Fandom

OnePiece Wiki Italia

Gan Forr

3 835pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi

Gan Forr è l'attuale dio di Skypiea. In precedenza aveva già ricoperto quel ruolo, e tra questi due periodi era diventato un protettore a pagamento di viaggiatori.

Aspetto Modifica

Gan Forr è un uomo anziano di altezza normale con lunghi capelli e barba di colore bianco. Coerentemente con il suo titolo di cavaliere indossa un'armatura di metallo e un elmo con la visiera sempre alzata. Sulla schiena porta un lungo mantello blu. Durante il suo precedente ed attuale ruolo di dio indossa dei vestiti più eleganti.

Anche se è un abitante di Skypiea non possiede nessun tipo di ali sulla schiena.

Carattere Modifica

Gan Forr è una persona dall'animo nobile, disposta ad aiutare anche gli sconosciuti che si trovano in pericolo: non pensa per sé, ma per l'intera Skypiea. Il suo approccio alle situazioni è più simile a quello di un diplomatico più che di un guerriero, ed è sempre stato contrario alla guerra secolare tra gli Shandia e gli abitanti di Skypiea.

Forza e abilità Modifica

Nonostante sia molto abile in battaglia, la sua età avanzata suggerisce che un tempo fosse ancora più forte. Ciò che gli manca in forza però è compensato dall'astuzia: è riuscito a colpire Shura, il quale conosce l'Ambizione della percezione, nonostante invece Gan Forr non ne sia in grado. È abbastanza resistente da sopravvivere ad un fulmine di Ener.

Il suo uccello Pierre è in grado di portarlo in volo. In questo modo Gan Forr riesce a percorrere velocemente tutta l'isola e accorrere in soccorso di chi ha bisogno di lui.

Armi Modifica

Ha una grande conoscenza del funzionamento dei Dial. All'interno del suo guanto sinistro possiede un Impact Dial, e riesce senza sforzo a resistere al contraccolpo generato da quest'arma. Oltre ai Dial, per combattere usa una lancia con cui è molto bravo, tanto da riuscire momentaneamente a sconfiggere Shura.

Storia Modifica

Passato Modifica

Ventidue anni fa conobbe di persona Gol D. Roger.

Durante il suo primo periodo come dio cercò di portare la pace tra la sua gente e gli Shandia. Sei anni prima dell'inizio della storia però Ener con i suoi uomini attaccò e sconfisse Gan Forr e il suo esercito, spodestandolo dalla sua carica e divenendo nuovo dio di Skypiea. Da allora sull'isola venne istituito un regime di terrore e Gan Forr divenne un protettore dei viaggiatori a pagamento.

Saga di Skypiea Modifica

HotoKotoNami.png

Nami e Gan Forr affrontano Hotori e Kotori.

Quando i Pirati di Cappello di paglia raggiungono il mare bianchissimo vengono attaccati da Wiper, tuttavia lo Shandia viene allontanato da Gan Forr che gli impedisce di fare del male ai pirati. Dopodiché dialoga con i pirati e gli dona un fischietto, da usare nel caso abbiano bisogno di lui.

In seguito Gan Forr e Pierre salvano Konis dal giudizio di Ener. Porta in salvo anche il padre, Pagaya, ospitandoli nella sua dimora ai margini di Skypiea, un luogo che nemmeno il mantra di Ener può raggiungere. Abbandona i suoi due ospiti quando Chopper usa il fischietto per pregare il cavaliere del cielo di aiutarlo a difendere la Going Merry dall'attacco di Shura. Gan Forr e Pierre affrontano il sacerdote e riescono a metterlo in difficoltà, tuttavia il cavaliere rimane imprigionato dai fili di Shura e sconfitto dal sacerdote assieme a Pierre. I due precipitano nel mare di nuvole, ma vengono salvati da alcuni South Bird e poi curati da Chopper.

