FANDOM


Avalo Pizarro è un membro dei Pirati di Barbanera che in passato era rinchiuso al sesto livello di Impel Down.

Aspetto Modifica

Ha gli occhi che ricordano quelli di un gatto, dei capelli a forma di criniera e due corna bianche che spuntano dai lati della testa, dove sono presenti due placche metalliche. Ha dei baffi molto lunghi al punto che raggiungono la larghezza delle spalle e che assomigliano alle vibrisse dei gatti.

Al contrario degli altri evasi da Impel Down, eccetto Shiryu, alla sua prima comparsa non possiede l'uniforme della prigione, ma indossa come mantello una pelliccia bianca-marrone e due collane viola. Indossa anche dei guanti metallici.

Carattere Modifica

Pizarro ha sempre un sorriso sul viso, anche quando attacca Barbabianca. Sembra anche essere audace e ambizioso, tanto da proporre, seppur in modo scherzoso, di diventare egli stesso il capitano della ciurma.

Forza e abilità Modifica

Nonostante le sue capacità non siano state mostrate, si presume sia molto forte, al punto da meritarsi l'imprigionamento al sesto livello di Impel Down. Quando Barbanera ha raggiunto quest'ultimo, ha scelto di liberare solo i prigionieri che sarebbero sopravvissuti ad una battaglia all'ultimo sangue fra di loro. Per questo motivo Pizarro è uno tra i più forti prigionieri che vi erano rinchiusi. Ha certamente una resistenza sovrumana, dato che è riuscito a resistere ad un attacco di Edward Newgatee ad un'onda d'urto scagliata da Sengoku trasformato in Buddha senza mostrare apparentemente nessuna ferita.[2][3]

Armi Modifica

Utilizza due pistole per partecipare all'omicidio di Barbabianca.

Storia Modifica

Passato Modifica

Avalo Pizarro è stato un tempo uno dei più pericolosi criminali, fino a quando è stato catturato dal Governo Mondiale e rinchiuso ad Impel Down. Non si conoscono i dettagli delle sue azioni prima dell'arresto, ma si sa che il Governo ha deciso di cancellarle dalla storia.

Saga di Impel Down Modifica

Durante il raid dei Pirati di Barbanera ad Impel Down, Pizarro combatte un duello mortale con i suoi compagni di cella, come richiesto da Marshall D. Teach. Dopo esserne uscito vincitore, Teach lo libera e lo recluta nella sua ciurma.[4]

Saga di Marineford Modifica

Pizarro raggiunge Marineford di nascosto con gli altri Pirati di Barbanera e viene notato da alcuni marine quando hanno già raggiunto i resti del patibolo, da cui stanno guardando le fasi finali della guerra. Affermano di trovarsi lì per assistere alla morte di Barbabianca, che avviene proprio per mano loro.

Dopo la morte dell'imperatore, Pizarro ed alcuni compagni coprono Barbabianca con un telo nero ed attendono che il capitano rubi il potere del frutto Gura Gura dal suo vecchio proprietario. Lui e il resto della ciurma di Teach vengono colpiti da una potente onda d'urto generata da Sengoku trasformato in un Buddha. Quando Shanks e la sua ciurma raggiungono Marineford, tutti i Pirati di Barbanera se ne vanno, non sentendosi pronti ad affrontare un altro imperatore.[5]

Saga dopo la guerra Modifica

Pirati di Barbanera isola in fiamme

I Pirati di Barbanera su un'isola fiammeggiante.

La ciurma raggiunge il Nuovo Mondo, dove in poco tempo sconfigge e cattura Jewelry Bonney e la sua ciurma. La nave è in pessime condizioni per via delle dimensioni di San Juan Wolf, così il gruppo è riuscito a contattare la Marina e a proporre lo scambio di Jewelry Bonney con una nave da guerra. Van Ooger avvisa la ciurma che la nave è in arrivo, ma la Marina non ha intenzione di negoziare perché a bordo c'è l'ammiraglio Akainu. Per questo motivo fuggono abbandonando Bonney e la sua ciurma al loro destino.[6]

Salto temporale Modifica

Un anno dopo la guerra per la supremazia‎, Avalo Pizarro e i suoi compagni si scontrano con i superstiti della ciurma di Barbabianca, desiderosi di vendicarsi, e riescono a sconfiggerli nella guerra per chiudere i conti.[7]

Saga di Whole Cake Island Modifica

Un anno dopo, Avalo Pizarro e gli altri Pirati di Barbanera raggiungono Baltigo seguendo la Vivre Card di Burgess e la distruggono, per poi fuggire dopo un breve conflitto con la Marina ed i Cipher Pol appena giunti sull'isola.[8]

Curiosità Modifica

  • Il cognome "Avalo" è simile a Ávalos, cognome spagnolo, come la famiglia d'Avalos di condottieri.
  • Pizarro condivide il suo nome con il cognome del conquistatore spagnolo Francisco Pizarro.

Note

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.