FANDOM


Gli automi o pupazzi animati sono robot presentati durante la miniavventura di Ener, che erano stati disattivati ed abbandonati in mezzo a delle antiche rovine sul Warth fatato, cioè sulla Luna.[1]

Aspetto Modifica

Gli automi sono robot dalle sembianze umane, tutti simili tra loro, con la stessa faccia e gli stessi baffi. Nonostante siano creature meccaniche, esteriormente sembrano fatte di carne ed ossa. Quelli provenienti da Karakuri indossano dei vestiti particolari e sono leggermente più grandi di quelli della luna. Quelli originari del Warth fatato hanno le stesse ali che portano sulla schiena anche gli Shandia e gli abitanti di Skypiea.

Biologia Modifica

Sono creature artificiali, perciò è probabile che non possano riprodursi né morire. Nonostante siano robot possono mangiare.

Relazioni con le altre specie Modifica

Gli unici umani con cui gli automi hanno avuto delle relazioni sono il dottor Tsukimi ed Ener. Il primo li ha creati, mentre il secondo ha vendicato la morte del loro creatore.

Gli automi odiano i pirati spaziali in quanto indirettamente responsabili della morte di Tsukimi.

Forza e debolezze Modifica

Nonostante il coraggio dimostrato nell'affrontare i pirati spaziali e le loro armi sembrano essere molto deboli.

Credenze Modifica

Credono nell'onore, al punto da volere vendicare la morte del loro creatore.

Elenco degli automi Modifica

Storia Modifica

Passato Modifica

Spacey costruzione

Il professor Tsukumi mentre costruisce un automa.

Gli automi vennero creati dagli abitanti della luna, che quando finirono le risorse necessarie alla sopravvivenza abbandonarono le loro case e gli automi facendo rotta sulla "stella blu".

Il professor Tsukimi, un abitante dell'isola Karakuri, costruì quattro automi. Morì quando vide un'esplosione sulla luna con loro; essi decisero di partire alla volta del satellite per vendicare il loro creatore.

Ener e le grandi manovre nello spazio Modifica

Gli automi scoprono che gli autori dell'esplosione sono i pirati spaziali, così li attaccano ma vengono sconfitti velocemente. Ener, giunto lì poco dopo, sconfigge i pirati e colpisce con una scarica elettrica gli automi, che si riattivano. Ener esplora la città sotterranea portata alla luce dai pirati spaziali e riattiva anche gli automi che vi erano sepolti.

Curiosità Modifica

  • La miniavventura non spiega come mai gli automi della luna e quelli costruiti su Karakuri abbiano lo stesso aspetto.
  • I Karakuri Ningyō erano degli automi o pupazzi meccanici introdotti in Giappone tra il 17° e il 19° secolo.

Note

  1. One Piece Blue Deep: Characters World, Cosmo, Macro e Galaxy vengono elencati come "pupazzi animati".

Navigazione Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.