FANDOM


Curiel è il comandante della 10ª divisione dei Pirati di Barbabianca.

Aspetto Modifica

Curiel è un uomo alto e muscoloso. Indossa occhiali viola con lenti quadrate e un cappello a secchio a strisce verdi e marroni, sopra il quale sono posti un paio di auricolari. Sul suo mento è tatuato il Jolly Roger secondario della sua ciurma e indossa una giacca verde senza maniche sopra a una maglietta fucsia, dei pantaloni militari e un paio di stivali.

Carattere Modifica

Così come tutti gli altri comandanti delle divisioni dei Pirati di Barbabianca è leale nei confronti dei suoi compagni, come dimostra raggiungendo Marineford per salvare Ace dall'esecuzione. Dimostra inoltre di essere molto coraggioso, affrontando da solo Gekko Moria, un membro della Flotta dei sette, e un ammiraglio.

Forza e abilità Modifica

In qualità di comandante della 10ª divisione dei Pirati di Barbabianca ha autorità su un gran numero di subordinati. Sembra essere abbastanza famoso, tanto che Gekko Moria lo ha riconosciuto quando si sono incrociati sul campo di battaglia.[2] Sembra essere anche molto resistente essendo riuscito a sopravvivere dopo essere stato colpito e sconfitto dall'ammiraglio Akainu.[3]

Armi Modifica

Curiel usa due armi da fuoco ed è probabilmente molto abile nel loro utilizzo visto che è riuscito a confrontarsi con Gekko Moria e ad uscirne illeso. Porta con sé almeno due bazooka e due pistole.

Storia Modifica

Saga di Marineford Modifica

Curiel e Moria

Curiel affronta Moria.

Curiel parte alla carica quando l'ammiraglio Aokiji congela la baia per immobilizzare tutte le navi. Più tardi combatte contro Gekko Moria.

Quando viene innalzato il muro di contenimento attorno alla baia Curiel prova ad abbatterlo con i suoi bazooka, ma senza successo. Poi riesce a salire sulla nave emersa all'improvviso e a fare irruzione nella piazza insieme ai suoi compagni.

Curiel sconfitto

Curiel viene sconfitto da Akainu.

In seguito, quando l'ammiraglio Akainu colpisce a morte Ace, Curiel prova a colpirlo ma senza effetto. Poco dopo piange la morte del suo capitano per mano dei Pirati di Barbanera. In seguito si unisce ai suoi compagni in difesa di Jinbe e Monkey D. Rufy affrontando Akainu. Lo scontro non viene mostrato, ma Curiel viene sconfitto e rimane a terra gravemente ustionato. Con l'arrivo di Shanks e il termine delle ostilità viene recuperato da qualcuno dei suoi compagni e curato.

Saga dopo la guerra Modifica

Curiel, assieme al resto della flotta di Barbabianca e ai Pirati del Rosso, assiste al funerale di Ace e Newgate su un'isola imprecisata del Nuovo Mondo.

Salto temporale Modifica

Un anno dopo Curiel e gli altri membri dei Pirati di Barbabianca si scontrano con i Pirati di Barbanera, ma vengono sconfitti e così iniziano a vivere nell'ombra.[4]

Differenze tra manga e anime Modifica

Forza e abilità Modifica

Nell'anime le sue pistole hanno un'elevata velocità di fuoco, tanto che Curiel è riuscito a distruggere tutti i pipistrelli creati dal frutto del diavolo di Moria in poco tempo, dimostrando di avere anche un'ottima mira.[5]

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.