Gan Forr trascorre la nottata con i pirati e il giorno seguente rimane sulla Going Merry quando i Pirati di Cappello di paglia si dividono in due gruppi. Durante la navigazione sotto la guida di Nami, Gan Forr spiega a lei, Usop e Sanji come funzioni l'Impact Dial e la sua potenza in combattimento. Poco dopo a bordo della nave appare Ener, deciso a eliminare qualche concorrente del suo survival. Grazie ai poteri del frutto Rombo Rombo si sbarazza in pochi istanti di Usop e Sanji. Dopodiché se ne va, ma al suo posto arrivano Hotori e Kotori, vicecomandanti dell'esercito divino, i quali per vendicare il loro fratello Satori attaccano Nami e Gan Forr. L'uomo all'inizio è in difficoltà perché non riesce a capire con quale Dial viene attaccato di volta in volta, ma quando un'esplosione copre la visibilità a tutti per qualche istante Gan Forr ne approfitta ed attacca a sorpresa Hotori, sconfiggendolo. Poi spiega a Nami come usare il guanto con cui la ragazza sconfigge Kotori. Dopo questa battaglia decide di lasciare Nami da sola perché come ex divinità ha il dovere di proteggere i suoi uomini.

Gan Forr Wiper Zoro Robin vs Ener.png

Gan Forr, Wiper, Zoro e Robin contro Ener.

Più tardi assieme a Pierre raggiunge il santuario del dio in cima al Giant Jack, che però Ener ha già abbandonato. A quel punto i due discendono la pianta fino a raggiungere la nuvola su cui Ohm e Wiper si stanno per affrontare, la stessa zona in cui poco dopo arriva Zoro precipitando dall'alto. I presenti iniziano ad affrontarsi fra di loro, fino a quando all'appello non si aggiungono anche Nami e Aisa. Gan Forr e Pierre le salvano da un colpo di bazooka sparato da Wiper, ma ancora in volo Nola inghiotte tutti in un solo boccone. All'interno della pancia del serpente i quattro trovano Rufy, anch'egli mangiato in precedenza da Nola.

Mentre Nola precipita tra le rovine dell'antica città di Shandora per causa di Ener Gan Forr, Pierre e Nami riescono a uscire, ma Rufy e Aisa restano indietro, così il cavaliere manda il suo animale a recuperarli. All'esterno il dio annuncia ai presenti che, a tre minuti dal termine del survival, essi sono in sei: Ener stesso, Wiper, Zoro, Robin, Gan Forr e Nami. Per fare avverare la sua profezia divina secondo cui sarebbero sopravvissuti solo in cinque al termine del survival, uno di loro dovrà quindi essere eliminato. Quando egli chiede ai rimanenti chi preferiscano che se ne vada, tutti decidono all'unanimità che ad essere liquidato dovrà essere il dio. Ridendo per la loro scelta, Ener spiega loro che ha deciso di distruggere Skypiea perché, secondo lui, è innaturale che le persone vivano in cielo, ed è suo compito, in quanto divinità, fare in modo che l'ordine dell'universo venga rispettato. Gan Forr rimane allibito dalle sue parole e attacca Ener, tuttavia il dio lo tramortisce con un fulmine. In seguito viene portato da Robin nei pressi del Giant Jack ed assiste alla sconfitta di Ener accompagnata dai rintocchi della campana d'oro di Shandora.

Gan Forr raggiunge poi i suoi ex subordinati, costretti da Ener a costruire per sei anni l'arca Maxim. In seguito, dopo essere stato convinto da tutta la popolazione celeste, accetta di ritornare ad essere il dio.

Dalle tolde del mondo Modifica

Dopo il salto temporale chiacchiera con il capo della tribù Shandia e si compiace del raccolto di zucche dell'anno appena trascorso.

Curiosità Modifica

  • Gan Forr è uno dei due abitanti del cielo che non indossa nessun tipo di ali; l'altro è Ener. Entrambi hanno ricoperto il ruolo di dio.
  • Fisicamente assomiglia molto al personaggio letterario di Don Chisciotte.

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale