FANDOM


Hajrudin è un gigante pirata proveniente da Erbaf, al comando di un gruppo di altri quattro giganti.

Aspetto Modifica

Hajrudin sfoggia lunghi capelli neri, baffi e barba dello stesso colore. Indossa un elmo di metallo grigio con protezioni sugli occhi. Possiede anche enormi guanti di metallo grigi con protezioni e mutande nere.

Da bambino Hajrudin indossava pantaloni a righe sorretti da bretelle e una grande cintura rivestita di pelliccia. Indossava anche un elmo e portava una spada più grande di lui.

Dopo essere stato trasformato in giocattolo, diventa un elefante grigio con un cappello nero.

Galleria Modifica

Carattere Modifica

È arrogante ed afferma che dopo avere mangiato il frutto Foco Foco diventerà il re dei giganti.

Ciononostante Hajrudin è anche un guerriero molto onorevole, come molti altri giganti di Erbaf, al punto da sollevare Usop al cielo in modo che tutti potessero vedere colui che li aveva salvati e dichiarando che l'avrebbe seguito per gratitudine. Proprio per questo ha deciso di aiutare Rufy e di combattere i Pirati di Don Quijote per ripagare il suo debito con lui.

Il suo onore e il suo orgoglio si estendono anche agli altri esponenti della sua razza, dato che desidera ricostruire i Pirati giganti guerrieri, un sogno che coltiva da quando era bambino.

Forza e abilità Modifica

Come gigante Hajrudin è molto più grande e forte di un normale essere umano. I suoi pugni sono stati paragonati ad un fulmine e gli hanno permesso di sopraffare molti gladiatori nel colosseo di Dressrosa. Nonostante questo non ha saputo resistere ad un pugno di Rufy in Gear Second.

La sua immensa forza fisica è talmente elevata che è stato in grado di contrastare, anche se con un enorme sforzo fisico che gli ha rotto le ossa del braccio e della gamba destra, il frutto del diavolo di Machvise riuscendo anche a spedirlo contro la gabbia per uccelli di Do Flamingo mettendolo fuori combattimento.

Armi Modifica

Hajrudin indossa guanti di metallo e brandisce un'enorme mazza chiodata e sembra essere molto abile nell'usarla.

Storia Modifica

Passato Modifica

Quasi sessant'anni prima dell'inizio della narrazione, Hajrudin si allenava per diventare un guerriero ad Erbaf, sotto la guida di Raindeen. Dopo la distruzione del villaggio e la morte di Jorl per mano di LinLin, Hajrudin pretese giustizia nei suoi confronti, ma Jarl la risparmiò.

Dopo avere riunito attorno a sé altri quattro giganti, Hajrudin decise di tentare di rifondare i Pirati giganti guerrieri, riuscendo a crearsi una grande fama come uno dei pirati della "nuova generazione" di Erbaf. Ad un certo punto, Hajrudin si unì al Bagy's Delivery.

Saga di Dressrosa Modifica

Hajrudin sconfitto

Hajrudin viene sconfitto da Rufy.

Hajrudin si iscrive al torneo del colosseo di Dressrosa per vincere il Foco Foco e viene assegnato al blocco C.

Durante la battaglia, mette fuori combattimento qualsiasi concorrente incroci sulla sua strada fino a quando Rufy e il toro da combattimento sbattono accidentalmente contro uno dei suoi piedi. Hajrudin, prendendola come una sfida, tenta di eliminarli schiacciandoli, riuscendo a mettere fuori combattimento il toro. Rufy invece si rialza e, arrabbiato per la sconfitta del suo nuovo amico, sconfigge Hajrudin con un solo pugno in Gear Second. Mentre la folla è ancora scioccata per la sua rapida uscita di scena, il corpo privo di sensi del gigante viene scagliato fuori dal ring da Ideo e finisce sugli spalti addosso agli spettatori.

Al termine della battaglia, si reca in infermeria per essere curato, ma viene gettato in una buca sotterranea insieme agli altri gladiatori eliminati dal torneo. Poco dopo viene trasformato in un giocattolo da Sugar e messo a lavorare al porto sotterraneo. Quando Usop riesce a fare svenire Sugar, Hajrudin torna alle sue sembianze originali, così il gigante afferra il pirata e lo solleva per mostrarlo agli ex giocattoli e dichiararlo il loro salvatore.

