, ascolta il discorso di Sengoku in cui scopre che il pirata è figlio di Gol D. Roger.

Con l'inizio delle ostilità, Jango e Fullbody si spaventano quando osservano i due tsunami creati da Barbabianca.[7] Quando fanno irruzione sul campo gli evasi di Impel Down, Jango sottolinea il fatto che Rufy non è accompagnato come al solito dal resto della sua ciurma.

Quando poi quest'ultimo sprigiona l'Ambizione del re, Jango perde i sensi.

Saga di Zo Modifica

In vista del Reverie, Hina e la sua unità, Jango compreso, fanno da scorta alla famiglia Nefertari.

Saga del Reverie Modifica

Jango raggiunge il Red Port e, mentre si rifocilla, ascolta gli altri marine presenti discutere a riguardo del dialogo intercettato tra Kaido e Big Mom; Garp non si mostra affatto preoccupato dal fatto che due imperatori stiano dando la caccia a suo nipote e commenta che, se i due riformassero la ciurma che terrorizzava i mari prima di Gol D. Roger, la Marina non potrebbe fare nulla per fermarli.

Differenze tra manga e anime Modifica

Saga di Marineford Modifica

Nell'anime, Jango cerca di bloccare l'avanzata di Rufy ipnotizzandolo per farlo addormentare, ma fallisce perché all'ultimo momento il pirata viene distratto da una cannonata. In compenso sia lui che Fullbody finiscono per auto-ipnotizzarsi, causando l'ira di Hina. Inoltre nell'anime la scena in cui Jango sviene a causa dell'Ambizione del re di Rufy è assente.

Curiosità Modifica

  • Il suo mento a strisce ricorda vagamente gli ornamenti dei faraoni dell'antico Egitto. Questo perché, nella realizzazione di Jango e della sua ciurma, Oda si è ispirato proprio a quel periodo.[8]

Note

  1. SBS del volume 88, alcuni compleanni sono stati rivelati sul sito one-piece.com.
  2. 2,0 2,1 2,2 One Piece Vivre Card.
  3. 3,0 3,1 3,2 SBS del volume 6.
  4. Vol. 4capitolo 29 ed episodio 12.
  5. 5,0 5,1 Vol. 4capitolo 33 ed episodio 14, Buchi rivela le azioni della ciurma.
  6. Vol. 58capitolo 569.
  7. Vol. 57capitolo 553 ed episodio 462.
  8. SBS del volume 14.

Navigazione Modifica