FANDOM


Disambiguazione Per il café di Pudding, vedi Caramel

Carmel era una trafficante di bambini conosciuta nella malavita come Yama-uba.[1][2]

Aspetto Modifica

Carmel a 43 anni

Carmel a 43 anni.

Carmel era una donna anziana con un grande viso, il mento quadrato e capelli chiari ondulati. Portava il rossetto, un vestito scuro con il velo simile a quello di una suora e fumava una sigaretta.

A quarantatré anni era una donna bella, formosa e portava sempre i capelli lunghi ondulati e il suo vestito da suora, inoltre non aveva le rughe e il rossetto.

Carattere Modifica

Carmel si mostrava come una donna compassionevole e altruista che non discrimina nessuno, né per status sociale né per razza. Cercava sempre di trovare il bene negli altri e per quello era disposta a perdonare qualcuno anche di fronte a gravi crimini. Promuoveva la pace e la cooperazione tra i popoli e le razze. Tutte queste qualità le avevano fatto guadagnare l'epiteto di "santa madre".

In realtà, Carmel era una donna avida e senza scrupoli, che fingeva di avere un animo buono soltanto per nascondere la sua attività di trafficante di bambini. Difatti ha istituito l'Hitsuji no Ie per trovare degli orfani da vendere.

Relazioni Modifica

Famiglia Modifica

Il traffico di bambini è una tradizione della famiglia di Carmel.[2]

Charlotte LinLin Modifica

Carmel ha accolto nel suo orfanotrofio la piccola Charlotte LinLin dopo che fu abbandonata su Erbaf. Cercò di guidare e contenere l'innata forza e violenza della piccola LinLin, ma nonostante i suoi atti di violenza era disposta a credere in lei e a perdonarla ogni volta. In verità la donna era interessata a LinLin proprio a causa della sua forza, e aveva intenzione di venderla agli agenti del Cipher Pol in cambio di un'enorme somma di denaro.

Cipher Pol Modifica

Carmel faceva regolarmente affari con i Cipher Pol, vendendo loro gli orfani più promettenti da addestrare per diventare agenti, perfetti per il ruolo poiché nessuno si sarebbe mai chiesto da dove fossero venuti.

Forza e abilità Modifica

Carmel era un'oratrice estremamente carismatica, dato che è riuscita ad ottenere la clemenza dei giganti dopo la distruzione del loro villaggio. Inoltre era molto abile nel fingere, al punto di fare credere a tutti di essere una donna caritatevole e riuscendo così a mantenere segreto il suo lavoro di mercante di orfani.

Frutto del diavolo Modifica

Lente Per maggiori informazioni, vedere Soul Soul
Carmel poteri

Carmel utilizza i suoi poteri.

Carmel possedeva i poteri del frutto Soul Soul della categoria Paramisha che le consentiva di manipolare a piacimento le anime delle persone, compresa la sua, e di animare degli oggetti.

Storia Modifica

Passato Modifica

Santa madre Carmel

Carmel interrompe l'esecuzione dei Pirati giganti guerrieri.

Centodieci anni prima dell'inizio della narrazione, Carmel divenne una commerciante di orfani.

Undici anni dopo, apparve al sito di esecuzione di alcuni membri dei Pirati giganti guerrieri e persuase la Marina a trovare un'alternativa pacifica all'esecuzione in modo da mantenere la pace ed evitare ritorsioni dai giganti. Il suo intervento, in realtà, era una sceneggiata concordata con la Marina per guadagnarsi la fiducia e il rispetto dei giganti. Subito dopo, infatti, Carmel andò a vivere ad Erbaf dove fondò l'orfanotrofio Hitsuji no Ie, dove iniziò a vendere un orfano ogni due anni al Governo Mondiale, tra i quali c'era anche John Giant.

Sessantuno anni prima dell'inizio della narrazione, Charlotte LinLin venne accolta nell'orfanotrofio e Carmel assistette ai suoi episodi di violenza. Dieci mesi dopo, la bambina distrusse il villaggio di Erbaf causando la morte di Jorl, così Carmel convinse i giganti a risparmiarla e si trasferì su un'altra isola, dove alcuni giganti costruirono un orfanotrofio identico al precedente.

Carmel si incontrò poi con alcuni membri dei Cipher Pol per vendere LinLin, dichiarando che sarebbe stato il suo ultimo affare. Due mesi dopo, lei e gli altri bambini prepararono un dolce per il compleanno di LinLin, che quest'ultima mangiò avidamente. Dopo avere ripreso i sensi, LinLin si accorse che Carmel e gli orfani erano spariti, inconsapevole di averli mangiati mentre gustava il dolce.

Curiosità Modifica

  • Il nome di Carmel, il suo abbigliamento e il titolo di "madre" può essere un riferimento ai carmelitani, un ordine religioso conosciuto in Giappone per la vendita di dolci.
  • La figura stessa di Carmel potrebbe essere un riferimento a Madre Teresa di Calcutta, sebbene ovviamente la sua natura fosse completamente speculare.
  • Il soprannome di Carmel, Yama-uba, fa riferimento all'omonimo yokai, con cui condivide dei tratti. La Yama-uba sarebbe uno yokai che vive in montagna, il cui aspetto è spesso descritto come quello di una vecchia donna, che si prende cura dei bambini che si sono persi da tre giorni tra le montagne. Essa avrebbe cresciuto l'eroe Kintarō, umano dotato di una forza sovrumana, dopo che la madre l'aveva abbandonato una volta concepito.

Note

  1. 1,0 1,1 Vol. 86 capitolo 866.
  2. 2,0 2,1 Vol. 86 capitolo 867.

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale