FANDOM


Jack fa parte delle calamità, ovvero i tre uomini di punta dei Pirati delle cento bestie sotto il comando di Kaido.[2]

Aspetto Modifica

Jack senza maschera

Il volto di Jack senza maschera.

Jack è un uomo muscoloso di grande statura e con denti aguzzi. Indossa un copri mandibola di metallo grigio simile a quello di Jean Ango ed un paio di corna bianche ai lati della testa. I suoi capelli biondi sono raccolti in una coda di cavallo e due lunghe trecce che gli arrivano alla vita. Indossa inoltre un cappotto marrone scuro senza maniche fatto di penne, con delle spalliere appuntite grigie ed un cinturone nero con disegnato il Jolly Roger della ciurma. Al collo porta anche un paio di zanne bianche che sono in realtà guaine che contengono le sue lame a falce di luna.

Carattere Modifica

Jack è molto testardo e temerario, al punto da decidere di attaccare quattro navi della Marina con a bordo Fujitora, Tsuru e Sengoku pur di recuperare Do Flamingo. Ha anche dimostrato di essere molto impaziente, infuriandosi con chiunque non obbedisca immediatamente ad un suo ordine. Non sembra inoltre gradire che vengano citati i suoi trascorsi agli altri e non sopporta il fatto di essere stato dichiarato morto quando in realtà la notizia era falsa.

Ha dimostrato di essere molto sadico, dato che è disposto a torturare i propri nemici al fine di ottenere ciò che vuole. Anche quando attacca Zunisha, elenca parecchi modi terribilmente crudeli per ucciderlo. Jack ha dimostrato inoltre di essere molto violento, temibile ed irascibile, dato che uno dei suoi subordinati si è enormemente preoccupato di come Jack avrebbe potuto reagire nell'apprendere del rapimento di Caesar Clown. Ha anche minacciato di distruggere un'intera città se non avesse prima ottenuto ciò che voleva, mantenendo tale parola. La sua crudeltà si estende anche nell'attaccare anziani e bambini. Egli ha propriamente ammesso di amare la distruzione ed alcune persone che lo hanno incontrato lo descrivono con dei tratti di follia.

Jack ha anche dimostrato di essere irragionevole, al punto da arrabbiarsi quando qualcuno tenta di dialogare con lui per raggiungere un'intesa. Quando i visoni hanno provato a dirgli che Raizo non era a Zo infatti, lui si è rifiutato di ascoltare le loro parole e ha attaccato senza ulteriori chiarimenti Cane-tempesta, rispondendo negativamente alla proposta di quest'ultimo di cercare liberamente sull'isola la presenza del samurai senza però danneggiare nessuno. Inoltre non esita a combattere in maniera sleale, dato che si è servito di un'arma a gas per annientare i visoni dopo che quest'ultimi sono riusciti a resistere alle sue forze. Tuttavia, nonostante Jack possa sembrare sempre calmo ed impassibile, egli è in grado di provare paura nel caso venga sopraffatto. Infatti, quando Zunisha ha colpito lui e la sua flotta, Jack ha provato paura pur rimanendo apparentemente immobile.

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

Gli uomini sotto al suo comando lo rispettano molto per la sua autorità. Nonostante ciò, lo temono profondamente, in quanto sono consapevoli che in caso di fallimento verrebbero severamente puniti. Kaido invece si fida molto di Jack, visto che è uno dei suoi tre uomini di punta.

Visoni Modifica

Poiché ha torturato i visoni e ha distrutto il ducato di Mokomo, Jack è odiato e temuto da tutta la tribù, che non intende perdonarlo per le sue azioni. Dall'altra parte Jack non ha alcuna pietà verso di loro, dato che aveva progettato di eliminarli tutti uccidendo Zunisha.

Forza e abilità Modifica

Dato che è uno degli uomini di punta di Kaido, Jack ha autorità su tutti i membri di rango inferiore al suo. Il suo soprannome deriva dal fatto che quando si scatena su un'isola, essa cade completamente in rovina.[2] Ha una taglia di un 1.000.000.000 Simbolo Berry sulla testa, indice della sua estrema potenza e pericolosità.[1]

Ha attaccato quattro corazzate della Marina con a bordo individui del calibro di Tsuru, Sengoku e Fujitora, riuscendo ad affondarne due prima di venire inevitabilmente sconfitto.[3] Inoltre, a seguito dello scontro, è riuscito a sopravvivere senza riportare ferite gravi.

