FANDOM


Demaro Black è stato il capitano dei finti Pirati di Cappello di paglia. Ha impersonato Monkey D. Rufy per beneficiare della sua reputazione, ma è stato successivamente arrestato da Sentomaru.[1]

Aspetto Modifica

Black è un grande e grasso uomo di mezza età. Il suo viso è molto ampio, la fronte sporge molto in avanti, nascondendo le sopracciglia quasi del tutto. Ha una leggera barba sul viso che si estende dalle estremità della bocca fino al mento. Le sue gambe sono esili e pelose. Ha anche una cicatrice a forma di "X" sulla pancia, una sotto il suo occhio sinistro e un'altra sulla spalla sinistra.

Nel suo tentativo di impersonare Rufy si serve di un abbigliamento simile. Il suo cappello di paglia è molto trasandato, la camicia è troppo stretta e indossa stivali invece di sandali.

Carattere Modifica

Il carattere di Black è molto simile a quello dei nobili mondiali, anche se un po' meno eccessivo, credendo che la sua fama, unita a quella del padre e del nonno del vero Rufy, possano permettergli di fare qualunque cosa. Si mostra spietato ed egoista, utilizzando la reputazione reale di Rufy per agire impunemente. Tuttavia pare rendersi conto che la sua reputazione da sola non basti a proteggerlo da tutti.

Si arrabbia facilmente quando le cose non vanno come previsto. Si mostra anche disposto ad uccidere per una banalità. A causa del suo ego Black, nel tentativo di vendicarsi, sembra non preoccuparsi dei pericoli che i suoi avversari rappresentano.

Relazioni Modifica

Ciurma Modifica

Diversamente dal vero Rufy Demaro Black non ha un vero e proprio legame con i suoi compagni e non è preoccupato per il loro benessere. Esige che il suo equipaggio lo chiami "boss" in ogni momento e ciò è dovuto alla sua richiesta di rispetto e obbedienza. Ha semplicemente reclutato alcune ciurme di pirati il cui capitano è riuscito a guadagnare una taglia di almeno 70.000.000 Simbolo Berry. Il suo equipaggio composto da altri impostori sembra leale, ma solo nella misura in cui egli rappresenta il loro capitano. Lo hanno subito abbandonato quando la sua vera identità è stata rivelata poiché non potevano più essere protetti dalla grande fama di Rufy.

Forza e abilità Modifica

Black conta solo sulla sua capacità di manipolare gli altri, dimostrando scarse abilità nel combattimento. Incapace di difendersi contro gli avversari più potenti sfrutta la reputazione di Rufy per intimidire i nemici pur non combattendo, anche se è abbastanza consapevole che non tutti i suoi avversari sarebbero stati ingannati da ciò. L'unico vantaggio di Black è rappresentato dalla resistenza, dimostrata durante l'attacco con i Pop Green di Usop e ai fulmini di Nami. Sentomaru, tuttavia, lo mette fuori gioco con un solo colpo della sua ascia. Non possiede una grande volontà, poiché cede immediatamente all'Ambizione del re di Rufy.

Armi Modifica

Utilizza una pistola, ma non pare esserne esperto nell'uso.

Storia Modifica

Saga del ritorno alle Sabaody Modifica

Rufy usa ambizione sugli impostori

Black e la sua ciurma sconfitti dall'Ambizione di Rufy.

I Pirati di Cappello di paglia non sono stati avvistati per due lunghi anni dopo la guerra per la supremazia‎. La maggior parte delle persone, tra cui Black, comincia a credere che siano morti. Poiché non vi è alcuna conferma ufficiale Black e la sua ciurma decidono di approfittare della situazione iniziando a spacciarsi per i Pirati di Cappello di paglia.

Black si presenta in un bar delle Sabaody sotto le vesti di Rufy in cerca di nuove reclute per la sua ciurma con la falsa Nami, il falso Sogeking e il falso Franky. Invita la vera Nami ad unirsi a loro, non avendola riconosciuta, e insiste quando lei rifiuta, finchè la falsa Nami punta una pistola contro la sua controparte autentica. Prima che lui o i suoi compagni possano fare qualsiasi altra cosa vengono attaccati da alcune piante carnivore generate da uno dei Pop Green di Usop. Black e il suo equipaggio poi vengono colpiti da un fulmine creato da Nami. Anche se ferito Black si rialza e ordina ai suoi uomini di rintracciare gli aggressori.

Incontra successivamente il vero Rufy, che lo urta inavvertitamente. Demaro Black non riconosce nemmeno lui, così minaccia di sparargli. Rufy per evitare scocciature utilizza l'Ambizione del re e li fa crollare tutti a terra.

Sentomaru Demalo

Sentomaru sconfigge facilmente Demaro Black.

Una volta ripreso i sensi Demaro decide di riprendere la caccia ai tre che hanno osato tenergli testa e ordina di riunirsi insieme all'equipaggio al grove dove sarebbe avvenuto l'incontro con le nuove reclute. Qui si imbattono nel vero Chopper, che nella convinzione che si tratti dei suoi veri compagni comincia a seguirli. La renna però se ne va quando vede che colui che crede essere Rufy ha lasciato che Robin venisse rapita sotto ai suoi occhi.

Quando capisce che si trattava del vero Chopper Black ordina al falso Sanji e al falso Zoro di catturarlo. Nel frattempo Black riunisce le sue reclute al grove 46, annunciando il suo piano di raggiungere il Nuovo Mondo. In quel momento i falsi Zoro e Sanji gli portano il vero Rufy.

Nel frattempo al grove giunge Sentomaru insieme a due Pacifista, con l'intenzione di catturare coloro che crede essere la vera ciurma di Rufy. I due cyborg rivelano immediatamente l'inganno e Sentomaru mette fuori gioco l'impostore con un singolo colpo della sua ascia. L'equipaggio di Black si divide non riconoscendo più nel suo capitano una figura di protezione.

Dopo la battaglia Black appare legato e privo di sensi per terra davanti a Sentomaru e in custodia dei Marine.

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.