Hajrudin esalta Usop

Hajrudin presenta a tutti il "dio" Usop.

Quando Do Flamingo intrappola tutta Dressrosa nella sua "gabbia", Hajrudin e gli altri combattenti del colosseo raggiungono la superficie. Raggiunti Rufy, Zoro e Law il gigante dichiara di volere dimenticare la lotta con Rufy al colosseo e di ripagare il debito verso Usop sconfiggendo Do Flamingo. A tal fine unisce le sue forze al gruppo di Rufy e ad altri combattenti del colosseo per sconfiggere i Pirati di Don Quijote.

Mentre Sabo tiene occupata la Marina, tutti i combattenti ne approfittano per sconfiggere alcuni subordinati di Do Flamingo che gli si parano davanti e per scalare la parete che li separa dal palazzo reale raggiungendo il secondo livello. Qui si trovano di fronte cinque ufficiali dei Pirati di Don Quijote e per questo Hajrudin decide di allearsi con gli altri combattenti del colosseo per permettere al gruppo in sella a Farul di proseguire.

Hajrudin sconfigge Machvise

Hajrudin contrasta e sconfigge Machvise.

Hajrudin si ritrova faccia a faccia con Machvise, il quale riesce a schiacciarlo sotto il suo peso e fargli perdere i sensi. Quando però Machvise decide di attaccare Zoro, il gigante si risveglia e si rende conto che se vuole ripagare il debito verso Usop e diventare il più forte lottatore di Erbaf deve dimostrare tutto il suo valore e quindi si rialza. Machvise se ne accorge e per questo decide di finirlo utilizzando la sua mossa più potente, ma Hajrudin lo colpisce in pieno con un pugno. Nonostante si rompa varie ossa per l'estremo peso del nemico, riesce a respingere l'attacco e a scagliarlo contro la gabbia per uccelli sconfiggendolo, dopodiché si accascia al suolo stremato. Mentre è ancora svenuto Hajrudin viene attaccato e scagliato via da Pica, per poi essere recuperato dal gruppo di Sai che sta cercando di mettere in salvo chi aveva perso i sensi.

Hajrudin e gli altri gladiatori vengono guariti dai poteri di Manshelly e recuperano le forze; per questo motivo attaccano tutti insieme gli uomini di Do Flamingo che stanno presidiando il nuovo altopiano reale e poi cercano di bloccare la gabbia per uccelli riuscendo solo a fermarla per un breve momento. Poi gli effetti dei poteri di Manshelly svaniscono e così il gigante crolla di nuovo al suolo. Alla fine Rufy riesce a sconfiggere Do Flamingo e a fare sparire la gabbia per uccelli; quella sera Hajrudin e gli altri combattenti del colosseo vanno a riposarsi al palazzo reale.

Giuramento flotta

Hajrudin e altri sei comandanti fondano la Grande flotta di Cappello di paglia.

Dopo tre giorni di riposo, Hajrudin abbandona il palazzo reale per evitare di essere catturato dalla Marina e si predispone insieme agli altri gladiatori per permettere la fuga di Rufy ed i suoi alleati dall'isola. Tuttavia, una volta arrivati al porto, vengono raggiunti da Fujitora che usa i suoi poteri per sollevare in aria le macerie di Dressrosa, che intende fare cadere su di loro.

Dopo avere impedito a Rufy di scontrarsi con Fujitora, Hajrudin e gli altri raggiungono la Yonta Maria. Qui il gigante annuncia di volere ricostruire i Pirati giganti guerrieri con l'aiuto di altri quattro giganti ed il gruppo diventa uno dei sette a fondare la Grande flotta di Cappello di paglia. Dopo di ciò il gigante festeggia insieme agli altri la vittoria sui Pirati di Don Quijote. Dopodiché prende un pezzo della Vivre Card di Rufy per aiutarlo qualora ce ne fosse bisogno e torna sulla sua nave.

Saga di Zo Modifica

Dopo una settimana, Hajrudin informa Moji che lui e gli altri quattro giganti della ciurma hanno deciso di lasciare il Bagy's Delivery.

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.