Jack è anche stato in grado di combattere alla pari per cinque giorni di fila contro Cane-tempesta e Gatto-vipera, i due visoni più forti di Zo, nonostante quest'ultimi si alternassero rispettivamente di giorno e di notte per ricaricare le proprie forze. Inoltre, dopo i cinque giorni di lotta, i due visoni non sono comunque riusciti ad avere la meglio sul pirata, che decise di utilizzare un'arma chimica per vincere lo scontro dopo avere perso la pazienza per via della loro tenacia. La stessa Wanda, una visone che ha combattuto con Jack, ha affermato che definirlo un "mostro" sarebbe soltanto un gentile eufemismo.[4]

Capacità fisiche Modifica

Jack ha dimostrato di possedere una resistenza eccezionale, dato che a Zo ha combattuto i visoni, inclusi Cane-tempesta e Gatto-vipera, per cinque giorni consecutivi senza mai cadere sotto i colpi nemici. È riuscito anche a resistere al colpo provocato dall'imponente Zunisha, nonostante fosse abbastanza potente da abbattere un'intera flotta di navi, nonché di mantenere i sensi immerso sott'acqua per un'enorme quantità di tempo, nonostante sia un possessore di un frutto del diavolo.

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Ele Ele modello mammut
Jack mammut

Jack trasformato in mammut.

Jack ha mangiato il frutto del diavolo Ele Ele modello mammut della categoria Zoo Zoo ancestrale che gli consente la trasformazione in un mammut, garantendogli forza e resistenza immense.

Armi Modifica

Jack brandisce due shotel. Quando non li adopera, li porta attorno al collo inseriti in guaine, come se fossero zanne.

Nave Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Mammut

La nave personale di Jack era la Mammut. Tuttavia essa venne distrutta da Zunisha.

Storia Modifica

Salto temporale Modifica

Jack attacca Zo

Jack attacca i visoni a Zo.

Diciassette giorni prima dell'approdo dei Pirati di Cappello di paglia, Jack raggiunge Zo assieme ai suoi uomini in cerca di Raizo e chiede ai visoni che vi abitano di consegnarglielo. Quando i visoni tentano di convincerlo che il ninja non si trova sull'isola, Jack non crede alle loro parole e ordina di iniziare l'attacco contro la popolazione.

I Pirati delle cento bestie affrontano così i visoni per cinque giorni consecutivi e Jack combatte direttamente contro i due regnanti, fino a quando non decide di utilizzare un'arma a gas di Caesar Clown per mettere fuori combattimento l'intera popolazione dell'isola. Jack allora inizia a torturare gli abitanti, esigendo che gli consegnino immediatamente Raizo.

Saga di Dressrosa Modifica

Il giorno seguente, Jack viene a sapere della sconfitta di Do Flamingo e decide quindi di lasciare Zo per salvarlo.

Pochi giorni dopo, raggiunge le quattro navi della Marina che stanno scortando il membro della Flotta dei sette ad Impel Down e, nonostante gli avvertimenti dei suoi uomini sui potentissimi ufficiali presenti a bordo di esse, decide di attaccare il convoglio.

Saga di Zo Modifica

Jack, nonostante riesca ad affondare due corazzate, alla fine viene sconfitto dai marine.

Quando riceve il rapporto di Sheepshead secondo il quale Raizo non si trova a Zo, Jack punisce il suo sottoposto e lo incatena a testa in giù. Arriva quindi nei pressi dell'isola, intenzionato ad annientare i visoni uccidendo il gigantesco elefante che trasporta Zo.

Jack sconfitto da Zunisha

Jack sconfitto da un colpo di Zunisha.

I pirati iniziano così a bombardare una gamba dell'animale per costringerlo ad inginocchiarsi e mirare alla testa. Tuttavia, l'enorme elefante reagisce agli attacchi con un colpo di proboscide che spazza via la flotta di Jack, distruggendone le navi e scaraventando i pirati in acqua.

Nonostante ciò, Jack sopravvive all'attacco di Zunisha e, pur essendo in fondo all'oceano, riesce a rimanere cosciente in attesa che qualcuno lo recuperi.

Curiosità Modifica

  • Secondo Sheepshead, il suo soprannome deriva dal fatto che la terra su cui passa deperisce come se fosse stata colpita dalla siccità.[2] Ciò potrebbe essere un riferimento ad Attila, dato che si diceva che dove passasse il guerriero non crescesse più un filo d'erba.
  • Il suo nome è un allusione al gioco di carte "Blackjack" e al "Jack" di una carta da gioco.
  • Calico Jack fu un pirata britannico durante il diciottesimo secolo.

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 81capitolo 809 ed episodio 759, viene rivelata la taglia di Jack.
  2. 2,0 2,1 2,2 Vol. 81capitolo 808 ed episodio 757, Sheepshead presenta Jack.
  3. Vol. 80capitolo 806 ed episodio 755, Wanda racconta tale notizia a Rufy.
  4. Vol. 81capitolo 810 ed episodio 760, Wanda rivela a Rufy e alla sua ciurma cosa è successo sull'isola.

Navigazione Modifica