FANDOM


L'isola perduta è il luogo di origine degli abitanti di Warship e dei sennenryu.

Aspetto Modifica

Isola perduta rovine

Le rovine dell'isola.

Gli abitanti dell'isola Warship vivevano qui ma ora ci sono solo rovine.

Clima Modifica

L'isola è protetta da un miraggio che crea uno specchio attorno ad essa, causato dalle acque calde e fredde che si scontrano.

Fauna Modifica

I sennenryu, una razza di draghi che si credeva estinta, un tempo vivevano tutti qui ma ora vivono anche in molti altri luoghi.

Popolazione Modifica

Isola perduta
Nessuna immagine
Iskandaq
(deceduto)
Nessuna immagine
Pokepo
(deceduto)
Nessuna immagine
Bokehontasu
(deceduto)
Nessuna immagine
Bokebonbon
(deceduto)
Nessuna immagine
Bokebokepon
(deceduto)
Nessuna immagine
Ingrimori I
(deceduto)
Nessuna immagine
Ingrimori II
(deceduto)
Nessuna immagine
Ingrimori III
(deceduto)
Nessuna immagine
Yugrimori
(deceduto)
Nessuna immagine
Hokehontasu
(deceduto)
Nessuna immagine
Nemenemetasu
(deceduto)

Storia Modifica

Passato Modifica

Isola perduta in passato

Gli edifici in passato.

Secondo la storia narrata da Bokuden il primo re dell'isola fu Iskandaq.

Tra i suoi discendenti ci fu Pokepo, che ebbe tre figli: Bokehontasu, Bokebonbon e Bokebokepon. Pokepo li mandò a cercare "l'albero che porta le stelle nella valle del drago".

Fu parte della 316ª generazione Ingrimori III, il cui figlio Yugrimori fu un grande leader ed ebbe diciotto figli. In breve tempo ebbe così tanti discendenti che si diceva che se uno avesse lanciato una pietra nel regno avrebbe certamente colpito uno di essi.

Fu parte della 1121ª generazione Hokehontasu, di cui gli fu guardia Nemenemetasu, il quale preparò il regno ad eventuali invasioni.

Ad un certo punto gli abitanti abbandonarono l'isola per trasferirsi su Warship. Mille anni fa l'isola sprofondò nel mare.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.